TRADUTTORE

L'ISTAMINA è LEI CHE PROVOCA ALLERGIE,PRURITO,DOLORE,BRONCOCOSTRIZIONE,IPERSECREZIONE GRASTRICA

L'Istamina
Cosa è L'istamina?
Istamina Istamina (formula C5H9N3) è una sostanza derivata dalla decarbossilazione dell'amminoacido istidina. Viene sintetizzata dal corpo umano come reazione ad alcuni tipi di stimoli di natura batterica fisica e/o chimica; particolare rilevanza va data alle reazioni allergiche.

L’istamina, come altre sostanze simili quali la putrescina, la tiramina, la cadaverina sono composti azotati. Le sostanze che appartengono a questa categoria vengono chiamate anche "ammine biogene", e possono essere inidividiate in vari alimenti a seguito dell’azione di alcuni microrganismi. 
 L'istamina è una molecola che provoca numerosi effetti biologici (dolore, prurito, broncocostrizione, dilatazione delle arteriole, ipotensione, aumento della secrezione gastrica), attraverso il legame con particolari recettori chiamati H1 e H2. È presente in quasi tutti i tessuti; particolarmente ricchi di istamina sono il polmone, la cute, la mucosa gastrointestinale. Molta dell’istamina tessutale è contenuta nei mastociti, e forma complessi con l’eparina all’interno dei granuli, che vengono esposti all’ambiente extracellulare in seguito all’interazione di queste cellule con vari mediatori, particolarmente le immunoglobuline di classe E (IgE) durante i fenomeni allergici. In questi casi le IgE si legano a recettori localizzati sui mastociti provocandone la degranulazione con liberazione di istamina. Questa, a livello bronchiale provoca broncospasmo, a livello cutaneo reazioni orticarioidi e in generale vasodilatazione che, -in alcuni casi- può portare al collasso. L’istamina è presente anche nel sangue, contenuta nei granulociti basofili, e nel cervello, dove svolge la funzione di neurotrasmettitore. Gli effetti anche gravi dell’istamina sono combattuti dai farmaci antistaminici con effetto bloccante sui recettori H1 che sono quelli che mediano la maggior parte dei sintomi presenti nei disturbi allergici.
 L'istamina inoltre richiama altri leucociti in loco e attiva la risposta infiammatoria. Essendo l'istamina la principale e più immediata responsabile dei sintomi di allergia, gli antiistaminici (che ne impediscono il legame agli specifici recettori H1) inibiscono la comparsa di manifestazioni allergiche. 
E' purtroppo vero che alcuni alimenti (da te correttamente citati: formaggi fermentati, crostacei...) contengono istamina preformata. Pertanto l'introduzione di tali alimenti può, in presenza di un'eccessiva sensibilità dei recettori all'istamina, sctenare delle manifestazioni simil-allergiche, ma che in realtà non sono allergiche in quanto si parla di allergia solo se vi è un'immunizzazione contro un allergene e produzione di anticorpi sepcifici IgE contro di esso.

ALIMENTI RICCHI DI ISTAMINA E CONTENUTO ISTAMINICO
Formaggi fermentati 1330 mcgr/gr
Bevande fermentate (vino, birra) 20 mcgr/gr
Cibo fermentato (crauti)
Insaccati di Maiale e Bue 160-225 mcgr/gr
Fegato di Maiale 25 mcgr/gr
Tonno, Alici, Bottarga in scatola
Aringhe conservate 350 mcgr/gr
Acciughe conservate 60 mcgr/gr
Sardine conservate 17 mcgr/gr
tonno conservato 6 mcgr/gr
Cibi in scatola (carni, verdure, pomodoro, spinaci)
Spinaci 37 mcgr/gr
Pomodori 22 mcgr/gr
Pesce surgelato
Pesce fresco (tonno, sardine, alici, salmone)
Crostacei, Frutti di mare
ALIMENTI ISTAMINO-LIBERATORI
Albume
Molluschi
Fragole
Pomodori
Cioccolata
Pesce
Ananas
Alcool
Fecola di Patate
Noci, Mandorle, Arachidi, Frutta secca
Caffè
Lenticchie, Fave, Legumi
Derivati delle noci di Cola

Clicca su post più vecchi

Clicca          su       post più vecchi

FORMAZIONE - LEARNING - Scegli in cosa vuoi essere il migliore

Corso Marketing Management Generale

OCCASIONE LAST MINUTE SOLO PER GLI ISCRITTI A QUESTO BLOG

OGGI SCONTI

I post + cliccati della settimana

Collaborare

Collaborare

Dona a chi impiega il suo tempo per gli altri con amore e altruismo. dona per alimentare il bene.

ATTENZIONE A TUTTI I SITI INTERNET

COMPRESO QUESTO...
ATTENZIONE Le informazioni contenute in questo sito(anche se selezionate con attenzione) come in tantissimi altri siti internet,sono di carattere informativo e generico, pertanto devono solamente essere usate a scopo didattico e NON per diagnosi su se stessi o su terzi, NON per scopi terapeutici, NON per automedicazione. In NESSUN CASO le informazioni presenti in questo sito si sostituiscono al parere di un medico. Pertanto si esortano i visitatori a rivolgersi IN OGNI CASO al proprio medico per avere dei pareri seri e professionali sul proprio stato di salute e sulle eventuali terapie da adottare. I gestori del sito non si assumono responsabilità per danni, di qualsiasi natura, che l'utente, attingendo le informazioni da questo sito, potrebbe causare a se stesso a o terzi, derivanti da uso improprio o illecito delle informazioni riportate in questo sito, o da errori e imprecisioni relativi al loro contenuto, o da libere interpretazioni, o da qualsiasi azione che l'utente del sito possa intraprendere autonomamente e disgiuntamente dalle indicazioni del proprio medico curante.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.