CONSULENZA

CONSULENZA TELEFONICA con Raymond Bard
Ogni giorno dalle 19 alle 20 sabato e Domenica dalle 10 alle 12
(Solo per gli iscritti e chi si iscrive a questo sito Internet)
Come fare: Effettua libera donazione tramite ricarica telefonica Wind al numero 3202181316 poi invia un messaggio per appuntamento telefonico.
A fine conversazione vi sarà chiesta una libera donazione in base al gradimento tramite bonifico bancario.



TRADUTTORE

ESSENZE - QUINTAESSENZA SPAGIRICA DI PARACELSIO

QUINTESSENZA SPAGIRICA DI PARACELSIO CANONICA

Quintessenza Spagirica di Paracelso canonica (QSPC)
La vera Quintessenza Spagyrica di Paracelso Canonica (QSPC) racchiude in sé i tre principi filosofici alchemici, ossia Mercurio, Zolfo e Sale.
In seguito vedremo le corrispondenze di questi tre principi nel regno vegetale, ma prima vorrei sottolineare che la vera Quintessenza Spagirica di Paracelso Canonica, il cui simbolo è la stella a cinque punte, da non confondere con quella a sei punte che raffigura il sigillo di Salomone, la si può ottenere in tutti e tre i regni (vegetale, minerale e animale).
In questo piccolo excursus sulla Quintessenza Spagyrica di Paracelso Canonica Vi parlerò solamente di quella relativa al regno vegetale, cercando, per quello che posso, di spiegarla il meglio possibile.
Vediamo ora il modus operandi per ottenere una Quintessenza Spagyrica di Paracelso Canonica.
Si prende la pianta fresca e in corrente di vapore si distilla da essa l'olio essenziale che è lo Zolfo filosofico della pianta, tale distillazione può essere fatta anche senza attrezzature sofisticate nel modo seguente:
si prende un pallone in pirex, a collo lungo e con la bocca smerigliata, si mette all'interno di esso, per 1/4 del suo volume, la pianta fresca triturata e poi si porta, aggiungendo acqua distillata, il volume a 3/4 della capacità del pallone stesso. Fatto ciò si mette sopra il pallone a collo lungo la relativa testa di moro o capitello e ponendo una fonte di calore sotto il pallone inizia la distillazione. Quando l'acqua comincerà ad uscire dal naso della testa di moro porterà con sé una parte di olio essenziale della pianta, quando quasi tutta l'acqua sarà distillata si spegne la fonte di calore sotto il pallone; ora nel vaso di raccolta del distillato avremo dell'acqua e dell'olio essenziale. L'olio essenziale, avendo un peso specifico inferiore a quello dell'acqua, rimarrà a galla e quindi per Voi sarà molto facile, con una semplice pipetta, recuperarlo (un piccolo consiglio che Vi posso dare è quello di versare il contenuto del vaso di raccolta in un cilindro graduato alto e stretto, in quanto l'olio essenziale distillato non sarà molto e quindi più piccolo sarà il diametro del cilindro più alto sarà lo spessore dell'olio essenziale facilitando l'estrazione dello stesso con la pipetta). A questo punto avete ottenuto il primo principio (Zolfo filosofico) dei tre che vi occorrono per fare la Quintessenza Spagyrica di Paracelso Canonica.
Vediamo ora come si ricava il secondo principio, ovvero il Mercurio filosofico, che, nel regno vegetale corrisponde all'alcool etilico.
Questo alcool si ricava dalla pianta stessa. Dopo l’estrazione dell'olio essenziale o Zolfo filosofico, nel pallone in pirex a collo lungo sarà rimasto il residuo della pianta; è da tale residuo che si dovrà ricavare l'alcool, ottenibile dalla fermentazione della pianta stessa. Tale fermentazione produrrà una soluzione alcolica che, distillata e rettificata, raggiungerà i 95 gradi volumetrici. Leggendo qui sembra tutto facile, e in effetti lo sarebbe, se non fosse che per fare una Quintessenza Spagyrica di Paracelso Canonica non si dovrebbe mai aggiungere niente di estraneo alla pianta. Quindi l’operatore dovrà comprendere come produrre ed estrarre l’alcool, o Mercurio Filosofico, dalla pianta stessa.

Occorre sapere che in ogni pianta è presente in abbondanza una sostanza che scissa si trasforma in "zuccheri" e che dallo zucchero si può ricavare alcool. Questo indizio, o se meglio credete questo suggerimento, non è così piccolo come potreste credere, rileggete questo ultimo passaggio e rifletteteci sopra; una volta trovata la chiave avrete in Vostro possesso l'alcool canonico della pianta, o meglio, il Mercurio filosofico della pianta stessa che è il secondo dei tre principi che vi interessano. In una Quintessenza Spagyrica di Paracelso Canonica tutto l'alcool contenuto in essa è alcool ottenuto dalla fermentazione della pianta dalla quale si è ricavato lo Zolfo filosofico. Vediamo ora come si ottiene il terzo principio e precisamente il Sale.

Una volta ottenuto l'alcool, sul fondo del vaso saranno rimasti dei residui della pianta, che vanno bruciati fino ad ottenere delle ceneri, le quali vanno messe in un vaso in pirex versandoci sopra dell'acqua distillata in rapporto di 1 su 10 in volume, ovvero 9 parti di acqua distillata per ogni parte di cenere. Si mette ora il vaso su una fonte di calore e si porta ad ebollizione, a quel punto si versa il tutto in un imbuto di vetro pirex con filtro carta (filtro di cellulosa pura) e sotto di esso un altro vaso in pirex per raccogliere il liquido bollente filtrato. Quando tutta la soluzione sarà passata nel vaso sottostante l'imbuto, si mette questo ultimo su una fonte di calore e si lascia evaporare la soluzione fino a che sul fondo del vaso non si siano formati dei sali, che vanno messi in un crogiolo e il tutto in una muffola per 24-48 ore ad una temperatura di 500-600°C circa. Trascorso tale lasso di tempo si estraggono i sali dalla muffola e si ripete la lisciviazione e la calcinazione dei sali per tre volte; alla fine di queste operazioni si ottengono dei sali bianchissimi e purificati che rappresentano il terzo principio (Sale filosofico). Ottenuti i tre principi occorre “riunirli”.
QUINTESSENZA POSOLOGIA.

3 volte al giorno, lontano dai pasti, 3-5 goccie di essenza spagyrica in una zolletta di zucchero o cucchiaio di miele.


In alcune patologie è molto utile l'associazione di due o più essenze spagyriche.

Pubblichiamo alcune indicazioni per le più comumi patologie. I rimedi riportati sono in ordine di importanza.

ACNE: lavanda, limone

ALLERGIE: melissa, menta
ANSIA: melissa, ginepro, cajeput, arancio amaro
ASMA BRONCHIALE: origano, cajeput, santoreggia, salvia
BRONCHITE: eucalipto, pino, origano, santoreggia
CEFALEA: lavanda, menta, semi caldi, salvia
CELLULITE: thuja, limone, ginepro
CONGIUNTIVITE: lavanda
DEPRESSIONE: melissa, lavanda, salvia, limone
ECZEMA: lavanda, limone, menta
EMORROIDI: cipresso
FERITE: santoreggia, eucalipto, ginepro
GASTRITE: limone, menta, semi caldi, anice stellato
IMPOTENZA: santoreggia, pino, cannella, timo
INFEZIONI: limone e aglio, lavanda, cajeput, bergamotto
INSONNIA: arancio amaro, melissa, salvia, lavanda
IPERTENSIONE ARTERIOSA: aglio, limone, lavanda, melissa
IPOTENSIONE: salvia e aglio, rosmarino, melissa, cannella
NAUSEA: melissa, menta
OBESITA': limone, thuja, ginepro
PIORREA: garofano, cipresso
PRURITO: menta, limone
PSORIASI: limone
REUMATISMI: ginepro e aglio, limone, timo, cajeput
SCIATALGIA: salvia, rosmarino
STERILITA' FEMMINILE: melissa
STERILITA' MASCHILE: salvia, pino
STIPSI: ginepro
TACHICARDIA: arancio amaro, limone, menta, lavanda
TOSSE: eucalipto, pino, timo, origano
USTIONI: eucalipto, ginepro,
***************************************************************************

Clicca su post più vecchi

Clicca          su       post più vecchi

FORMAZIONE - LEARNING - Scegli in cosa vuoi essere il migliore

Corso Marketing Management Generale

OCCASIONE LAST MINUTE SOLO PER GLI ISCRITTI A QUESTO BLOG

OGGI SCONTI

I post + cliccati della settimana

Collaborare

Collaborare

Dona a chi impiega il suo tempo per gli altri con amore e altruismo. dona per alimentare il bene.

ATTENZIONE A TUTTI I SITI INTERNET

COMPRESO QUESTO...
ATTENZIONE Le informazioni contenute in questo sito(anche se selezionate con attenzione) come in tantissimi altri siti internet,sono di carattere informativo e generico, pertanto devono solamente essere usate a scopo didattico e NON per diagnosi su se stessi o su terzi, NON per scopi terapeutici, NON per automedicazione. In NESSUN CASO le informazioni presenti in questo sito si sostituiscono al parere di un medico. Pertanto si esortano i visitatori a rivolgersi IN OGNI CASO al proprio medico per avere dei pareri seri e professionali sul proprio stato di salute e sulle eventuali terapie da adottare. I gestori del sito non si assumono responsabilità per danni, di qualsiasi natura, che l'utente, attingendo le informazioni da questo sito, potrebbe causare a se stesso a o terzi, derivanti da uso improprio o illecito delle informazioni riportate in questo sito, o da errori e imprecisioni relativi al loro contenuto, o da libere interpretazioni, o da qualsiasi azione che l'utente del sito possa intraprendere autonomamente e disgiuntamente dalle indicazioni del proprio medico curante.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.