TRADUTTORE

STATUTO ASSOCIAZIONE SPORTIVA E CULTURALE TOTAL WELLNESS TRAINING

STATUTO

COSTITUZIONE E SEDE:
Sarà costituita a breve l’Associazione Dilettantistica Sportiva e Culturale TOTAL WELLNESS TRAINING ,rivolta a tutte le personealle quali piace riunirsi per interessi comuni. 

LOCALITA' da daestinarsi.


Lo Statuto fà riferimento alle norme di legge in materia  D.Lgs 4/12/1997 n.469
pubblicato sulla G.U. n. 1/L del 02/01/1998.

CARATTERISTICHE E SCOPI DELL’ASSOCIAZIONE:

Art.1 L'Associazione non ha scopi di lucro: gli eventuali avanzi di gestione dell’attività associativa devono essere obbligatoriamente reinvestiti in attività sportive e culturali. Durante la vita dell'Associazione non potranno essere distributi, fondi, riserve o capitale, salvo che questo sia imposto dalla legge. L'Associazione, inoltre, garantirà la democraticità della struttura, l'elettività e gratuita' delle cariche e delle prestazioni fornite dagli associati. L'attività istituzionale ed il regolare funzionamento delle strutture dovranno essere garantiti dalle prestazioni volontarie e gratuite degli aderenti all'Associazione nel caso la complessità, l'entitá nonché la specificità dell'attività richiesta non possa essere assolta dai propri aderenti, sarà possibile assumere lavoratori dipendenti o avvalersi di prestazioni di lavoro autonomo.
Art. 2 L'associazione ha lo scopo di sostenere, promuovere ed organizzare attività di carattere sportivo,culturale,formativo,ricreativo,d'intrattenimento L’Associazione ha inoltre lo scopo di diffondere e divulgare la cultura legata allo sport, alla natura, al benessere psico-fisico ,all’avventura, all’esplorazione, anche attraverso l’uso di pubblicazioni, stampati, siti internet, prodotti multimediali, ecc.
Tutte le suddette attività istituzionali vengono sostenute dalla presente Associazione anche attraverso l’organizzazione di eventi e manifestazioni, spedizioni, concorsi, conferenze, attività seminariali e didattiche.
L’Associazione potrà partecipare in collaborazione con altri Circoli e/o Associazioni aventi scopi analoghi nonché
partecipare ad Enti con scopi sociali umanitari e ludico-ricreativi, destinando il ricavato anche in solidarietà e per il sostegno
a progetti umanitari che di volta in volta verranno individuati dal consiglio direttivo.
Art. 3 Essa, conseguito il previsto riconoscimento ai fini sportivi e l’iscrizione al previsto registro delle
Associazioni sportive dilettantistiche, ha per finalità lo sviluppo la diffusione la coordinazione e la
propagazione delle attività sportive in generale in tutte le sue varie componenti: sportive,
amatoriali, didattiche, culturali l’Associazione promuoverà tutte le
discipline sportive legate allo sport ,al benessere psico-fisico nonché quelle ginniche. L’Associazione svolgerà tutte quelle
attività culturali, turistiche e ricreative che permetteranno a persone di qualsiasi età di aggregarsi e di
crescere in armonia e rispetto reciproco. L’Associazione potrà altresì acquistare, costruire,vendere e
gestire impianti sportivi, organizzare eventi e/o manifestazioni culturali ed intrattenimenti musicali e
ricreativi in genere, nonché gestire bar, ristoranti e comunque locali di ristoro per i propri associati. Per
il raggiungimento degli scopi l’associazione agirà con ogni mezzo di promozione ritenuto idoneo ed in
particolare mediante l’organizzazione e la partecipazione a manifestazioni, competizioni sportive,
convegni e incontri atti a sensibilizzare l’opinione pubblica alle finalità associative, nonché con lo
scopo di avvicinare il maggior numero di persone all’Associazione, verranno eventualmente effettuate in alcune occasioni iscrizioni ai nuovi soci a basso costo.
Sempre per il raggiungimento dei propri scopi l’Associazione potrà collaborare sotto qualsiasi forma
con altri organismi similari sia nazionali che esteri.

Art.4 L’associazione si propone inoltre di favorire la creazione e la gestione diretta o in
collaborazione con Enti, Consorzi, Comuni, Province o Regioni, di parchi da
destinare anche a centri di svago e del tempo libero a carattere sociale e popolare con finalità
di educazione allo sport,divertimento,gioco e cultura.
Art.5 L’associazione si impegna a garantire lo svolgimento delle assemblee dei propri  tesserati al fine di nominare il loro rappresentante con diritto di voto nelle assemblee .
Art.6 Costituiscono quindi parte integrante del presente Statuto le norme degli Statuti e dei Regolamenti
Federali nella parte relativa all’organizzazione o alla gestione delle Società affiliate.
DURATA DELL’ASSOCIAZIONE:
Art.7 La durata dell’Associazione è illimitata.
SOCI:
Art.8 Gli associati si distinguono in: fondatori,tecnici, ordinari,sostenitori
I fondatori sono quelli che hanno partecipato alla costituzione dell'associazione.
I soci tecnici sono gli istruttori,insegnanti,formatori dei corsi,essi oltre a svolgere volontariato potrebbero anche ricevere rimborsi spese e compensi dall'associazione)
I soci ordinari sono tutti gli altri associati.
Gli associati sono obbligati al versamento della quota annuale nella misura stabilita dal Consiglio Direttivo. Ove in regola con tale versamento, partecipano con pieno diritto e con voto deliberativo all'assemblea.
I soci sostenitori o sponsor: Sono Soci Sostenitori coloro che annualmente corrispondono volontariamente oltre alla quota associativa un contributo di importo superiore
ad almeno tre volte la quota stessa od eventuali contributi straordinari richiesti dall’Assemblea.
Art.9 - Gli associati cessano di appartenere all'associazione: per recesso, per decadenza, per esclusione.
QUOTA D’ISCRIZIONE
Art.10 La quota d’iscrizione sarà deliberata di anno in anno dal Consiglio Direttivo.
ORGANI DELL’ASSOCIAZIONE:
Art.11 Gli Organi dell'associazione sono: L'assemblea,Il Consiglio Direttivo ,Il Presidente,il vice Presidente.
Art. 12 L’Assemblea generale dei soci è il massimo organo deliberativo dell’associazione ed è convocata in
sessioni ordinarie e straordinarie. Quando è regolarmente convocata e costituita rappresenta
l’universalità degli associati e le deliberazioni da essa legittimamente adottate obbligano tutti gli
associati, anche se non intervenuti o dissenzienti.
Art.13 La convocazione dell’assemblea ordinaria potrà essere richiesta al Consiglio direttivo da almeno la
metà più uno (può essere previsto anche che un diverso numero di associati eserciti la facoltà di
richiedere la convocazione dell’assemblea in oggetto considerando tuttavia l’eccezionalità delle
competenze attribuite a quest’ultima) degli associati in regola con il pagamento delle quote associative
all’atto della richiesta che ne propongono l’ordine del giorno. In tal caso la convocazione è atto dovuto
da parte del Consiglio direttivo. La convocazione dell’assemblea straordinaria potrà essere richiesta
anche dalla metà più uno (può essere previsto un diverso numero di amministratori, salvo quanto detto
sopra) dei componenti il consiglio direttivo.
Art.14 L’Assemblea dovrà essere convocata presso la sede dell’associazione o, comunque, in luogo idoneo
a garantire la massima partecipazione degli associati.
Art.15 Le assemblee sono presiedute dal presidente del consiglio direttivo, in caso di sua assenza o
impedimento, da una delle persone legittimamente intervenute all’assemblea ed eletta dalla
maggioranza dei presenti.
Art.16 L’assemblea nomina un segretario e, se necessario, due scrutatori. Nell’assemblea con funzione
elettiva in ordine alla designazione delle cariche sociali, è fatto divieto di nominare tra i soggetti con
funzioni di scrutatori, i candidati alle medesime cariche.
Art.17 L’assistenza del segretario non è necessaria quando il verbale dell’assemblea sia redatto da un
notaio.
Art.18 Il presidente dirige e regola le discussioni e stabilisce e regola le modalità e l’ordine delle votazioni.
Art.19 Di ogni assemblea si dovrà redigere apposito verbale firmato dal presidente della stessa, dal
segretario e, se nominati, dai due scrutatori. Copia dello stesso deve essere messo a disposizione di tutti
gli associati con le formalità ritenute più idonee dal consiglio direttivo a garantirne la massima
diffusione.
Art. 20 Diritti di partecipazione
1 - Potranno prendere parte alle assemblee ordinarie e straordinarie dell’associazione i soli soci in
regola con il versamento della quota annua e non soggetti a provvedimenti disciplinari in corso di
esecuzione. Avranno diritto di voto solo gli associati maggiorenni.
2 - Ogni socio può rappresentare in assemblea, per mezzo di delega scritta non più di un associato.
Art. 21 Compiti dell’assemblea
1 - La convocazione dell’assemblea ordinaria avverrà minimo otto giorni prima mediante affissione di
avviso nella sede dell’Associazione e contestuale comunicazione agli associati a mezzo posta ordinaria,
elettronica, fax o telegramma. Nella convocazione dell’assemblea devono essere indicati il giorno, il
luogo e l’ora dell’adunanza e l’elenco delle materie trattate.
2 - L’assemblea deve essere convocata, a cura del Consiglio Direttivo, almeno una volta l’anno entro
quattro mesi dalla chiusura dell’esercizio sociale per l’approvazione del rendiconto economico e
finanziario e per l’esame del bilancio preventivo.
3 - Spetta all’assemblea deliberare sugli indirizzi e sulle direttive generali dell’associazione nonché in
merito all’approvazione dei regolamenti sociali, per la nomina degli organi direttivi dell’associazione e
su tutti gli argomenti attinenti alla vita ed ai rapporti dell’Associazione che non rientrino nella
competenza dell’assemblea straordinaria e che siano legittimamente sottoposti al suo esame ai sensi del
precedente articolo 9, comma 2.
Art. 22 Validità assembleare
1 - L’assemblea ordinaria è validamente costituita in prima convocazione con la presenza della
maggioranza assoluta (potrà anche essere richiesta la maggioranza semplice ai sensi dell’art. 21 del
Codice Civile) degli associati aventi diritto di voto e delibera validamente con voto favorevole della
maggioranza dei presenti. Ogni socio ha diritto a un voto.
2 - L’assemblea straordinaria in prima convocazione è validamente costituita quando sono presenti due
terzi degli associati aventi diritto di voto e delibera con il voto favorevole della maggioranza dei
presenti.
3 - Trascorsa un’ora dalla prima convocazione tanto l’assemblea ordinaria che l’assemblea
straordinaria saranno validamente costituite qualunque sia il numero degli associati intervenuti e
delibera con il voto dei presenti.
Art. 23 Assemblea straordinaria
1 - L’assemblea straordinaria deve essere convocata dal consiglio direttivo almeno quindici giorni
prima dell’adunanza mediante affissione di avviso nella sede dell’associazione e contestuale
comunicazione agli associati a mezzo posta ordinaria elettronica, fax o telegramma. Nella
convocazione dell’assemblea devono essere indicati il giorno, il luogo e l’ora dell’adunanza e l’elenco
delle materie da trattare.
2 – L’assemblea straordinaria delibera sulle seguenti materie: approvazione e modificazione dello
statuto sociale, atti e contratti relativi a diritti reali immobiliari, designazione e sostituzione degli organi
sociali elettivi qualora la decadenza di questi ultimi sia tale da compromettere il funzionamento e la
gestione dell’associazione, scioglimento dell’associazione e modalità di liquidazione.
Art. 24 Consiglio Direttivo
1 - Il consiglio direttivo è composto da un numero di membri che viene stabilito dall’assemblea fino ad
un massimo di …………………… eletti dall’assemblea e nel proprio ambito nomina il presidente,
vicepresidente ed il segretario con funzioni di tesoriere. Tutti gli incarichi sociali si intendono a titolo
gratuito. Il Consiglio dura in carica 4 anni ed i suoi componenti sono rieleggibili. Le deliberazioni
verranno adottate a maggioranza. In caso di parità prevarrà il voto del presidente.
2 - Possono ricoprire cariche sociali i soli soci in regola con il pagamento delle quote associative che
siano maggiorenni, non ricoprano cariche sociali in altre società o associazioni sportive dilettantistiche
nell’ambito della stessa disciplina, non abbiano riportato condanne passate in giudizio per delitti non
colposi e non siano stati assoggettati da parte del Coni o di una qualsiasi delle Federazioni sportive
nazionali ad esso aderenti a squalifiche o sospensioni per periodi complessivamente intesi non superiori
ad un anno.
3 - Il Consiglio direttivo è validamente costituito con la presenza della maggioranza dei consiglieri in
carica e delibera validamente con il voto favorevole della maggioranza dei presenti.
4 - In caso di parità il voto del Presidente è determinante.
5 - Le deliberazioni del consiglio, per la loro validità devono risultare da un verbale sottoscritto da chi
ha presieduto la riunione e dal segretario. Lo stesso deve essere messo a disposizione di tutti gli
associati con le formalità ritenute più idonee dal Consiglio direttivo atte a garantirne la massima
diffusione.
Art. 25 Dimissioni
1 - Nel caso che per qualsiasi ragione durante il corso dell’esercizio venissero a mancare uno o più
consiglieri che non superino la metà del consiglio, i rimanenti provvederanno alla integrazione del
consiglio con il subentro del primo candidato in ordine di votazioni, alla carica di consigliere non
eletto, a condizione che abbia riportato almeno la metà delle votazioni conseguite dall’ultimo
consigliere effettivamente eletto. Ove non vi siano candidati che abbiano tali caratteristiche, il consiglio
proseguirà carente dei suoi componenti fino alla prima assemblea utile dove si procederà alle votazioni
per surrogare i mancanti che resteranno in carica fino alla scadenza dei consiglieri sostituiti.
2 - Nel caso di dimissioni o impedimento del presidente del consiglio direttivo a svolgere i suoi
compiti, le relative funzioni saranno svolte dal vice presidente fino alla nomina del nuovo presidente
che dovrà aver luogo alla prima assemblea utile successiva.
3 - Il consiglio direttivo dovrà considerarsi decaduto e non più in carica qualora per dimissioni o per
qualsiasi altra causa venga a perdere la maggioranza dei suoi componenti, compreso il presidente. Al
verificarsi di tale evento dovrà essere convocata immediatamente e senza ritardo l’assemblea ordinaria
per la nomina del nuovo consiglio direttivo. Fino alla sua nuova costituzione e limitatamente agli affari
urgenti e alla gestione dell’amministrazione ordinaria dell’associazione, le funzioni saranno svolte dal
consiglio direttivo decaduto.
Art. 26 Convocazione Direttivo
1 - Il Consiglio Direttivo si riunisce ogni qualvolta il Presidente lo ritenga necessario, oppure se ne sia
fatta richiesta da almeno la metà dei Consiglieri, senza formalità.
Art. 27 Compiti del Consiglio Direttivo
1 - Sono compiti del Consiglio Direttivo:
a) deliberare sulle domande di ammissione dei soci.
b) redigere il bilancio preventivo e quello consuntivo da sottoporre all’assemblea;
c) fissare le date delle assemblee ordinarie dei soci da indire almeno una volta l’anno e convocare
l’assemblea straordinaria nel rispetto dei quorum di cui all’art. 8, comma 2;
d) redigere gli eventuali regolamenti interni relativi all’attività sociale da sottoporre all’approvazione
dell’assemblea degli associati;
e) adottare i provvedimenti di radiazione verso i soci qualora si dovessero rendere necessari;
f) attuare le finalità previste dallo statuto e l’attuazione delle decisioni dell’assemblea dei soci.
g) Stipulare atti e contratti relativi a diritti reali immobiliari.
h) Stipulare contratti di gestione, di locazione, di compravendita anche rateali di macchine, di forniture,
di appalto, di permute, aprire conti correnti bancari, contrarre assicurazioni varie ed in particolare
accedere a finanziamenti bancari, contrarre mutui, contratti di leasing e assumere ogni altro impegno
finanziario non previsto, formare commissioni e/o gruppi di lavoro per la gestione delle strutture
ricreative dell’associazione e commissioni sportive e comunque sono demandati al Consiglio tutti i
poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione.
i) Il Presidente del Consiglio Direttivo può conferire sia ai Soci che a terzi procure speciali o “ad
negotia” per determinati atti o categorie di atti.
Art. 28 Il Presidente
1 - Il Presidente, per delega del Consiglio direttivo dirige l’Associazione e ne controlla il
funzionamento nel rispetto dell’autonomia degli altri organi sociali; ne è il legale rappresentante per
ogni evenienza.
Art. 29 Il Vice Presidente
1 - Il Vicepresidente sostituisce il Presidente in caso di sua assenza o impedimento temporaneo ed in
quelle mansioni nelle quali venga espressamente delegato.
Art. 30 Il Segretario
1 - Il Segretario dà esecuzioni alle deliberazioni del Presidente e del Consiglio Direttivo, redige i
verbali delle riunioni, attende alla corrispondenza e come tesoriere cura l’amministrazione
dell’Associazione e si incarica della tenuta dei libri contabili nonché delle riscossioni e dei pagamenti
da effettuarsi previo mandato del Consiglio Direttivo.
Art. 31 Il rendiconto
1 - Il consiglio direttivo redige il bilancio preventivo e consuntivo da sottoporre all’approvazione
assembleare. Il bilancio consuntivo deve informare circa la complessiva situazione
economica/finanziaria dell’associazione.
2 - Il bilancio deve essere redatto con chiarezza e deve rappresentare in modo veritiero e corretto la
situazione patrimoniale ed economica/finanziaria dell’associazione, nel rispetto del principio della
trasparenza nei confronti degli associati.
3 – Insieme alla convocazione dell’assemblea ordinaria che riporta all’ordine del giorno l’approvazione
del bilancio, deve essere messo a disposizione di tutti gli associati, copia del bilancio stesso.
Art. 32 Anno sociale
1 - L’anno sociale e l’esercizio finanziario iniziano il 1 gennaio e terminano il 31 dicembre di ciascun
anno (o diverso periodo liberamente scelto dall’associazione).
Art. 33 Patrimonio
1 - I mezzi finanziari sono costituiti dalle quote associative determinate annualmente dal Consiglio
Direttivo, dai contributi di enti ed associazioni, da lasciti e donazioni, dai proventi derivanti dalle
attività organizzate dall’ Associazione.
Art. 34 Sezioni
1 – L’assemblea, nella sessione ordinaria, potrà costituire delle sezioni nei luoghi che riterrà opportuni
al fine di meglio raggiungere gli scopi sociali.
Art. 35 Clausola Compromissoria
1- Tutte le controversie insorgenti tra l’associazione ed i soci e tra i soci medesimi saranno devolute
all’esclusiva competenza di un Collegio Arbitrale costituito secondo le regole previste dalla
Federazione sportiva di appartenenza.
Art.36 - I titolari degli organi associativi decadono:
- per dimissioni;
- per revoca, quando non esplichino più l'attività associativa inerente alla loro carica, o quando siano intervenuti gravi motivi.
La revoca viene deliberata dall'assemblea degli associati, sentito il Dirigente.
Le dimissioni, o la revoca, del Presidente dell’Associazione comporta la decadenza di tutti gli organi statutari. Le dimissioni o la revoca degli altri dirigenti determina la loro sostituzione con il primo dei non eletti nell'ultima assemblea, il quale rimane in carica fino alla scadenza della durata originaria dell'organo associativo.
Art.37 L’Assemblea vota normalmente per alzata di mano; su decisione del Presidente e per
argomenti di particolare importanza la votazione può essere effettuata a scrutinio segreto. Il
Presidente inoltre in questo caso può scegliere due scrutatori fra i presenti.
MODIFICHE STATUTARIE
Art. 38 Il presente Statuto potrà essere modificato o integrato in qualsiasi momento purché le varianti,
le aggiunte o le modifiche siano sottoposte ed approvate a maggioranza semplice
dell’Assemblea dei soci appositamente convocata.
SCIOGLIMENTO E LIQUIDAZIONE
Art.39 In caso di scioglimento dell’Associazione l’Assemblea designerà uno o più liquidatori
determinandone i poteri. Il netto risultante dalla liquidazione sarà devoluto secondo indicazioni
dell’Assemblea o dei liquidatori a scopi di beneficenza o di pubblica utilità, tenuto conto dei
limiti imposti dalla Legge e dal presente Statuto.
REGOLAMENTO INTERNO
Art.40 Particolari norme di funzionamento e di esecuzione de presente Statuto potranno essere
eventualmente disposte con regolamento interno da elaborarsi a cura del Consiglio Direttivo.
RINVIO
Art.41 Per tutto non è previsto dal presente Statuto si fa rinvio alle norme di Legge ed ai principi
generali dell’ordinamento giuridico italiano.

Clicca su post più vecchi

Clicca          su       post più vecchi

FORMAZIONE - LEARNING - Scegli in cosa vuoi essere il migliore

Corso Marketing Management Generale

OCCASIONE LAST MINUTE SOLO PER GLI ISCRITTI A QUESTO BLOG

OGGI SCONTI

I post + cliccati della settimana

Collaborare

Collaborare

Dona a chi impiega il suo tempo per gli altri con amore e altruismo. dona per alimentare il bene.

ATTENZIONE A TUTTI I SITI INTERNET

COMPRESO QUESTO...
ATTENZIONE Le informazioni contenute in questo sito(anche se selezionate con attenzione) come in tantissimi altri siti internet,sono di carattere informativo e generico, pertanto devono solamente essere usate a scopo didattico e NON per diagnosi su se stessi o su terzi, NON per scopi terapeutici, NON per automedicazione. In NESSUN CASO le informazioni presenti in questo sito si sostituiscono al parere di un medico. Pertanto si esortano i visitatori a rivolgersi IN OGNI CASO al proprio medico per avere dei pareri seri e professionali sul proprio stato di salute e sulle eventuali terapie da adottare. I gestori del sito non si assumono responsabilità per danni, di qualsiasi natura, che l'utente, attingendo le informazioni da questo sito, potrebbe causare a se stesso a o terzi, derivanti da uso improprio o illecito delle informazioni riportate in questo sito, o da errori e imprecisioni relativi al loro contenuto, o da libere interpretazioni, o da qualsiasi azione che l'utente del sito possa intraprendere autonomamente e disgiuntamente dalle indicazioni del proprio medico curante.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.