CONSULENZA

CONSULENZA TELEFONICA con Raymond Bard
Ogni giorno dalle 19 alle 20 sabato e Domenica dalle 10 alle 12
(Solo per gli iscritti e chi si iscrive a questo sito Internet)
Come fare: Effettua libera donazione tramite ricarica telefonica Wind al numero 3202181316 poi invia un messaggio per appuntamento telefonico.
A fine conversazione vi sarà chiesta una libera donazione in base al gradimento tramite bonifico bancario.



TRADUTTORE

RITENZIONE IDRICA E RISTAGNO DEI LIQUIDI - rimedi sicuri


La ritenzione idrica è un problema frequente soprattutto tra ragazze giovani. Può essere particolarmente accentuato nel periodo premestruale o durante l’assunzione della pillola (estroprogestinici).
La ritenzione causa una spiacevole sensazione di gonfiore alle gambe e inestetismi a buccia d’arancia. Gli integratori drenanti aiutano i reni ad eliminare acqua in eccesso e risolvere il problema.
Fisiologicamente le donne tendono adaccumulare liquidi per effetto degli ormoni sessuali femminili (estrogeni).

TROFISMO DEL MICROCIRCOLO

• Rusco
• Mirtillo nero
Favoriscono la normalizzazione della permeabilità capillare e l'aumento della resistenza microvascolare.

RISTAGNO DEI LIQUIDI
•Ananas
• Pilosella
• Carciofo
• Aceto di mele
• Cicoria
Piante dalle importanti proprietà depurative, diuretiche, antiedemigene e antinfiammatorie, combattono attivamente la ritenzione dei liquidi dimostrandosi particolarmente preziose nel trattamento degli inestetismi della cellulite.

PELLE A BUCCIA D'ARANCIA
• Centella asiatica
Favorendo la circolazione degli arti inferiori e la produzione di collagene, facilita la riparazione dei tessuti flaccidi e imbibiti contrastando gli inestetismi tipici del tessuto cellulitico.

CUSCINETTI
•Tè verde
•Cannella
Hanno un'elevata capacità di attivare la termogenesi, contribuendo così alla riduzione degli accumuli adiposi localizzati. 


 - Ananasgambo: in estate i prodotti fitoterapici drenanti a base di gambo di ananas sono largamente impiegati, per migliorare la circolazione sanguigna e linfatica perché contengono principi attivi ad azione fibrinolitica i quali, andando ad agire a livello dei vasi sanguigni, riducono la vasodilatazione e l'eccessiva permeabilità dei capillari, attenuando le infiammazioni o i dolori localizzati. In particolare è grazie alla bromelina, che l’ananas svolge un’azione decongestionante, che favorisce il drenaggio. Mentre la presenza di acidi organici conferisce alla pianta proprietà diuretiche capaci di stimolare l’eliminazione dei liquidi in eccesso, accumulatisi nel tessuto sottocutaneo.

Betullalinfa: quando la ritenzione idrica è causata da cure farmacologiche, terapie cortisoniche o ormonali, iperuricemia e ipercolesterolemia questa pianta è il rimedio ideale. La sua azione, infatti, è rivolta al nostro sistema linfatico, che utilizza la potente azione drenante della linfa dell’albero (che raggiunge i 30 m. di altezza) per depurarsi dalle tossine in eccesso, che trattengono i liquidi. Il migliore impiego terapeutico della linfa di betulla è quello riguardante il trattamento della cellulite, perché riduce nettamente l'impastamento e la componente dolorosa, ed elimina i liquidi ristagnanti nei tessuti. 

Pilosella: è principalmente un potente diuretico, che raddoppia il volume dell’urina, e perciò in fitoterapia viene utilizzata nel trattamento degli inestetismi della cellulite, gonfiore alle caviglie, edemi degli arti inferiori, ritenzione idrica specie se conseguente a disordini alimentari o trattamenti farmacologici. Grazie a quest’azione drenante si favorisce l’eliminazione delle tossine. 

-  Tè verde l’azione detossinante si esplica attraverso la diuresi. La pianta aiuta ad eliminare le scorie metaboliche come grassi e zuccheri, mediante il drenaggio dei liquidi. L’assunzione è perciò consigliata in caso di ritenzione idrica, cellulite e infezioni delle vie urinarie come la cistite.

I cibi drenanti più indicati contro la ritenzione idrica sono quelli ricchi di acido ascorbico, una sostanza meglio nota come vitamina C, deputata a proteggere i capillari sanguigni. Tra i cibi particolarmente ricchi di acido ascorbico ritroviamo numerosi frutti freschi tra cui agrumi, ananas, kiwi, fragole e ciliegie e alcuni tipi di verdura come la lattuga, il radicchio e gli spinaci.
Non possono non esser menzionati anche gli ortaggi; pomodori, cavoli, cavolfiori e peperoni sono tutti cibi drenanti ideali per combattere ed eliminare i liquidi in eccesso. Ma se questa lista di cibi drenanti non fosse sufficiente ad arricchire la vostra tavola, ricordate che esistono molti altri alimenti che in test e studi clinici hanno dimostrato la loro efficacia contro la ritenzione idrica.

Drenanti e Anticellulite
Ecco le 10 mosse consigliate contro gli inestetismi della cellulite:
1. Limitate sale e grassi di origine animale, fritti, cioccolata e formaggi grassi; prediligete frutta e verdura fresca, carne magra o pesce, latte magro.
2. Evitate o limitate al massimo il fumo.
3. Evitate indumenti attillati e calzature con tacco alto.
4. Bevete acqua naturale, meglio se lontano dai pasti.
5. Fate un'attività fisica dolce come camminare, fare scale, nuotare.
6. Utilizzate regolarmente buoni prodotti per il corpo ad azione idratante, tonificante e rassodante.
7. Evitate bevande alcoliche.
8. Sottoponetevi periodicamente ad un massaggio di linfodrenaggio.
9. Evitate di stare seduti o in piedi per lungo tempo.
10. Tenete sotto controllo il peso.



Brevi norme dietetiche aggiuntive -

- Prima regola ridurre i carboidrati. Un'alimentazione ricca di carboidrati aumenta la ritenzione di sodio nei tessuti. La riduzione dei carboidrati facilita ed aumenta l'attività dei trattamenti naturali volti ad aumentare la diuresi. Infatti, l'organismo immagazzina anche 2,7 grammi di acqua per ogni singolo grammo di glicogeno. Acqua che tralascia disgregando queste riserve.
- Ridurre drasticamente il sodio e assumere alimenti ricchi di potassio.
- Riequilibrare l'acidità tissutale e sfiammare i tessuti con prodotti alcalinizzanti.
- Evitare gli alimenti acidificanti.
- Bere molto, ogni giorno e tra i pasti.
- Il movimento aiuta moltissimo.
E' importante che faccia flettere bene le ginocchia come quando si cammina lungo un pendio, salendo le scale...

Purtroppo sembra che i lavori domestici stanchino, ma non apportino benefici alla circolazione.



 L’attività fisica è di grande aiuto perché mantenendo tonica la muscolatura favorisce una buona circolazione, altro elemento indispensabile per evitare il ristagno dei liquidi.
L'EFFETTO E PER SEMPRE.(Affidarsi a un buon istruttore o personal trainer per risultati sicuri e a breve termine)


Consigli della nonna
In una bacinella d'acqua calda fate sciogliere un cucchiaio di sale grosso ed uno di bicarbonato, poichè aiutano ad eliminare i liquidi che ristagnano nei tessuti: immergete i piedi per circa 3/4 minuti.
Dopo averli asciugati potete effettuare un massaggio con una crema rinfrescante al mentolo: partite dalla punta delle dita dei piedi e massaggiate fino ai polpacci.

Clicca su post più vecchi

Clicca          su       post più vecchi

FORMAZIONE - LEARNING - Scegli in cosa vuoi essere il migliore

Corso Marketing Management Generale

OCCASIONE LAST MINUTE SOLO PER GLI ISCRITTI A QUESTO BLOG

OGGI SCONTI

I post + cliccati della settimana

Collaborare

Collaborare

Dona a chi impiega il suo tempo per gli altri con amore e altruismo. dona per alimentare il bene.

ATTENZIONE A TUTTI I SITI INTERNET

COMPRESO QUESTO...
ATTENZIONE Le informazioni contenute in questo sito(anche se selezionate con attenzione) come in tantissimi altri siti internet,sono di carattere informativo e generico, pertanto devono solamente essere usate a scopo didattico e NON per diagnosi su se stessi o su terzi, NON per scopi terapeutici, NON per automedicazione. In NESSUN CASO le informazioni presenti in questo sito si sostituiscono al parere di un medico. Pertanto si esortano i visitatori a rivolgersi IN OGNI CASO al proprio medico per avere dei pareri seri e professionali sul proprio stato di salute e sulle eventuali terapie da adottare. I gestori del sito non si assumono responsabilità per danni, di qualsiasi natura, che l'utente, attingendo le informazioni da questo sito, potrebbe causare a se stesso a o terzi, derivanti da uso improprio o illecito delle informazioni riportate in questo sito, o da errori e imprecisioni relativi al loro contenuto, o da libere interpretazioni, o da qualsiasi azione che l'utente del sito possa intraprendere autonomamente e disgiuntamente dalle indicazioni del proprio medico curante.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.