QUELLI CHE HANNO IL GRUPPO SANGUIGNO GRUPPO "B"




Le Basi B
» Lo stile di vita individuale del Tipo B
» B sta per "Bilancio", storia del gruppo sanguigno B
» Che cosa fa il Tipo B unico
» La dieta tipo B
» Controllare lo stress
» Eseercizi
» La connessione della personalità
» Vivi giusto!
» I supplementi soluzione per le comunci sfide tipo B












Lo Stile di Vita Individuale del Tipo B






Il meccanismo con cui il Gruppo Sanguigno esercita la sua influenza su tutto l’organismo ha a che fare con la proprietà che hanno i geni di influenzare gli altri geni, con cui apparentemente non sono in relazione, ma che sono localizzati immediatamente adiacenti o vicini. Questo spiega perché il tuo gruppo sanguigno può influenzare i diversi tipi di sistemi e funzioni dell’organismo, dagli enzimi digestivi alle sostanze neurochimiche, ecc.
Molti esperti della nutrizione sono confusi quando per la prima volta sentono parlare del legame che c’è, per esempio, tra gruppo sanguigno e digestione. Questo perché essi considerano, come significativo per l’organismo, solo l’antigene di superficie del Gruppo Sanguigno. In realtà, non è l’antigene di superficie che influenza, i livelli di acido del tuo stomaco, ma piuttosto è il gene per il tuo Gruppo Sanguigno che influenza indirettamente i geni che sono responsabili della produzione dell’acido del tuo stomaco. Il fenomeno è chiamato “Gene-linkage”, e non è ancora ben compreso, ma è comunque ben noto: molti geni influenzano l’azione di altri geni , anche se apparentemente non relazionati.
Esplorando il Gruppo sanguigno B, noi abbiamo capito molto di più circa questa intrigante relazione.










B sta per “Bilancio”, storia del Gruppo Sanguigno B






Il Gruppo sanguigno B è comparso, tra 10.000 e 15.000 anni a.c. in un’area del’Himalaya, nelle zone degli attuali Pakistan e India. Alcuni Umani Primitivi, spinti dal caldo, si erano spostati dalle lussureggianti savane dell’est d’Africa verso le fredde zone delle montagne himalayane, ed è qui che, in conseguenza dei cambiamenti climatici, avvenne la mutazione genetica che portò alla comparsa del Gruppo Sanguigno B.
I Tipi B apparvero dapprima,quindi, in India e nella zona degli Urali dell’Asia, in mezzo alle tribù dei Caucasici e dei Mongoli. Questo nuovo Gruppo Sanguigno diventò presto caratteristico delle grandi tribù degli abitanti della steppa, che da questo momento in poi dominarono le pianure Euroasiatiche.
Quando i Mongoli si spostarono rapidamente attraverso l’Asia, il gene del Gruppo Sanguigno B si radicò saldamente anche nelle nuove zone conquistate.
I Mongoli portavano con sé una cultura che dipendeva dalla pastorizia.
La loro dieta era a base di carne e di formaggi.


Oggi, fra tutti i Gruppi Sanguigni, il Tipo B dimostra una distribuzione geografica più chiaramente distribuita. Estendendosi come una grande cintura attorno alle pianure Euroasiatiche e sotto il subcontinente Indiano, il Tipo B è presente, in numero crescente, in Giappone, Mongolia, Cina e India, sopra le montagne degli Urali. Da qui e andando verso Ovest, le percentuali cadono fino a raggiungere il livello minimo nella punta Ovest dell’Europa. Il piccolo numero dei tipi B che è presente nell’Europa rappresenta, infatti, la migrazione verso Ovest dei Nomadi asiatici. Questo si nota soprattutto negli europei più a Est dell’Europa, i Tedeschi e gli Austriaci, che hanno un’inaspettata più alta incidenza di Tipi B rispetto i loro vicini dell’Ovest.
I moderni sub continentali Indiani e Caucasici hanno le più alte frequenze di Tipi B del mondo.
I Cinesi del Nord e i Coreani hanno anch’essi un’incidenza veramente alta di Tipi B e veramente bassa di Tipi A.










Che cosa fa il Tipo B Unico






Come Tipo B, tu porti il potenziale genetico per una grande adattabilità e per una grande abilità di prosperare in condizioni variabili. Diversamente dai Tipi A e O, che sono agli estremi opposti di ogni spectrum , la tua posizione è fluida piuttosto che stazionaria, con l’abilità di muoversi in ogni direzione lungo un continuum.
E’ facile capire come questa flessibilità sia stata molto utile ai primi Tipi B, che avevano la necessità di trovare un equilibrio nello sforzo continuo di adattamento alle condizioni variabili delle grandi forze dei regni animale e vegetale di allora, che incontravano nel loro cammino di nomadi.
Allo stesso tempo però, vivere in una situazione di precario equilibrio, può essere veramente difficile, e i Tipi B tendono infatti ad essere altamente sensibili alle conseguenze dello scivolare fuori da questo delicato bilancio.


La prima sfida che può esserci per l’ottima salute del Tipo B include la tendenza a produrre livelli più alti del normale di cortisolo, soprattutto quando si trova in condizioni di stress.
I Tipi B inoltre presentano una maggiore sensibilità per specifiche lectine presenti in certi cibi, che lo portano ad infiammazioni e a un più grande rischio di sviluppare la Sindrome X.
Essi presentano anche una particolare suscettibilità alle infezioni da virus lenti e duraturi, come quelli per la MS, CFS, e il Lupus, e una maggiore vulnerabilità alle malattie autoimmuni.
“ Se volessi generalizzare”, dice il Dr D’Adamo, “ dovrei dire che un Tipo B sano, quando vive in maniera giusta per se stesso e per il suo Gruppo Sanguigno , tende ad avere più bassi fattori di rischio per le malattie e tende ad essere più fisicamente in forma e mentalmente bilanciato che ogni altro Gruppo Sanguigno”.
Altra caratteristiche peculiare dei Tipi B è che essi tendono ad avere una più grande abilità di adattarsi all’altitudine e, cosa interessante , sono statisticamente più alti degli altri Gruppi Sanguigni.










La Dieta Tipo B






Per i Tipi B i più grandi fattori di aumento di peso sono il mais, il frumento, il grano saraceno, le lenticchie, i pomodori, le arachidi e i semi di sesamo. Ognuno di questi cibi influenza i suoi processi metabolici dando origine a fatica, ritenzione liquida e a ipoglicemia, un importante abbassamento degli zuccheri nel sangue che si verifica dopo i pasti.
Ma, quando tu elimini questi cibi dannosi e inizi una dieta che è giusta per il tuo Gruppo Sanguigno, vedrai che i livelli dei tuoi zuccheri nel sangue rimarranno normali dopo i pasti.
Un altro molto comune cibo che il Tipo B dovrebbe eliminare è il pollo. Il pollo contiene una lectina che è agglutinante all’interno dei muscoli del Tipo B. Sebbene il pollo sia una carne magra, la sua lectina agglutinante attacca anche la circolazione sanguigna e questo può condurre a stroke e problemi immunitari.
Il Dr D’Adamo suggerisce che tu, Tipo B, devi assolutamente svezzarti dal pollo e sostituirlo con più benefici cibi come capretto, agnello, montone, coniglio e cacciagione, cervo e daino. Altri cibi che incoraggiano la perdita di peso sono i vegetali verdi, le uova, e i formaggi magri.
Quando i cibi tossici sono evitati e sostituti con cibi benefici, i Tipi B hanno un vero successo nel controllare il loro peso.










Controllare lo stress






Per quanto riguarda gli ormoni, il tipo B è più vicino al Tipo A e, infatti, produce più alti livelli di cortisolo. Quando il tipo B è fuori equilibrio, manifesta un’eccessiva reazione allo stress, con difficoltà a riprendersi da esso, disturbi del sonno, senso di annebbiamento della mente durante il giorno, alterazione dei batteri saprofiti gastrointestinali, e soppressione delle funzioni immunitarie. Questo comporta un aumentato rischio per la depressione, l’insulinoresistenza e l’ipotiroidismo.
Lo stress elevato, quando cronicizza, può esacerbare tutte le sfide alla salute del Tipo B.


Nei Tipi B c’è un altro fattore importante implicato nella risposta allo stress, e cioè l’Ossido Nitrico.


La molecola di Ossido Nitrico (NO) ha l’abilità di favorire la ripresa dallo stress in maniera più veloce.
L’NO sta emergendo, negli studi, come un’importante sostanza capace di modificare molti processi biologici, inclusi l’attività del sistema nervoso e del sistema immunitario. Esso funzione anche come un tipo di mediatore per certi tipi di neuroni nel Sistema Nervoso Centrale. Diversamente dagli altri neurotrasmettitori, come Dopamina e Serotonina, l’ NO non si lega a specifici siti delle cellule, ma piuttosto pervade la cellula e lavora direttamente a livello biochimico, come un neurotrasmettitore a “risposta rapida”. Sembra anche che l’NO sia coinvolto nella regolazione della produzione di endorfine nel cervello. L’abilità di eliminare rapidamente l’NO può essere altamente benefico per il sistema cardiovascolare, ma può avere implicazioni per l’attività dei neurotrasmettitori, ritardando il recupero dallo stress.
Gli scienziati hanno trovato che coloro che posseggono l’antigene B appaiono eliminare l’NO molto più rapidamente che gli altri gruppi sanguigni: gli scienziati non hanno capito il motivo di ciò, ma una possibile risposta potrebbe essere che il gene che influenza l’abilità di modulare la conversione dell’Arginina in NO, è situato giusto vicino al gene che codifica il Gruppo Sanguigno. Ricordi il “gene-linkage” di cui abbiamo discusso prima?
Il Dr D’Adamo ha osservato che i Tipi B hanno il meraviglioso dono di essere abili a recuperare un fisiologico sollievo dallo stress e a mantenere il bilancio emozionale, attraverso l’utilizzo dei processi mentali come la Visualizzazione e la Meditazione.










Esercizi






Per mantenere l’equilibrio mente/corpo, che è unico per il tipo B, il Dr D’Adamo raccomanda di scegliere esercizi fisici che sfidano sia la mente sia il corpo. Il Tipo B necessita di equilibrare le attività meditative con esercizi fisici più intensi. “ Tu tendi ad andare bene con attività che non sono aerobicamente intense, che hanno un elemento di sfida mentale e che coinvolgono altre persone”, dice il Dr D’Adamo. Eccellenti forme di esercizi per il tipo B sono: tennis, arti marziali, ciclismo, escursioni a piedi, e golf.










La Connessione della Personalità






La connessione tra Gruppo sanguigno e personalità è stata studiata da lungo tempo. In uno studio indipendente il Dr D’Adamo ha trovato che la maggior parte delle persone di Tipo B spesso descrivono se stesse con le seguenti caratteristiche : soggettivi, tolleranti, creativi, originali e flessibili. In un altro studio i Tipi B ottennero un significativamente più alto punteggio in “intuizione”, indicando una preferenza per questo sesto senso d’informazione. Essi ottennero anche un punteggio alto per la combinazione “intuizione/feeling”, indicando questo che essi tendono a essere perspicaci, intuitivi, mistici, idealisti, creativi, attenti al mondo e alle persone, e bravi a immaginare. Essi inoltre imparano meglio attraverso l’ascolto, riflettono e interpretano ciò che hanno osservato. Forse la vita nomade delle steppe ha contribuito a favorire l’abitudine alle lunghe ore dedicate al colloquio e ha contribuito a dare tanto tempo alla meditazione e alla riflessione.










Vivi giusto!






Strategie-chiave del dr. D’Adamo per lo Stile di vita del Tipo B:
• La Visualizzazione è una potente tecnica per i Tipi B. Tu visualizzi, tu ottieni.
• Trova vie sane per esprimere i tuoi lati non conformisti.
• Spendi almeno venti minuti al giorno in qualche compito creativo che richiede la tua completa attenzione.
• Vai a dormire non oltre le ore 23 e dormi almeno per otto ore o più. E’ essenziale per i Tipi B mantenere il ritmo circadiano.
• Usa la Meditazione per rilassarti durante le pause dalla tua attività.
• Impegnati in una comunità, con il tuo vicinato o con altri gruppi di attività che ti danno un efficace senso di appartenenza al gruppo stesso. I Tipi B sono dei naturali networkers.
• Sii spontaneo.
• Con l’invecchiamento, i Tipi B tendono a soffrire di perdita di memoria e di acutezza mentale. Per restare attento fai compiti che richiedono concentrazione, come cruciverba, o impara una nuova abilità o una nuova lingua.










I Supplementi Soluzione per le Comuni Sfide Tipo B






• Buone Fondamenta: inizia con una buona base, usa Basicks Pack per il Tipo B.
• Risposta allo stress e chiarezza mentale: migliora il recupero dall’occasionale stress e mantieni la chiarezza mentale con le esclusive formule del Dr D’Adamo Nitricycle e Cortiguard.
• Spingi il metabolismo. Nei suoi libri il Dr D’Adamo scrive a proposito della capacità dei Tipi B di assimilare il calcio così efficacemente da aumentare il rischio per la deficienza di magnesio. Egli raccomanda quindi 200-300 mg di magnesio al giorno. Phytocal per il Tipo B ha 250mg di magnesio per serving ( 4 capsule) che sono quattro volte in più del magnesio presente nel Phytocal per i Tipi A e O. Il Dott. D’Adamo dice che vi può essere una relazione tra il sovrappeso dei Tipi B e una deficienza di magnesio.
• Medicina preventiva: il Dr D’Adamo chiama l’immunità “ il tallone di Achille” del Tipo B in squilibrio, specialmente per le infezioni batteriche e virali. Tu sai che i Tipi B hanno le difese naturali più deboli nei confronti della maggior parte dei virus delle comuni influenze. Il Dr D’Adamo raccomanda regolari dosi di Elderberry, che puoi trovare nel Proberry formula.

Nessun commento:

Posta un commento

Spero che l’articolo che ho scritto ti abbia dato delle informazioni utili.
Ti sei iscritto a questo blog?
Mi farebbe molto piacere ricevere un tuo commento. Mi aiuta nel proseguire il mio lavoro di diffusione di nuovi modi per stare bene e vivere serenamente.
Ti ringrazio inoltre se vorrai iscriverti nel mio blog e condividere questo articolo sui social.
Translate in Italian language.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Clicca su post più vecchi

Clicca          su       post più vecchi

Dona a chi impiega il suo tempo per gli altri con amore e altruismo. dona per alimentare il bene.

ATTENZIONE A TUTTI I SITI INTERNET

COMPRESO QUESTO...
ATTENZIONE Le informazioni contenute in questo sito(anche se selezionate con attenzione) come in tantissimi altri siti internet,sono di carattere informativo e generico, pertanto devono solamente essere usate a scopo didattico e NON per diagnosi su se stessi o su terzi, NON per scopi terapeutici, NON per automedicazione. In NESSUN CASO le informazioni presenti in questo sito si sostituiscono al parere di un medico. Pertanto si esortano i visitatori a rivolgersi IN OGNI CASO al proprio medico per avere dei pareri seri e professionali sul proprio stato di salute e sulle eventuali terapie da adottare. I gestori del sito non si assumono responsabilità per danni, di qualsiasi natura, che l'utente, attingendo le informazioni da questo sito, potrebbe causare a se stesso a o terzi, derivanti da uso improprio o illecito delle informazioni riportate in questo sito, o da errori e imprecisioni relativi al loro contenuto, o da libere interpretazioni, o da qualsiasi azione che l'utente del sito possa intraprendere autonomamente e disgiuntamente dalle indicazioni del proprio medico curante.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.