CONSULENZA

CONSULENZA TELEFONICA con Raymond Bard
Ogni giorno dalle 19 alle 20 sabato e Domenica dalle 10 alle 12
(Solo per gli iscritti e chi si iscrive a questo sito Internet)
Come fare: Effettua libera donazione tramite ricarica telefonica Wind al numero 3202181316 poi invia un messaggio per appuntamento telefonico.
A fine conversazione vi sarà chiesta una libera donazione in base al gradimento tramite bonifico bancario.



TRADUTTORE

ACTH - Corticotropina - Malattia di Cushing - Morbo di Addison - Ipopituitarismo

ACTH  - Corticotropina

Noto anche come: Corticotropina
Nome: Ormone adrenocorticotropo
Esami associati: Cortisolo


Quando viene usato?

I livelli di ACTH nel sangue sono misurati per facilitare la diagnosi e monitorare alcune condizioni morbose associate con l’eccesso o il difetto di cortisolo. Queste condizioni includono:
  • la malattia di Cushing: eccesso di cortisolo dovuto ad un’aumentata sintesi di ACTH prodotta da un tumore nella ghiandola ipofisaria. (generalmente un tumore benigno.)
  • la sindrome di Cushing: segni e sintomi dovuti all’eccessiva esposizione al cortisolo. Rispetto alla malattia di Cushing la sindrome di Cushing può essere dovuta a tumori delle ghiandole surrenaliche, iperplasia surrenalica (aumentata crescita di cellule surrenaliche), a trattamenti steroidei o a un tumore che produce ACTH in sede diversa dall’ipofisi (come ad ersempio nei polmoni).
  • la malattia di Addison, insufficienza surrenalica primaria: diminuita produzione di cortisolo a causa di una lesione a livello delle ghiandole surrenaliche:
  • insufficienza surrenalica secondaria: diminuzione della produzione di cortisolo a causa di una disfunzione ipofisaria.
  • Ipopituitarismo: disfunzione o danno ipofisario che porta ad una diminuita produzione ormonale da parte dell’ipofisi, inclusa la produzione di l’ACTH.Misurare sia l’ACTH che il cortisolo è utile nella diagnosi differenziale tra queste patologie. Siccome i livelli di ACTH variano in maniera inversa rispetto ai livelli di cortisolo, il vostro medico può ricevere un grande aiuto dalla conoscenza dei valori di entrambi gli ormoni e se l’equilibrio è spostato, su quale versante. La tabella sottostante indica i valori rispettivi di ACTH e cortisolo nelle diverse patologie che coinvolgono l’ipofisi e le ghiandole surrenaliche.



    Patologia
    Cortisolo
    ACTH
    Malattia di Cushing (tumore ipofisario secernente ACTH)Alto
    Alto
    Tumore del surrene
    Alto
    Basso
    Produzione ectopica di ACTH (ACTH prodotto dal tumore fuori dall'ipofisi, normalmente nel polmone)
    Alto
    Alto
    Morbo di Addison (danno surrenalico)
    Basso
    Alto
    Ipopituitarismo
    Basso
    Basso


    Quando viene richiesto?
    Quando il paziente ha sintomi associati all’eccesso o alla carenza di cortisolo.
    L’eccesso di cortisolo può provocare sintomi quali l’obesità (soprattutto se risparmia braccia e gambe), l’arrotondamento del viso (facies lunare), assottigliamento e fragilità della cute, strie rubre sull’addome, debolezza muscolare, acne e irsutismo (aumento dei peli corporei). È spesso associato a ipertensione, potassio basso, bicarbonato elevato e glucosio alto (o diabete).

    I pazienti con insufficiente produzione di cortisolo possono presentare sintomi quali debolezza muscolare, fatica, perdita di peso, pigmentazione cutanea (anche in aree non esposte al sole e perdita di appetito. Spesso questi sintomi sono accompagnati da segni quali bassa pressione, basse concentrazioni di glucosio, bassi livelli di sodio, elevati livelli di potassio e calcio.
    Sintomi suggestivi di ipopituitarismo comprendono perdita di appetito, stanchezza, irregolarità mestruali, ipogonadismo (bassi livelli di ormoni sessuali maschili), diminuzione della libido, frequenti minzioni notturne e perdita di peso. Quando la condizione è dovuta a un tumore ipofisario (generalmente benigno), il paziente potrebbe anche presentare sintomi associati alla compressione delle cellule e nervi limitrofi. Il tumore potrebbe entrare in conttatto con i nervi che controllano la visione, causando sintomi quali la visione a ‘tunnel’ (incapacità di vedere oggetti al di fuori dello sguardo), perdita della visione in alcune aree localizzate o visione sdoppiata e potrebbe inoltre essere la causa di ricorrenti mal di testa.


    Che cosa significa il risultato?
    NOTA: un valore di riferimento standard non è disponibile per questo test, in quanto i valori dipendono da molti fattori, tra cui l’età del paziente, il sesso, la popolazione di riferimento,la metodica di esecuzione. I valori numerici del risultato assumono significato differente a seconda del laboratorio in cui sono stati eseguiti. Il vostro risultato dovrebbe includere i valori di riferimento per il laboratorio in cui è stato eseguito. LabTestsOnline raccomanda di fare riferimanto al proprio medico di fiducia. Per avere maggiori informazioni riguardo ai valori di riferimento, leggere la sezione Valori di riferimento e Quello che significa.


    Le modificazioni dell’ACTH e del colesterolo vengono spesso valutate nello stesso momento.
    Un aumento dell’ACTH potrebbe significare che il paziente ha la malattia di Cushing, la malattia di Addison o un tumore ectopico secernente ACTH. Una diminuzione dell’ACTH potrebbe essere dovuta ad un tumore surrenalico, a terapie corticosteroidee o a ipopituitarismo.

    In alcuni casi l’interpretazione dei risultati può essere complessa. Le concentrazioni di ACTH e cortisolo variano durante il giorno. Generalmente l’ACTH sarà più elevato al mattino e più basso di notte. Stimolerà la produzione di cortisolo che salirà però dopo che l’ACTH sarà elevato e scenderà a livelli minimi molto tardi nella notte. Patologie che alterino la produzione di ACTH e cortisolo modificano anche questa variazione ciclica durante il giorno.

    C’è qualcos’altro che devo sapere?
    Valutare le modificazioni del cortisolo in risposta alla somministrazione di alcuni farmaci aiuta a chiarire il quadro e a formulare la diagnosi corretta. Il farmaco più comunemente usato è il"cortrosyn" (cosyntropina forma farmacologica dell’ACTH) per un test da stimolazione all’ACTH, oppure il desametasone per un test da soppressione.
  • la cosyntropina, come l’ACTH stimola le ghiandole surrenaliche a produrre cortisolo. Se i livelli di cortisolo non aumentano dopo la sua sommistrazione, questo significa che le surreni funzionano meno come nella malattia di Addison o nell’ipopituitarismo.
  • il desametasone è un farmaco molto potente che funziona come il cortisolo. Nelle persone normali blocca la produzione di ACTH. Testando la risposta a dosi diverse di desametasone è possibile valutare se il paziente ha la sindrome di Cushing e determinarne le cause. Possono essere impiegati deversi altri farmaci quali l’insulina, l’ormone rilasciante la corticotropina e il metapirone.

    Alcuni farmaci possono indurre un’elevazione dell’ACTH tra cui l’insulina, le anfetamine, la levodopa, la metoclopramide e RU 486.

    I farmaci che inducono una riduzione dei livelli di ACTH sono il desametasone e altri farmaci che si comportino come il cortisolo (inclusi prednisone, idrocortisone, prednisolone e metilprednisone) e megestrol acetato.
    La secrezione di ACTH può essere aumentata dallo stress.

    L’ACTH è stato impiegato come farmaco nel trattamento della sclerosi multipla.
  • Clicca su post più vecchi

    Clicca          su       post più vecchi

    FORMAZIONE - LEARNING - Scegli in cosa vuoi essere il migliore

    Corso Marketing Management Generale

    OCCASIONE LAST MINUTE SOLO PER GLI ISCRITTI A QUESTO BLOG

    OGGI SCONTI

    I post + cliccati della settimana

    Collaborare

    Collaborare

    Dona a chi impiega il suo tempo per gli altri con amore e altruismo. dona per alimentare il bene.

    ATTENZIONE A TUTTI I SITI INTERNET

    COMPRESO QUESTO...
    ATTENZIONE Le informazioni contenute in questo sito(anche se selezionate con attenzione) come in tantissimi altri siti internet,sono di carattere informativo e generico, pertanto devono solamente essere usate a scopo didattico e NON per diagnosi su se stessi o su terzi, NON per scopi terapeutici, NON per automedicazione. In NESSUN CASO le informazioni presenti in questo sito si sostituiscono al parere di un medico. Pertanto si esortano i visitatori a rivolgersi IN OGNI CASO al proprio medico per avere dei pareri seri e professionali sul proprio stato di salute e sulle eventuali terapie da adottare. I gestori del sito non si assumono responsabilità per danni, di qualsiasi natura, che l'utente, attingendo le informazioni da questo sito, potrebbe causare a se stesso a o terzi, derivanti da uso improprio o illecito delle informazioni riportate in questo sito, o da errori e imprecisioni relativi al loro contenuto, o da libere interpretazioni, o da qualsiasi azione che l'utente del sito possa intraprendere autonomamente e disgiuntamente dalle indicazioni del proprio medico curante.

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
    L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
    Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.