Bassi livelli di vitamina D, Epstein-Barr, collegato a seguito Sclerosi Multipla


Bassi livelli di vitamina D, Epstein-Barr, collegato a seguito Sclerosi Multipla

24 ago 2012 - Bassi livelli di vitamina D e di esposizione al virus di Epstein-Barr (EBV) sono stati collegati allo sviluppo della sclerosi multipla (SM),  la ricerca di nuovi  spettacoli.
"I cambiamenti in entrambi i] [i livelli di vitamina D e immunoreattività EBV anche 2 o 3 anni prima della prima manifestazione clinica della malattia sembra essere associato in sfondamento clinica. Quindi siamo di fronte a 2 fattori insieme diversi anni prima che i primi sintomi e segni della sclerosi multipla , "l'autore dello studio Andrew Chan, MD, St. Josef-Hospital, Ruhr-University di Bochum, in Germania, ha detto a  Medscape Medical News.
"Credo che sia giusto dire che entrambi i fattori sono associati con la malattia clinica svolta, possibilmente entro un intervallo relativamente ristretto," ha detto il dottor Chan. Che si tratti di fattori di rischio indipendenti, che sono suscettibili di intervento resta da vedere, ha added.However, gli investigatori non ha potuto determinare se uno di questi fattori di rischio è più importante nello sviluppo della sclerosi multipla.
Lo studio è stato pubblicato online il 11 agosto a  Journal of Neurology, Neurosurgery & Psychiatry.
Bassi livelli di vitamina D
L'analisi ha incluso 56 campioni di sangue donati da 25 pazienti in Germania (21 femmine, età media 31,5 anni al momento della donazione; 33,4 anni quando hanno sviluppato MS).
I ricercatori hanno ottenuto campioni di siero di 18 dei 25 partecipanti dopo una diagnosi di SM è stato istituito, e raccolto 39 campioni di siero da 25 per età e sesso-trovati donatori di sangue sani.
Da questi campioni, i ricercatori hanno studiato sia di 25-idrossivitamina D (25-OH-D), i livelli sierici e C immunoglobuline (IgG) di risposta contro l'antigene nucleare EBV-1 (EBNA1).
EBNA1 è importante per stabilire e mantenere lo stato alterato delle cellule dopo l'infezione da EBV, secondo Masaaki Niino, MD, PhD, Direttore del Dipartimento di Ricerca Clinica, Hokkaido Medical Center, Sapporo, in Giappone, che ha contribuito con un  editoriale correlato . Il rischio per la SM aumenta più di 7 volte con titoli crescenti di anticorpi anti-CIG EBNA1, ha detto.
Trasversali analisi hanno rivelato una diminuzione graduale dei livelli di 25-OH-D durante il pre-sindrome clinicamente isolata (CIS) di fase. Questo cambiamento è stato particolarmente evidente nel corso dei 24 mesi prima della CIS (mediana, 47.8 mmol / L vs 81,6 mmol / L per i controlli sani,   = .004).
Non è un segno isolato
Dopo una diagnosi di SM è stato stabilito, i livelli sono stati fortemente ridotti - mediana, 24.5 mmol / L (  <.0001) - rispetto a quelli di pre-CIS sieri (57,1 mmol / L) o controlli sani.
In contrasto, risposta IgG contro EBNA1 stata aumentata durante la fase di pre-CIS rispetto a quella dei donatori di sangue sani trovati. Le alterazioni più pronunciati sono stati osservati nei 36 mesi prima manifestazione clinica (mediana, 185,9 IU / mL vs 63,7 UI / ml per i controlli sani,   = .002).
Reverse causalità - di lunga data processi patologici che causano variazioni di 25-OH-D e EBNA1 stato - non si può escludere, secondo gli autori.
Anche se questo studio non ha rilevato alcuna relazione diretta tra i livelli di 25-OH-D e EBNA1 immunoreattività, alcuni dati sperimentali precedenti è emerso che i 2 fattori possono lavorare in sinergia, ha detto il dottor Chan.
"Per esempio, la vitamina D può influenzare la reazione immunitaria di EBV."
Dr. Chan ipotizzato che l'influenza della vitamina D sulla immunoreattività EBV o altre risposte immunitarie potrebbe essere particolarmente importante durante l'intervallo evidenziato nello studio.
Studi più ampi sono necessari per risolvere il problema, ha detto.
Lo studio ha incluso solo i pazienti di razza bianca che vivono in Germania, ma i suoi risultati sono compatibili con quelli di altri studi provenienti da diverse regioni geografiche, ha detto il dottor Chan. "Direi che non si tratta di un segno isolato."
Ipotesi-generare risultati
Dr. Chan citato un altro studio molto grande - condotte con campioni da parte del personale militare degli Stati Uniti - che collegavano più bassi livelli di vitamina D con un rischio più elevato di sviluppare la SM più tardi nella vita.
"Tuttavia, nel loro studio, i livelli di vitamina D prima dei 20 anni [erano] importante, considerando che abbiamo visto cambiamenti profondi un paio di anni prima della comparsa della malattia", ha detto il dottor Chan.
"Considerando che le coorti non sono direttamente confrontabili a causa di bias di selezione, dimensioni, ecc, credo che i set di dati si completano a vicenda, e che i nostri risultati sono ipotesi di generazione", ha aggiunto.
I risultati dello studio in corso combinati per gli uomini (solo 4) e per le donne, quindi è possibile che i risultati potrebbero essere specifiche per genere. Tuttavia, il dottor Chan e colleghi hanno affrontato la questione delle differenze di sesso utilizzando sesso / età-matched controlli.
Lo studio ha utilizzato i campioni che risalgono diversi anni, ma, secondo il dottor Chan, è improbabile che sarebbe stato possibile seguire l'associazione posteriore oltre.
"Anche se siamo stati in grado di ottenere i campioni fino a 7 anni prima di manifestazioni della malattia, molti centri di donatori di sangue non tenere i campioni per intervalli molto lunghi per motivi logistici. Maggior parte dei centri che abbiamo contattato tenuto i campioni per circa 5 anni. Pertanto, è molto difficile da rintracciare punti anche prima del tempo. "
Tra gli svantaggi dello studio erano le sue dimensioni campione limitato, recall bias possibile, e l'incapacità di analizzare i determinanti dei singoli livelli di vitamina D, tra cui esposizione alla luce solare e la dieta.
Necessità di ricerca in diverse popolazioni
Nel suo commento, il dottor Niino ha detto che lo studio aiuta a rispondere alla domanda se a lungo termine bassi livelli di vitamina D e indicazione di distanza da EBV sono associati a fattori di rischio per sviluppare la sclerosi multipla.
"Questi risultati suggeriscono che i 2 maggiori fattori di rischio di basso livello di vitamina D e remota l'infezione da EBV sono importanti, soprattutto durante i pochi anni prima della manifestazione clinica."
Dr. Niino ha anche osservato che i livelli di vitamina D - o almeno i livelli di 25-OH-D - sono noti per differire tra razze ed etnie, forse a causa del colore della pelle. Anche se è possibile che i risultati dello studio sarebbe vero per altre etnie, ad oggi, pochi i dati relativi sono stati raccolti, ha detto. "Abbiamo bisogno di studi simili con altre etnie, tra cui il giapponese."
Dr. Niino concordati con gli autori che, sebbene lo studio non ha rilevato un rapporto diretto tra i 2 fattori di rischio indagati MS, "ulteriori studi prospettici sono necessari per studiare potenziali interazioni di livello di vitamina D e remoto da EBV."
Dr. Chan ha rivelato di aver ricevuto un risarcimento personale in qualità di relatore o consulente per la Bayer Schering, Biogen Idec, Merck Serono, Novartis, Sanofi-Aventis, e Teva Neuroscience, così come il supporto di ricerca dal Ministero tedesco per l'Istruzione e la ricerca (BMBF , Tedesco Sclerosi multipla Rete di competenza [KKNMS], CONTROLLO MS, 01GI0914), Bayer Schering, Biogen Idec, Merck Serono, e Novartis. Dr. Niino ha messo in luce che riceve il sostegno alla ricerca di Borse-in-Aid per la Ricerca Scientifica del Ministero della Salute, del Lavoro e del Welfare del Giappone, e dalla Organizzazione dell'Ospedale Nazionale del Giappone, che fa parte di un comitato scientifico consultivo per Biogen Idec e che egli ha ricevuto onorari altoparlante da Biogen Idec, Bayer Schering Pharma, Asahi Kasei Kuraray Medical Co Ltd, e Novartis Pharma.
J Neurol Neurosurg Psychiatry.  Pubblicato online il 11 Agosto 2012. 

Nessun commento:

Posta un commento

Questo post ti ha dato informazioni utili ?
Un tuo commento mi aiuta a migliorare e nel proseguire la mia Mission.
Ti ringrazio inoltre se vorrai iscriverti nel mio blog e condividere questo articolo nei tuoi social.

Clicca su post più vecchi

Clicca          su       post più vecchi

Dona a chi impiega il suo tempo per gli altri con amore e altruismo. dona per alimentare il bene.

I + CLICCATI DELLA SETTIMANA SU RAYMONDBARD.COM

ATTENZIONE A TUTTI I SITI INTERNET

COMPRESO QUESTO...
ATTENZIONE Le informazioni contenute in questo sito(anche se selezionate con attenzione) come in tantissimi altri siti internet,sono di carattere informativo e generico, pertanto devono solamente essere usate a scopo didattico e NON per diagnosi su se stessi o su terzi, NON per scopi terapeutici, NON per automedicazione. In NESSUN CASO le informazioni presenti in questo sito si sostituiscono al parere di un medico. Pertanto si esortano i visitatori a rivolgersi IN OGNI CASO al proprio medico per avere dei pareri seri e professionali sul proprio stato di salute e sulle eventuali terapie da adottare. I gestori del sito non si assumono responsabilità per danni, di qualsiasi natura, che l'utente, attingendo le informazioni da questo sito, potrebbe causare a se stesso a o terzi, derivanti da uso improprio o illecito delle informazioni riportate in questo sito, o da errori e imprecisioni relativi al loro contenuto, o da libere interpretazioni, o da qualsiasi azione che l'utente del sito possa intraprendere autonomamente e disgiuntamente dalle indicazioni del proprio medico curante.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.