CONSULENZA

CONSULENZA TELEFONICA con Raymond Bard
Ogni giorno dalle 19 alle 20 sabato e Domenica dalle 10 alle 12
(Solo per gli iscritti e chi si iscrive a questo sito Internet)
Come fare: Effettua libera donazione tramite ricarica telefonica Wind al numero 3202181316 poi invia un messaggio per appuntamento telefonico.
A fine conversazione vi sarà chiesta una libera donazione in base al gradimento tramite bonifico bancario.



TRADUTTORE

COME ALLUNGARE IL PENE - ESERCIZI E CONSIGLI



 COME ALLUNGARE IL PENE

Per la felicità di alcuni porcelloni che si preoccupano delle dimensioni del loro pene o delle loro scarse prestazioni sessuali vi voglio fare questo piccolo regalo, vi svelo gratuitamente il segreto degli esercizi per allungare il pene.

I pochi fortunati che possono leggere questi esercizi sono pregati di farsene una copia e di passarli agli amici.



JELQING o Milking

Con il termine Jelqing o Milking mungitura (mungitura del pene), si intende una serie di esercizi per aumentare le dimensioni del pene (sia la lunghezza che lo spessore). Questi esercizi sono tramandati in Arabia, da padre in figlio, quando i figli stanno per avere i loro primi rapporti sessuali (Su altri siti ho letto invece che derivano dai rituali delle tribù africane antiche (Della mungitura del pene se ne parla anche nel libro Tao del Sesso autore Stephen Chang, Edizioni mediterranee, in questo libro si parla in particolar modo della tecnica per cambiare forma al pene, cioè anziché avere un pene con il glande a forma di matita, si parla di come modificare il glande affinchè assuma la forma a fungo che soddisfa meglio le donne). Gli esercizi sono in pratica dei massaggi che vengono praticati sul pene.

I risultati del Jelqing sono permanenti.

Il pene sarà più grosso e lungo sia in stato di flaccidità che in erezione, ma i risultati si noteranno maggiormente in stato di erezione.

Gli esercizi sono benefici e non dannosi, migliorano la salute e la forza del pene, sempre che venga rispettata la norma di non eseguire mai gli esercizi in piena erezione. I risultati non si possono ottenere fintanto che non si ha una semi erezione. Dopo aver eseguito questo esercizio, il pene appare più lungo e più spesso. Dopo parecchi mesi di esercizio continuo, il pene apparirà enorme, questo è dovuto all'aumento dell'afflusso di sangue nei tessuti del pene. Scegli UNO di questi esercizi e includilo nel tuo allenamento.

Devi usare un lubrificante per questi esercizi. (personalmente stò usando il Johnson's baby olio gel con camomilla è 10 volte più idratante di creme e lozioni).

E' consigliabile vedere almeno una volta come si praticano correttamente gli esercizi, nel sito

http://www.jelq-italiano.com/downloads/ ci sono alcune video clips che mostrano alcuni esercizi di jelqing per mezzo di un loro dispositivo il Power-Jelq. Con la scusa che gli esercizi sono faticosi (in effetti sono un po' stressanti)

hanno creato un dispositivo per fare gli esercizi con meno fatica. In ogni caso viene mostrato anche l'esercizio della Tecnica 1 variante dell'esercizio B, per mezzo delle video clips:

power-jelq.com.penis.enlargement.hand.jelq.side.mpeg

e power-jelq.com.penis.enlargement.hand.jelq.front.mpeg

inoltre viene presentato l'Esercizio (D) Flacid penis stretching (Stretching con il pene flaccido) (Step 4-6): per mezzo del video power-jelq.com.penis.enlargement.stretch.mpeg anche se nel video viene utilizzato lo strumento power-jelq, si capisce bene come poter fare l'esercizio utilizzando solo le mani.



ESERCIZI JELQING



Il programma di esercizi si basa su questi passi:

Esercizio (A) Jelqing warm up (Riscaldamento del pene) (Step 1)

Esercizio (B) Jelqing for Penis Length (Allungare il pene) (Step 2)

Esercizio (C) Jelqing for Penis Girth (Aumentare lo spessore-circonferenza del pene) (Step 3)

Esercizio (D) Flacid penis stretching (Stretching con il pene flaccido) (Step 4-6)

Esercizio (E) Erect penis stretching (Stretching con il pene eretto) (Step 7-9)

Esercizio (F) KEGEL exercise (Esercizio KEGEL) (Step 10)

IMPORTANTE: Tutti gli esercizi vanno eseguiti in sequenza.



Esercizio (A) Jelqing warm up (Riscaldamento del pene) (Step 1):

Il pene è formato da tessuti spugnosi chiamati (spongiosum) che possono essere manipolati per poter tenere più sangue e così provocare un ingrandimento del pene. Usando questa tecnica il pene sarà più grande sia in stato di flaccidità che in stato di erezione. Gli allenamenti quotidiani di jelqing durano dai 20 ai 30 minuti.

La via più semplice per eseguire l'esercizio di (warm up), è quello di farsi una doccia calda, oppure se per qualsiasi motivo non si vuole o non si può fare una doccia calda allora si riscalderà il proprio pene manualmente avvolgendolo su un tovagliolo pulito e caldo (non troppo caldo) per circa 5 minuti. Oppure si può riscaldare il pene usando un tovagliolo bagnato con acqua calda, per alcuni minuti quindi massaggiare il pene e ripetere finchè non l'avete riscaldato bene (ma senza esagerare). L'idea è quella di aumentare l'afflusso di sangue al pene. Questo migliorerà l'efficacia degli esercizi jelqing. Dopo aver riscaldato il pene si possono iniziare i veri e propri esercizi di jelqing. Per evitare danni al pene gli esercizi di jelqing non devono mai essere praticati quando il pene è in piena erezione, ma dovrebbe avere una semi erezione diciamo intorno al 50%-75%.

Esercizio (B) Jelqing for Penis Length (Allungare il pene) (Step 2):

Dopo aver riscaldato il pene si deve utilizzare un lubrificante. Si deve applicare al proprio pene una moderata quantità di lubrificante distribuendolo uniformemente su tutta la lunghezza del pene, bisogna ricordarsi però che il pene deve trovarsi in uno stato di semi erezione tutto ciò per prevenire danni al pene. Quindi bisogna stringere la base del pene con il pollice e l'indice racchiusi come quando con la mano si fa OK; bisogna stringere in modo da far affluire il sangue verso il glande comunque la stretta non deve essere troppo esagerata da dare fastidio, non bisogna avere alcun disagio, se si è a disagio si provi ad rilassare un po’ la presa. Usando l'altra mano afferrare il pene subito dopo la presa dell'altra mano. Ad es. se si è afferrata la base del pene con la mano destra, utilizzare la mano sinistra per afferrare il pene subito dopo la presa della mano destra (afferrare il pene con la mano sinistra esattamente come lo si è afferrato con mano la destra), quindi si lascia la mano destra ferma che stringe la base del pene, la mano sinistra invece stringe il pene ma non resta ferma perché la si deve far stroking (stroking = remare, accarezzare, scorrere) in avanti (lentamente) sempre stringendo il pene facendo in modo di far affluire più sangue verso il glande.

Continuare a pompare sangue verso il glande, con la mano sinistra per 5 minuti. Ricordiamo ancora una volta che bisogna tenere il pene in uno stato di semi erezione durante l'intero procedimento. Se durante il procedimento vedi che la tua erezione sta aumentando fino a diventare un piena erezione, allora ti devi fermare finché non ottieni nuovamente uno stato di semi erezione, oppure se perdi la tua erezione stimola il tuo pene finché non ottieni uno stato di semi erezione. L'esercizio jelqing per allungare il pene deve essere fatto SOLAMENTE UNA VOLTA AL GIORNO E NON DI PIU', non pensare che più è meglio. RICORDA DEVI ESEGUIRE QUESTO ESERCIZIO UNA SOLA VOLTA AL GIORNO PER 5 GIORNI ALLA SETTIMANA, 2 GIORNI SONO DI RIPOSO.

Esiste una variante di questo esercizio ed è la seguente:

L'autore di un articolo sul Jelqing dice che la sua tecnica preferita e la Tecnica 1 e con essa dice di aver avuto i migliori risultati nello sviluppo del pene.

Tecnica 1.

Questo semplice esercizio se praticato per 5 giorni alla settimana, può far ottenere ad un uomo che ha un pene che misura 6 pollici di lunghezza ( circa 15,24 cm) un incremento di lunghezza da 1 a 3 pollici (1 pollice equivale a circa 2.54 cm) quindi si raggiungeranno dai 17,78 cm ai 22,86 cm circa nei primi mesi; il pene crescerà in proporzione alla circonferenza. Nel primo mese non ci saranno grossi risultati potrebbe verificarsi o meno una minima crescita; migliori risultati si notano tra il secondo e terzo mese, in cui si nota una crescita di 2 o più pollici di lunghezza.



1 Quando il tuo pene si trova in uno stato di semi erezione, fai il segno dell'OK con l'indice e il pollice della mano sinistra. Con questa mano afferra la base del tuo pene.

2 Ora iniziando dalla base, tira il pene dolcemente ma fermamente. Allungalo verso il basso esternamente. Ricorda che il tuo pene deve trovarsi in uno stato di semi erezione. Sii sicuro di toccare tutto il tuo pene dalla base fino al glande. Sul glande si avrà un aumento del flusso sanguigno.

3 Cambia mano, usa la destra e fai lo stesso movimento. Alterna entrambe le mani con un moto che liscia, munge e tocca ogni zona dell'asta del pene fino alla base del glande.

Passa energicamente la mano 200-300 volte al giorno per la prima settimana (10 minuti).

La settimana successiva passa a 300-500 volte (15 minuti).

In seguito passa ad oltre 500 ripetizioni, usando un bel po’ di forza con ognuna delle mani(20 minuti).

Ricordati che il pene deve trovarsi in uno stato di semi erezione e non deve mai avere una piena erezione. ATTENZIONE: Se si fa questo esercizio con il pene in piena erezione si possono causare danni al pene. Se hai perso la semi erezione e il pene si è inflacidito, puoi far affluire maggior sangue al pene, schiaffeggiando su e giù il pene per 25-50 volte.



Fai questo esercizio per 5 volte alla settimana. Se senti che devi eiaculare, smetti di mungere il pene finché il desiderio di eiaculare non è scomparso.

Esercizio (C) Jelqing for Penis Girth (Aumentare lo spessore-circonferenza del pene) (Step 3):



Dopo aver eseguito gli esercizi di riscaldamento ed allungamento del pene ora siete pronti ad eseguire gli esercizi che ne aumentano lo spessore. Come per gli esercizi di allungamento, è vivamente consigliato l'uso di un lubrificante. Ricordiamo ancora che dovete raggiungere uno stato di semi erezione, quindi procedete come nell'esercizio per l'allungamento del pene solo che questa volta la mano sinistra dovrà stringere l'asta del pene (sempre con l'indice e il pollice che formano un OK) appena sotto la testa del pene (cioè sotto il glande) quindi la mano scende verso il basso (sempre stringendo l'asta del pene) in direzione della base del pene, in direzione della mano destra, eseguendo il movimento verso il basso, far affluire il sangue verso i lati esterni dell'asta del pene, dopo alcuni secondi ripetere il procedimento circa un pollice (1pollice = circa 2.54 cm) più lontano giù verso l'astabisogna fare in modo di  del pene, mi spiego meglio in sostanza dovete ripetere il procedimento stringendo questa volta non sotto il glande ma dovrete stringere a circa 2,54 cm sotto il glande e far scendere da quel punto la mano sinistra. Ripetere il procedimento afferrando l'asta ogni volta sempre più in basso finchè si raggiunge la base. QUESTO ESERCIZIO SI ESEGUE UNA SOLA VOLTA AL GIORNO PER 5 GIORNI ALLA SETTIMANA CON 2 GIORNI DI RIPOSO.



Esercizio (D) Flacid penis stretching (Stretching con il pene flaccido) (Step 4-6):

Serve per allungare il pene.

Il tuo pene inizia all'interno del tuo corpo, esso è sospeso dall'osso pubico da una serie di legamenti. Dunque metà del tuo pene si trova all'interno del tuo corpo. Come tutti i legamenti del tuo corpo anche questi legamenti col tempo diventano meno elastici e si allungano fuori. Il risultato è che la maggior parte del tuo pene interno diviene disponibile. La chirurgia dell'ingrandimento del pene si basa sul separare questi legamenti in modo da avere più pene all'esterno del tuo corpo. Ma senza ricorrere alla chirurgia tu puoi manualmente manipolare questi legamenti provocando l'allungamento del tuo pene. Prima di iniziare ricorda che questo esercizio non dovrebbe provocare alcuna pena o dolore. Se stai soffrendo vuol dire che stai andando troppo forte, devi essere dolce, delicato, l'idea è quella di stretch (stretch = tendere, allungare) non lacerare ne strappare. Comincia col prendere la base del tuo pene flaccido con la tua mano e dolcemente delicatamente tiralo fuori cosicché il legamento alla base sia lentamente allungato (stretch). Ricorda che devi tirare lentamente, gradualmente e delicatamente il tuo pene, ricorda che stai facendo stretching con il tuo pene. Ricorda che non devi provare nessuna pena. Tieni lo stiramento per circa 10 - 15 secondi. Quindi lascia il pene e fallo riposare per più di 15 secondi. Ripeti questo stiramento per 3 volte. PUOI FARE QUESTO ESERCIZIO 3 VOLTE AL GIORNO E 5 VOLTE ALLA SETTIMANA CON 2 GIORNI DI RIPOSO. Ogni ripetizione è uno step (step = passo) della serie di esercizi jelqing la prima ripetizione equivale a (step 4), la seconda ripetizione equivale a (step 5), la terza ripetizione equivale a (step 6).



Esercizio (E) Erect penis stretching (Stretching con il pene eretto) (Step 7-9):

Anche per questo esercizio ricorda che esso non deve causare nessuna pena, se stai soffrendo vuol dire che stai lavorando troppo duramente. Devi essere dolce, delicato, l'idea è quella di stretch (allungare, stirare) non strappare ne lacerare. Per iniziare questo esercizio devi ottenere una piena erezione. Quindi dopo aver ottenuto una piena erezione tira in maniera gentile per 5 secondi il tuo pene verso la tua destra per un confortevole stretching. Ripeti il procedimento a sinistra per altri 5 secondi, quindi ripeti il procedimento tenendo il pene dritto di fronte a te sempre per 5 secondi. Quindi fai una pausa di 20-30 secondi e ripeti l'intera sequenza per 3 volte.

Devi essere sicuro di avere una piena erezione per ciascun esercizio (E). QUESTO E’ l’UNICO ESERCIZIO DI JELQING CHE SI FA IN PIENA EREZIONE E SI FA 1 VOLTA AL GIORNO E 5 VOLTE ALLA SETTIMANA CON 2 GIORNI DI RIPOSO.

Non masturbatevi dopo gli esercizi di Jelqing, aspettate alcune ore.

Velocemente vi dico che se volete erezioni d'acciaio e volete bloccare l'eiaculazione, esercitate il muscolo pc (pubococcigeo) cercate su internet ci sono lezioni gratuite anche in italiano. Inoltre imparate le contrazioni dell'ano anch'esso aiuta ad avere erezioni d'acciaio e a bloccare l'eiaculazione.

Un'aiuto dalla natura lo offre l'erba Muira Puama, è migliore della Yohimbina e se presa a piccole dosi non procura effetti collaterali.

Infine se durante gli esercizi di Jelqing la pelle del pene diventa gommosa non vi preoccupate e tutto ok.

I risultati ci sono ma dopo molti mesi, bisogna perseverare.

______________

I testi sono stati liberamente tratti da

http://www.rigimax.com/penis-enlargement-exercises/

http://thechillspot.tripod.com/jelq.html

La traduzione è stata cura di : Angelxxx

nota: Voglio soltanto segnalare che non sono un'esperto di questi esercizi, sono solo un principiante che ha tradotto i testi originali dall'inglese all'italiano e che stà mettendo in pratica gli esercizi, se funzionano, bene, altrimenti va bene lo stesso. Non fatemi domande, ho già scritto che non sono un esperto. Io mi alleno in questo modo:

Riscaldo il pene masturbandomi un pò senza venire, quindi eseguo la Tecnica 1, poi passo all'esercizio D. L'esercizio E lo faccio di solito quando mi masturbo. L'esercizio C per il momento non lo stò praticando, lo praticherò quando avrò raggiunto alcuni risultati notevoli.

L'esercizio F non serve per l'allungamento, ma è consigliabile praticarlo.

Voglio soltanto segnalare che non sono un'esperto di questi esercizi, sono solo un principiante che ha tradotto i testi originali dall'inglese all'italiano e che stà mettendo in pratica gli esercizi, se funzionano, bene, altrimenti va bene lo stesso. Non fatemi domande, ho già scritto che non sono un esperto. Io mi alleno in questo modo:

Riscaldo il pene masturbandomi un pò senza venire, quindi eseguo la Tecnica 1, poi passo all'esercizio D. L'esercizio E lo faccio di solito quando mi masturbo. L'esercizio C per il momento non lo stò praticando, lo praticherò quando avrò raggiunto alcuni risultati notevoli.

L'esercizio F non serve per l'allungamento, ma è consigliabile praticarlo.


Clicca su post più vecchi

Clicca          su       post più vecchi

FORMAZIONE - LEARNING - Scegli in cosa vuoi essere il migliore

Corso Marketing Management Generale

OCCASIONE LAST MINUTE SOLO PER GLI ISCRITTI A QUESTO BLOG

OGGI SCONTI

I post + cliccati della settimana

Collaborare

Collaborare

Dona a chi impiega il suo tempo per gli altri con amore e altruismo. dona per alimentare il bene.

ATTENZIONE A TUTTI I SITI INTERNET

COMPRESO QUESTO...
ATTENZIONE Le informazioni contenute in questo sito(anche se selezionate con attenzione) come in tantissimi altri siti internet,sono di carattere informativo e generico, pertanto devono solamente essere usate a scopo didattico e NON per diagnosi su se stessi o su terzi, NON per scopi terapeutici, NON per automedicazione. In NESSUN CASO le informazioni presenti in questo sito si sostituiscono al parere di un medico. Pertanto si esortano i visitatori a rivolgersi IN OGNI CASO al proprio medico per avere dei pareri seri e professionali sul proprio stato di salute e sulle eventuali terapie da adottare. I gestori del sito non si assumono responsabilità per danni, di qualsiasi natura, che l'utente, attingendo le informazioni da questo sito, potrebbe causare a se stesso a o terzi, derivanti da uso improprio o illecito delle informazioni riportate in questo sito, o da errori e imprecisioni relativi al loro contenuto, o da libere interpretazioni, o da qualsiasi azione che l'utente del sito possa intraprendere autonomamente e disgiuntamente dalle indicazioni del proprio medico curante.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.