LA CAUSA DELLA CAUSA DELLA CAUSA DELLE MALATTIE DEGENERATIVE !!! - La paura alla base di tutto

LA CAUSA DELLA CAUSA DELLA CAUSA DELLE MALATTIE 

DEGENERATIVE !!!


IL MONDO IN CUI VIVIAMO...

Conoscete il meccanismo vitale primario del nostro organismo ?


Il meccanismo  Allerta - Pericolo/attacca o fuggi ?


Cosa mette in moto il meccanismo primario di sopravvivenza?

.. La paura !!!!

Quante paure provate ogni giorno?

Queste paure eccessive e ripetute si chiamano modernamente 
Stress cronico!

Ecco cosa succede dentro di noi:


Dal cervello e precisamente dall'ipotalamo, parte un ormone, l’ACTH, che stimola l’ipofisi  che a sua volta stimola la corteccia surrenale a produrre il cortisolo, un cortisone naturale molto potente, oltre all’adrenalina ed altri ormoni . L’adrenalina ha un’azione più immediata ed attiva la reazione detta  “attacca o fuggi”. Il suo effetto è rapido e breve.
L’altro ormone, il cortisolo, che come abbiamo detto, è sostanzialmente simile al cortisone ma molto più potente,  può essere dosato (misurato) nel sangue.
Appartiene alla famiglia delle Corticotropine (gli ormoni della corteccia  surrenale) che provocano l'aumento immediato delle prestazioni psicofisiche.
Bisogna distinguere tra le reazioni di stress e gli effetti del di stress.
La prima abbiamo visto aumenta alcune prestazioni, ad esempio la prontezza mentale. Ma proprio questa eccessiva stimolazione alla lunga esaurisce le riserve dell'organismo, e provoca un decadimento. 
Naturalmente purtroppo non è vero l'inverso. Le prestazioni che deprime (come le difese immunitarie, la digestione e la sessualità) non risorgono, ma sono anch'esse sempre più danneggiate.
Questo tipo di meccanismo si attiva in ogni caso e tramite il citato ACTH, coinvolge tutto l'asse ormonale detto corticosurrenalinico. Questo gruppo di ormoni interagisce strettamente con tutte le funzioni, e modifica il comportamento di tutto l'organismo, dal sistema immunitario al sistema nervoso, cervello compreso.
Tanto per fare un esempio l'ACTH a dosi eccessive danneggia l'ippocampo, una zona del cervello in cui risiedono le regolazioni primordiali e la memoria.

Uno dei principali motivi per cui il di stress è così dannoso Ã¨ che ha un forte effetto immuno depressivo.
L’ormone dello stress, il cortisolo, ha tra i suoi effetti principali quello di ridurre in vari modi l’attività immunitaria, ed in particolare toglie dalla circolazione i linfociti.
Per avere un’idea dell’efficacia di questa regolazione basta pensare che una sola iniezione di cortisone (che è molto più debole del cortisolo) riduce del 90% i monociti circolanti, ed i linfociti circolanti sono ridotti del 70%.
Tra parentesi questo è il motivo per cui si usa il cortisone nelle infiammazioni e nelle malattie autoimmuni.

La forte ansia da paura sembra avere varie componenti di cui una cognitiva, una somatica, una emotiva, una comportamentale 
  • La componente cognitiva comporta aspettative di un pericolo diffuso e incerto.
  • Dal punto di vista somatico (o fisiologico), il corpo prepara l'organismo ad affrontare la minaccia (una reazione d'emergenza): la pressione del sangue e la frequenza cardiaca aumentano, la sudorazione aumenta, il flusso sanguigno verso i più importanti gruppi muscolari aumenta e le funzioni del sistema immunitario e quello digestivo diminuiscono. Esternamente i segni somatici dell'ansia possono includere pallore della pelle, sudore, tremore e dilatazione pupillare.
  • Dal punto di vista emotivo, l'ansia causa un senso di terrore o panico, nausea e brividi.
  • Dal punto di vista comportamentale, si possono presentare sia comportamenti volontari che involontari, diretti alla fuga o all'evitare la fonte dell'ansia. Questi comportamenti sono frequenti e spesso non-adattivi, dal momento che sono i più estremi nei disturbi d'ansia. 

Una possibile soluzione della causa della causa della causa




“Ricordate quando eravamo bambini? 

Eravamo pieni di vita ed interessati ad imparare cose nuove ogni giorno,

 creare ed esplorare. 

Con il tempo, il sistema ci ha spinti a concentrarci su come fare soldi,

 limitandoci, rendendoci ruote di un ingranaggio, 

che manda tutti i frutti all’1% che comanda. La gente non è di fatto 

motivata da una ricompensa monetaria quando si

 tratta di ingegnosità e di creare. La creazione stessa è la ricompensa. Il

 denaro serve da incentivo solo per azioni 

ripetitive e banali; quando si tratta di innovare, ovvero fare l’uso giusto

 della mente umana, l’incentivo monetario è un

provato intralcio, che interferisce e distrae dal pensiero creativo. Il 

denaro è un falso incentivo e causa cento volte più

 distorsione che contributo”.


http://www.raymondbard.com/search?q=venus

Nessun commento:

Posta un commento

Questo post ti ha dato informazioni utili ?
Un tuo commento mi aiuta a migliorare e nel proseguire la mia Mission.
Ti ringrazio inoltre se vorrai iscriverti nel mio blog e condividere questo articolo nei tuoi social.

Clicca su post più vecchi

Clicca          su       post più vecchi

Dona a chi impiega il suo tempo per gli altri con amore e altruismo. dona per alimentare il bene.

ATTENZIONE A TUTTI I SITI INTERNET

COMPRESO QUESTO...
ATTENZIONE Le informazioni contenute in questo sito(anche se selezionate con attenzione) come in tantissimi altri siti internet,sono di carattere informativo e generico, pertanto devono solamente essere usate a scopo didattico e NON per diagnosi su se stessi o su terzi, NON per scopi terapeutici, NON per automedicazione. In NESSUN CASO le informazioni presenti in questo sito si sostituiscono al parere di un medico. Pertanto si esortano i visitatori a rivolgersi IN OGNI CASO al proprio medico per avere dei pareri seri e professionali sul proprio stato di salute e sulle eventuali terapie da adottare. I gestori del sito non si assumono responsabilità per danni, di qualsiasi natura, che l'utente, attingendo le informazioni da questo sito, potrebbe causare a se stesso a o terzi, derivanti da uso improprio o illecito delle informazioni riportate in questo sito, o da errori e imprecisioni relativi al loro contenuto, o da libere interpretazioni, o da qualsiasi azione che l'utente del sito possa intraprendere autonomamente e disgiuntamente dalle indicazioni del proprio medico curante.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.