TRADUTTORE

IL COLESTEROLO - I CIBI CHE LO FANNO ALZARE E QUELLI CHE LO FANNO ABBASSARE

CIBI CHE POSSONO DETERMINARE UN AUMENTO DEI LIVELLI DI COLESTEROLO


I cibi da evitare o comunque da consumare con moderazione quando siamo in presenza di elevati livelli di colesterolo o, semplicemente, per mantenere il nostro organismo in buona salute sono:

- burro, creme, formaggi, latte intero

- biscotti e pasticcini

- grassi idrogenati ( presenti in cibi fritti e lavorati )

- salse, pasticci di carne, pancetta, hamburger

- caffè non filtrato

- rognone

- fegato

- anatra

- agnello

- gamberetti

- sardine



CIBI DA INSERIRE NELLA DIETA CHE DETERMINANO UNA RIDUZIONE IMPORTANTE DI COLESTEROLO



I GRASSI POLIINSATURI, presenti in noci, semi, cereali integrali, pesci grassi e oli vegetali e quelli MONOINSATURI, presenti nell'olio di oliva, contribuiscono a mantenere bassi i livelli di colesterolo. E' stato segnalato che nelle località dove è alto il consumo di pesce i casi di infarto o ictus, determinati dalla presenza di elevati livelli di colesterolo ematico, sono assai rari. Gli eschimesi, che si nutrono quasi esclusivamente di pesce, presentano un irrisorio numero di casi di queste patologie.



Anche l' American Healt Association consiglia, per ridurre il tasso di colesterolo e ridurre il rischio di malattie cardiovascolari, di consumare alimenti ricchi di acidi grassi poliinsaturi ed in particolare di OMEGA 3. Questa indicazione deriva dagli studi, effettuati negli anni '50 dal medico Hugh Sinclair, che, dopo aver valutato a lungo l' alimentazione degli eschimesi, giunse alla conclusione che non è tanto l'apporto di acidi grassi saturi ma la carenza di acidi grassi omega 3 che costituisce un fattore di rischio per le patologie cardiovascolari. Oggi troviamo sul mercato perle contenenti acidi grassi essenziali omega 3 che costituiscono un valido aiuto per la prevenzione o per accompagnare la cura farmacologica di tali patologie.



prodotti e informazioni su colesterolo, trigliceridi e dieta anticolesterolo



Per quanto riguarda l'uso alimentare un alimento importante è costituito dall' OLIO DI OLIVA ( meglio se extravergine ), pernio della nostra cucina mediterranea. Esso contiene un'elevata stabilità all'ossidazione, è ben digerito e assorbito e la sua azione sul controllo della ipercolesterolemia è risultata molto buona.



Anche le FIBRE SOLUBILI, presenti in cibi come avena, fagioli cotti, pompelmo e mele aiutano a ridurre la colesterolemia legandosi probabilmente al colesterolo biliare e rimuovendolo dall'apparato digerente. Gli abitanti dei villaggi africani e in particolare i bantu non conoscono il problema dell'ipercolesterolemia e quello delle malattie cardiovascolari. La loro dieta, infatti prevede un consumo di fibre superiori del 300% rispetto a quella di un europeo. Le fibre determinano un minore assorbimento dei grassi e del colesterolo nell'intestino e ne aumentano l'eliminazione attraverso la bile. Il cibo ideale per ottenere una notevole riduzione di colesterolo ematico è costituito dai LEGUMI, poiché apportano proteine e fibre.



Un' importante funzione è anche quella svolta dagli antiossidanti, Vit. C, Vit. E e BETACAROTENE.

Essi contrastano gli effetti dannosi dei radicali liberi che si formano nell'organismo, a causa del fumo, della cottura spinta dei cibi, dell'inquinamento ambientale. Per quanto riguarda il colesterolo i radicali liberi determinano una modificazione nella struttura delle lipoproteine LDL che non sono più riconosciute come tali e quindi non vengono catturate dal fegato in maniera efficace, ma permangono nel sangue e si depositano sulla parete delle arterie, formando appunto gli ateromi di cui abbiamo parlato prima. Gli antiossidanti evitano che si determini questa modificazione strutturale.

Alimenti ricchi di Betacarotene sono: carote fresche, finocchi, prezzemolo, spinaci, cavolo, crescione, zucca, broccoli, melone, cicoria, zucca, albicocche.

Alimenti ricchi di Vitamina C sono: cavoli, broccoli, finocchi, kiwi, arance, limoni.

Alimenti ricchi di Vitamina E sono : olio di germe di grano, olio di girasole, olio di mais, olio di oliva, riso integrale.

Tra le bevande che ci aiutano a ridurre i livelli di colesterolo ci sono VINO ROSSO e TE' VERDE.

Il vino rosso contiene polifenoli, sostanze dotate di un potente effetto antiossidante nei confronti delle lipoproteine LDL e quindi con un buon potere di protezione contro la formazione di placche aterosclerotiche. In più sembra sia in grado anche di aumentare i livelli di lipoproteine HDL.

Il tè verde ha un effetto ipotensivo, determina un'ottima protezione cardiovascolare , riduce il colesterolo ematico ed i grassi totali, ha un'attività protettiva nei confronti dei trombi e rallenta i processi di invecchiamento. Questo è dovuto alla sua potente azione antiossidante, grazie alla presenza di flavonoidi, e alla capacità di legare i grassi presenti negli alimenti, grazie alla presenza di saponine.


ALIMENTAZIONE ANTI COLESTEROLO
Alimenti SI
Omega 3

Olio di Fegato di Merluzzo

Pesce Azzurro

Lecitina di Soia

Frutta

Verdura

Legumi

Frutta Secca

Vitamina B3 (niacina)

Marmite

Vino Rosso

Ginkgo

Vitamina C

Frutta Rossa

Vitamina D

Formaggio Asiago

Te Verde

Aloe Vera

Miele

Olio d'Oliva Extra Vergine

Vitamina E

Grassi Monoinsaturi

Grassi Polinsaturi

Vitamina K2 (spinaci, cavoli, broccoli, cavoletti di bruxelles, kiwi)

Q10

Aglio

Acido Folico (vitamina B9)

Clicca su post più vecchi

Clicca          su       post più vecchi

FORMAZIONE - LEARNING - Scegli in cosa vuoi essere il migliore

Corso Marketing Management Generale

OCCASIONE LAST MINUTE SOLO PER GLI ISCRITTI A QUESTO BLOG

OGGI SCONTI

I post + cliccati della settimana

Collaborare

Collaborare

Dona a chi impiega il suo tempo per gli altri con amore e altruismo. dona per alimentare il bene.

ATTENZIONE A TUTTI I SITI INTERNET

COMPRESO QUESTO...
ATTENZIONE Le informazioni contenute in questo sito(anche se selezionate con attenzione) come in tantissimi altri siti internet,sono di carattere informativo e generico, pertanto devono solamente essere usate a scopo didattico e NON per diagnosi su se stessi o su terzi, NON per scopi terapeutici, NON per automedicazione. In NESSUN CASO le informazioni presenti in questo sito si sostituiscono al parere di un medico. Pertanto si esortano i visitatori a rivolgersi IN OGNI CASO al proprio medico per avere dei pareri seri e professionali sul proprio stato di salute e sulle eventuali terapie da adottare. I gestori del sito non si assumono responsabilità per danni, di qualsiasi natura, che l'utente, attingendo le informazioni da questo sito, potrebbe causare a se stesso a o terzi, derivanti da uso improprio o illecito delle informazioni riportate in questo sito, o da errori e imprecisioni relativi al loro contenuto, o da libere interpretazioni, o da qualsiasi azione che l'utente del sito possa intraprendere autonomamente e disgiuntamente dalle indicazioni del proprio medico curante.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.