Consulenza Telefonica

Consulenza Telefonica con Raymond Bard
Dal Lunedi al Venerdi dalle ore 19,00 alle ore 20,00.
Sabato e Domenica dalle ore 11,00 alle ore 15,00
Come fare:
Inviare un messaggio Whats'app al numero 3202181316 con la scritta
" Richiesta di Consulenza con libera donazione "



La fibromialgia muscolare

Chi sono le persone colpite dalla fibromialgia?

La fibromialgia muscolare è una malattia che colpisce prevalentemente le donne di età compresa tra i 35 ed i 55 anni, mentre è meno indicata ad affliggere uomini, bambini o persone anziane. Solitamente la fibromialgia subentra come sintomo ad altre condizioni di salute che interessano sempre legamenti e muscoli.

Le cause della fibromialgia

La fibromialgia muscolare non ha ancora delle cause certe e ben definite. Probabilmente subentrano una serie di fattori che possono compromettere la corretta funzione dei tessuti del corpo, dato che i ricercatori hanno trovato alti livelli di una sostanza chimica nervosa che stimolavano i nervi del fluido spinale, così come è stato evidenziato un calo dei livelli di serotonina nel cervello dei pazienti affetti dalla fibromialgia.
Un altro punto che è stato evidenziato riguarda il sistema nervoso centrale, il cervello, che può diventare in qualche modo ipersensibile e venir disturbato al punto da provocare la fibromialgia muscolare con conseguenti sintomi e disturbi. Una delle conseguenze principali della fibromialgia sono proprio alcuni disturbi psicologici che possono seriamente compromettere il corretto riposo durante la notte, portando a stress e stanchezza cronica.

I sintomi della fibromialgia

Il sintomo principale della fibromialgia muscolare è il dolore che, al contrario di molte altre patologie, non è causata da un’infiammazione dei tessuti, ma è caratterizzata dal fatto che i pazienti affetti hanno una maggiore sensibilità agli stimoli sensoriali che riguardano anche la soglia del dolore. E’ proprio questo fastidio ad affliggere il soggetto malato di fibromialgia, variando d’intensità e durata solitamente in base al suo umore, alle condizioni climatiche o agli sbalzi di stress emotivo. Il dolore derivato dalla fibromialgia è diffuso in tutto il corpo, ma generalmente interessa di più il collo, i glutei, le spalle, le braccia e la parte alta di schiena e torace, ma coinvolgono soprattutto i punti del corpo ricchi di articolazioni e terminazioni nervose come i gomiti e le ginocchia.

La fibriomialgia

La fibromialgia muscolare si verifica nel 90% dei casi portando fatica e spossatezza ai soggetti colpiti, conseguenza derivata dalla difficoltà a raggiungere il sonno profondo da parte delle persone affette da fibromialgia. Gli individui colpiti dalla patologia, infatti, non riescono a raggiungere la fase REM del sonno, svegliandosi alla mattina con meno energia e con un senso di maggiore stanchezza ed affaticamento, come se avessero lavorato tutta la notte.
Tra i sintomi della fibromialgia troviamo anche una vasta serie di disturbi mentali ed emozionali, che si verificano come correlato comune a tutti gli altri effetti della malattia. La depressione, l’ansia e l’irritabilità saranno delle caratteristiche tutt’altro che rare tra le persone afflitte dalla fibromialgia muscolare, considerate in molti casi come il problema principale legato allo sviluppo della fibromialgia.
Ogni paziente affetto dalla fibromialgia muscolare è affetto da sintomi ed effetti diversi tra loro, in quanto è una condizione che colpisce in maniera differente da un soggetto all’altro, soprattutto in base alla sua salute ed alla sua prestanza fisica.

La diagnosi della fibromialgia

Al giorno d’oggi non ci sono ancora esami o approfondimenti specifici che possano stilare una diagnosi della fibromialgia muscolare, ma le moderne strategie (i raggi X, ad esempio) possono aiutare ad escludere altre patologie e diagnosticare quindi la malattia in questione. A molti pazienti affetti da dolore cronico, infatti, viene diagnosticata la fibromialgia dopo aver individuato i tipici punti di dolore che caratterizzano questo disturbo, fattore presente in altre patologie che imitano l’effetto della fibromialgia muscolare, come:
  • Insufficienza di vitamina D.
  • Ipotiroidismo.
  • Malattie muscolari, come ad esempio la polimiosite.
  • Malattie infettive come l’epatite e l’AIDS.
  • Malattie e deformazioni ossee.
  • Un eccessivo livello di calcio nel sangue.
Gli esami del sangue saranno quindi importantissimi per escludere una o più di queste patologie e diagnosticare la fibromialgia, che solitamente si verifica sono in associazione con altre malattie reumatiche sistematiche. Queste condizioni possono causare l’infiammazione a numerosi tessuti ed organi del corpo, capire quale tra le varie patologie interessa il vostro corpo sarà importante per ridurne i sintomi.

La terapia e le cure per la fibromialgia

Dal momento che la fibromialgia è composta da una vasta serie di sintomi i programmi di trattamento devono riguardare un paziente nel suo caso specifico, ecco il motivo per cui ci saranno diverse terapie e cure per affrontare la fibromialgia, in maniera da colpirla da diverse direzioni. I test svolti hanno dimostrato come la terapia per la fibromialgia sia efficace sono le composta da una combinazione di strategie, provate a dare quindi un’occhiata alle seguenti soluzioni per liberarsi della patologia che vi affligge.

L’educazione del paziente

Questo è uno dei fattori più importanti, nonché considerato il primo passo fondamentale per aiutare i pazienti a capire ed affrontare i sintomi che li affliggono. Dato che non tutti i medici sono in grado di avere un rapporto tale con il paziente da indurlo a confidargli ciò che lo tormenta a causa della fibromialgia, esistono alcuni appositi gruppi di supporto per mettere a proprio agio il soggetto e permettergli di confidare e condividere le proprie esperienze in materia.

Ridurre lo stress aiuta contro la fibromialgia

Una delle cure migliori per la fibromialgia, così come per tutti i problemi di salute, è limitare lo stress che vi affligge quotidianamente in maniera da ridurre la produzione di adrenalina che può causare dolori e fastidi muscolari. Se riuscirete a contenere lo stress che vi affligge ogni giorno potrete ridurre sostanzialmente il dolore che colpisce i tessuti del vostro corpo come conseguenza della fibromialgia muscolare.

L’esercizio fisico

Un’ottima terapia per la fibromialgia muscolare è l’attività motoria, che risulta come una delle cure più efficaci per ridurre i sintomi della patologia, in quanto migliora l’attività dell’organismo e, di conseguenza, la salute di tutti i suoi componenti. Esercizi di aerobica a basso impatto come il nuoto, la bicicletta o la corsa possono risultare davvero utili per affrontare la fibromialgia che vi colpisce, approfittatene!

L’alimentazione contro la fibromialgia

L’alimentazione gioca davvero un ruolo importante nello sviluppo della fibromialgia, ma dovete sapere che non esiste una dieta specifica prevista per la terapia, in quanto entrano in vigore le regole di una comune alimentazione sana ed equilibrata: evitando tutti gli alimenti ipercalorici e tossici per l’organismo, potrete migliorare il benessere del vostro corpo, in maniera da sentirsi più vitali e sereni dato che i vari benefici che riceverete interesseranno anche vostra capacità di raggiungere la fase REM del sonno.

I farmaci per la fibromialgia muscolare

Per la terapia contro la fibromialgia vengono comunemente prescritti farmaci antidepressivi triciclici, che vengono appunto utilizzati nei trattamenti contro i sintomi della depressione, ma che per il vostro caso vi aiuteranno riducendo la fatica, alleviando il dolore e gli spasmi muscolari e promuovendo il corretto sonno ristoratore di cui tutti quanto abbiamo bisogno per sopravvivere. Questi farmaci sono utili contro la fibromialgia in quanto aumentano i livelli di serotonina nel cervello, migliorando tanto la salute fisica quanto quella mentale del paziente.

Altri trattamenti per la cura della fibromialgia

Ci sono alcuni analgesici e farmaci per alleviare il dolore dei tessuti molli che possono venir assunti tramite iniezione locale, i quali vi permetteranno di sopportare la vostra condizione di salute, e tra questi troviamo il tramadolo, composto che viene usato per agire la dove molti altri trattamenti hanno fallito, nella cura di diversi problemi fisici.

Farmaci anti-infiammatori per la fibromialgia

I farmaci anti-infiammatori sono davvero importanti per controllare le patologie reumatiche, ma nel caso della fibromialgia muscolare hanno un effetto alquanto limitato. Sicuramente potranno darvi qualche sollievo contenendo il dolore e l’infiammazione, ma non sperate affatto che questi farmaci vi aiuteranno a liberarvi definitivamente del problema!

Omeopatia per la fibromialgia

I rimedi omeopatici possono risultare davvero utili nella lotta alla fibromialgia e se decidete di seguire questo percorso sappiate che è una delle terapie che comporta un minor rischio di effetti collaterali dannosi per l’organismo: assicuratevi però che i rimedi naturali che scegliete siano sicuri e utili al vostro caso, chiedete perciò sempre consiglio al vostro medico, prima di iniziare il trattamento per la fibromialgia muscolare con rimedi omeopatici.
  • Il ginseng è considerato un ottimo tonico, motivo per cui può essere usato anche per la terapia contro la fibromialgia.
  • La papalina aiuta ad alleviare gli spasmi e la tensione muscolare, migliorando anche il sonno.
  • La valeriana viene utilizzata in molti trattamenti per l’ansia o l’insonnia.
  • L’erba di San Giovanni è usata da secoli come rimedio omeopatico per la depressione.
  • Il ginkgo biloba migliora la circolazione e la funzione del cervello, limitando quindi parecchi sintomi della fibromialgia muscolare.

I massaggi sono utili per la fibromialgia

I massaggi sono una pratica molto antica per migliorare l’aspetto e la salute del corpo, nonché per promuovere l’equilibrio mentale, ecco allora come possono rientrare tra le cure per la fibromialgia muscolare, se integrati agli altri trattamenti. Le tecniche massaggianti aiutano a rilassare i tessuti molli, migliorandone la circolazione e liberandoli dallo stress e dalla tensione, ma è importante trovare un massaggiatore qualificato che svolga solo pratiche corrette e benefiche per la salute, in maniera da alleviare la vostra fibromialgia.

L’agopuntura per la fibromialgia muscolare

L’agopuntura non è sicuramente una novità, dato che viene utilizzata da secoli da moltissime civiltà e culture come ottimo rimedio per diversi problemi di salute. Sono numerose le sostanze che possono venir iniettate per combattere la fibromialgia, il bello di questi composti è il fatto che sono completamente naturali e sicuri per la salute del corpo e vi aiuteranno a ridurre la stanchezza e l’ansia, limitando quindi i sintomi della fibromialgia muscolare nel vostro corpo.

5 commenti:

  1. La fibromalgia è una patologia dolorosa e invalidante, ma poco conosciuta dai medici italiani e diagnosticata con difficoltà. All'estero sono anni che viene studiata e molte sono le associazioni che si battono per trovare una cura decisiva.



    Non è una malattia reumatica ne ortopedica, nessuna analisi lo dimostra. Lo conferma anche l'Associazione Reumatologi Americana.

    E' dovuta ad alterazione degli assi neuro-endocrini con successivo interessamento del sistema immunitario, come oggi ben sappiamo.

    La radice del problema è in un perenne stato d'allarme dell' individuo che innesca disturbi a partire dalla cattiva qualità del sonno, per approdare ad una o più alterazioni del sistema nervoso centrale.



    Deve essere chiaro che non è nemmeno una malattia psicosomatica, in quanto il paziente non ha sollievo psichico dalla presenza dei sintomi fisici, anzi lo stato mentale peggiora progressivamente, invalidando progressivamente chi ne è colpito.

    La fibromialgia da qualche anno è una malattia sempre più spesso diagnosticata, anche se il paziente compie una via crucis per avere la diagnosi giusta. Colpisce prevalentemente le donne nell’ 80% dei casi, in particolare la fascia di età dai 20 ai 55 anni.

    È dolorosa, diffusa, magari con un esordio localizzato tipo sindrome miofasciale (ma in quest'ultima mancano le alterazioni psico-emozionali e gran parte dei sintomi neurovegetativi), fastidiosa, deprimente. Il dolore può essere pari all'artrite reumatoide o anche superiore. Spesso si tende a considerare il malato di FMS un "Finto malato", anche da parte dei medici, invece non è cosi. La malattia è riconosciuta ufficialmente dalla Organizzazione Mondiale della Sanità. E' altamente disabilitante ed ingravescente se non è ben trattata. È difficile da curare e non c'è una causa certa, ma sicuramente vi è implicato il sistema nervoso. Quasi sempre il paziente avverte un dolore diffuso come se avesse l’influenza, bruciore, disturbi addominali, colon irritabile, ernia jatale e reflusso esofageo, cefalee, facile affaticabilità, tensione dei muscoli eccessiva con punti di massima sensibilità, come se i muscoli bruciassero. Il sonno non è affatto riposante in quanto manca o è deficitaria la IV fase REM del sonno profondo. Spesso con superficialità, il paziente viene etichettato come depresso e di conseguenza si sente più abbattuto e peggiora la sua condizione. Entra così in un circolo vizioso difficile da interrompere. Il primo obiettivo di chi si occupa di curare il fibromialgico è proprio invertire questa spirale negativa, cercando di far comprendere al paziente che non si tratta di una malattia incurabile. Andrebbe sempre ascoltato attentamente sia nella descrizione che fa dei suoi disturbi, sia nelle cause che lui ipotizza esserne alla base.

    Il paziente all’inizio del trattamento va spronato ed incoraggiato, deve poter comprendere che non si rimuovono facilmente le cause della malattia, che i farmaci sono essenziali, ma conta moltissimo la sua collaborazione nell’analizzare lo stile di vita che conduce e le modalità con cui si relaziona alla malattia, alle persone vicine ed alla vita in generale.

    I fibromialgici sono persone caratterizzate da ambizione spesso irrealistica, ambizione alla base delle scelte di vita fatte. Sono ingabbiati in una ragnatela di doveri che non hanno scelto consapevolmente, anzi ritengono di aver sempre fatto cose comuni simili a quelle di altre persone. Non si rendono conto che non tutti sono uguali, che lo standard di vita dei loro conoscenti o i modelli proposti dalla società non si adattano bene ad ogni persona.

    Non poche volte la fibromialgia è una forma di protesta dell’individuo, una protesta disperata, inconscia e distruttiva. La carica di rabbia che si portano dentro è talmente elevata che addirittura viene negata. Il modo migliore di aiutarli , ripetiamo,è ascoltarli e poi gradualmente portarli verso un realismo che rappresenta il vero presupposto per poter guarire.





    RispondiElimina
  2. L'amare verità sulla Fibromialgia

    Descrizione della fibromialgia
    La fibromialgia è un insieme di sintomi che si riscontrano sempre associati - per cui si definisce Sindrome - dovuti ad una condizione psico-fisica che genera una serie di disturbi che insieme determinano la diagnosi probabile. E' la malattia psicosomatica per eccellenza in quanto ne raggruppa diverse nello stesso individuo. Sembra esser dovuta ad un particolare funzionamento delle reti neurali innescato da un forte stress cronico interno o esterno all'individuo, che altera il modo di funzionare dei neurotrasmettitori cerebrali dando così origine ai sintomi riferiti dai fibromialgici. Non è implicata soltanto la serotonina ma almeno altri 5 neurotrasmettitori sono sbilanciati a causa del predetto esaurimento funzionale. Precisiamo che il fatto che i neurotrasmettitori possano essere sbilanciati è una deduzione clinica, in realtà non c'è un esame per definire un neurotrasmettitore come sbilanciato in quanto non è possibile misurare queste molecole a livello cerebrale. Contestualmente anche il sistema endocrino e quello immunitario vengono progressivamente interessati dal malfunzionamento di sui sopra.
    Se si applica alla lettera quanto stabilito nel 1990 dall'American College of Reumathology, solo una microscopica percentuale di persone è affetta da fibromialgia, la maggior parte in realtà soffre di uno o più disturbi somatoformi, ma non è affatto facile distinguerli. Per questo adesso vengono utilizzate strumentazioni diagnostiche avanzate, perchè l'esame dei tender points appartiene alla preistoria medica in quanto non verificabile, soggettivo e quindi inattendibile. Questo è il principale ostacolo al riconoscimento della malattia ai fini previdenziali. In teoria ogni persona leggendo articoli medici o divulgativi sulla fibromialgia può affermare di averla senza possibilità di verifica certa con dati laboratoristici. E poi, diciamolo pure, i criteri dell'American College of Reumathology dopo 20 anni fanno sorridere per la loro inadeguatezza e l'ingenuità con cui sono stati codificati. Solo chi non sa nulla della fibromialgia può ritenerli attendibili. Ve lo immaginate un reumatologo alle prese con un paziente neuro-psichico quale risulta essere il fibromialgico...che volete che faccia: gli prescrive dei farmaci. Peccato che non è così che si cura il disagio personale, familiare e sociale. Tanto vale che ci impasticchiamo tutti ( e siamo su quella strada ahi noi !).
    Chi è a rischio di divenire fibromialgico
    Tutti coloro che hanno iniziato la propria vita in contesti narcisistici, depressivi, anaffettivi, invasivi, coercitivi, ansiogeni, ossessivi e traumatici. Tali eventi hanno minato la fiducia di base e, soprattutto, la sicurezza in se stessi dando luogo ad una personalità apparentemente resistente che si rivela estremamente debole quando i meccanismi di difesa naturali a causa dello stress cronico finiscono per cedere. Parliamo di persone che non riescono ad estraniarsi da situazioni cariche di sofferenza e che non hanno la forza di abbandonare o, meglio, modificare uno stile di vita nel quale da tempo, si sentono estranei e non si riconoscono più (invischiamento affettivo, sensi di colpa, eccesso di senso di responsabilità e dell'onore, etc etc). Persone particolarmente dipendenti, che si appoggiano continuamente sui familiari e vivono in funzione degli altri (dipendenza e simbiosi). Con una personalità organizzata intorno al mantenimento della propria autostima tramite le conferme provenienti dall’esterno. Con capacità di introspezione assente e conseguente cattiva gestione delle emozioni.
    http://www.fibromialgiaterapia.it/

    RispondiElimina
  3. La fibromialgia non è una malattia che colpisce poche persone ...
    La FM è il nome che viene dato a un'insieme di sintomi e problemi del sistema Psico-neuro-motorio che a lungo andare compromettono più sistemi e apparati...
    Nessuno sfortunato nasce con questa malattia...

    La Fibromialgia è la malattia che nel futuro abbraccerà moltissime persone....
    La Fibromialgia forse ce l'hai anche TU... ma non lo sai...

    La fibromialgia viene individuata da pochissimi medici svegli e preparati....

    la Fibromialgia comincia con una semplice stanchezza che perdura oltre 6 mesi...
    nel frattempo la tua vita diventa più difficile e pesante....
    Comincerai a fare infinite visite ed esami e ti diranno che non hai niente...

    Le cause di questa malattia sono molte e legate tra loro...

    Si riassume in "Un forte Stress: psichico fisico ambientale per l'organismo"

    Si parla di individui che subiscono ingiustizie,mobbing,contaminazioni chimiche, Discopatie, Stati infiammatori cronici ecc.
    Sicuramente l'intossicazione di alte dosi di farmaci assunte prima della scoperta della malattia non è ininfluente....

    Raymond Bard
    Malato di FM , FCS, studioso e ricercatore autonomo di verità, Senza scopi e interessi di lucro....

    http://www.youtube.com/watch?v=CxzHTvsGFG0

    RispondiElimina
  4. sintomi comuni a FMS e CFS *

    *Stanchezza e facile affaticabilità
    Tensione muscolare diffusa e rigidità muscolare
    Lavoro contro resistenza
    *Disturbi del sonno
    *Dolore diffuso in tutto il corpo ed in punti elettivi

    Sintomi associati

    ansia e depressione
    *Cefalea
    urgenza menzionale, dismenorrea
    Parestesie
    vertigine e difficoltà all’accomodamento
    Tachicardia
    Vaginismo
    Alterazioni della temperatura corporea
    Crampi
    dispepsia e colon irritabile
    *Testa confusa (fibrofog)
    dolore temporo mandibolare


    Oltre alla FMS e CFS, altre malattie condividono gli stessi sintomi (la Sensibilità
    Chimica Multipla, la Sindrome della Guerra del Golfo, il Disturbo postraumatico da
    stress). Per la overlap dei sintomi, la diagnosi di queste malattie dipende spesso dal
    medico che osserva la patologia: la diagnosi di CFS viene formulata preferibilmente da
    un internista, infettivologo o oncologo, mentre la diagnosi di FMS è di competenza del
    reumatologo; certamente un sintomo che accomuna tali patologie è la fatica e l’astenia.
    Di aiuto per la diagnosi sono i criteri per la FMS e per la CFS.

    RispondiElimina
  5. Io sono Harry Grazia da New York, Stati Uniti d'America non riesco a smettere di ringraziare DR Worrior Africa per questa grande cosa che ha fatto nella mia vita, io sono molto grato a lui, stavo soffrendo da virus HIV per 11 anni, quando ho contattato DR Worrior Africa dopo aver letto la meravigliosa testimonianza che la gente ha condiviso su di lui.
    Ho di essere sul farmaco e cercando in cerca di cura alla mia malattia. Sono andato attraverso i medici internet e ho contattato un Tradomedical / medico tradizionale chiamato, il dottor Worrior Africa per aiuto. Lui mi ha dato tutte le sue regole e regolamenti, che se mi guarì che avrei dovuto scrivere su di lui sul sito internet e che è quello che sto facendo ora. Mi assicuro che mi curerà con la sua medicina a base di erbe che ha veramente fatto, e sto ora completamente guarito dal virus HIV. Cosa dirò piuttosto che ringraziarlo per avermi salvato. Perché soffrire in silenzio quando c'è rimedio per la tua diseases.Dr.Worrior Africa anche specializzati nel curare la seguente malattia:
    * HIV / Aids
    * Insufficienza renale
    * Artrite
    * diabete
    * Ipertensione
    * Corsa
    * Obesità
    * Infertilità / impotenza
    * Cancro
    * Problema Eye
    * Problema di pelle
    * Fibroma Tumore
    * Ulcera
    * Problema prostata
    * Asma
    * Gestione del peso
    * Gonorrea / Staphylococcus
    * Candidie
    * Sperma basso può
    * Erezione debole
    * Eiaculazione debole
    * Pile
    * elefantiasi
    * Infezione della pelle
    * Paralisi e.t.c
    Per maggiori informazioni contattare Dr.Worrior Africa via e-mail: (drworriorafrica@gmail.com)

    RispondiElimina

Spero che l’articolo che ho scritto ti abbia dato delle informazioni utili.
Ti sei iscritto a questo blog?
Mi farebbe molto piacere ricevere un tuo commento. Mi aiuta nel proseguire il mio lavoro di diffusione di nuovi modi per stare bene e vivere serenamente.
Ti ringrazio inoltre se vorrai iscriverti nel mio blog e condividere questo articolo sui social.
Translate in Italian language.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Clicca su post più vecchi

Clicca          su       post più vecchi

FORMAZIONE - LEARNING - Scegli in cosa vuoi essere il migliore

Corso Marketing Management Generale

OCCASIONE LAST MINUTE SOLO PER GLI ISCRITTI A QUESTO BLOG

OGGI SCONTI

Collaborare

Collaborare

Dona a chi impiega il suo tempo per gli altri con amore e altruismo. dona per alimentare il bene.

ATTENZIONE A TUTTI I SITI INTERNET

COMPRESO QUESTO...
ATTENZIONE Le informazioni contenute in questo sito(anche se selezionate con attenzione) come in tantissimi altri siti internet,sono di carattere informativo e generico, pertanto devono solamente essere usate a scopo didattico e NON per diagnosi su se stessi o su terzi, NON per scopi terapeutici, NON per automedicazione. In NESSUN CASO le informazioni presenti in questo sito si sostituiscono al parere di un medico. Pertanto si esortano i visitatori a rivolgersi IN OGNI CASO al proprio medico per avere dei pareri seri e professionali sul proprio stato di salute e sulle eventuali terapie da adottare. I gestori del sito non si assumono responsabilità per danni, di qualsiasi natura, che l'utente, attingendo le informazioni da questo sito, potrebbe causare a se stesso a o terzi, derivanti da uso improprio o illecito delle informazioni riportate in questo sito, o da errori e imprecisioni relativi al loro contenuto, o da libere interpretazioni, o da qualsiasi azione che l'utente del sito possa intraprendere autonomamente e disgiuntamente dalle indicazioni del proprio medico curante.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.