FIBROMIALGIA - SINDROME DA STANCHEZZA CRONICA - MCS - ME - STRESS LAVORO CORRELATO

Le problematiche  riguardanti lo stress lavoro correlato sono  in ascesa e le istituzioni italiane non possono più fare a meno di non vedere e non preoccuparsi. 
  
In Italia  si cominciò il 4 agosto del 1999 quando fu emanato il decreto del ministero del lavoro sui “lavori usuranti”. La considerazione che il lavoro possa determinare dei disturbi psicofisici è stato un passo avanti, ma necessitava di un ulteriore spinta. 

La “Encefalomielite mialgica sindrome da fatica cronica” (CFS/ME), “Sensibilità multipla clinica” (MCS) e la “Fibromialgia” (FM) sono malattie derivanti dal calo delle difese immunitarie con insorgenza di un deficit pscio-fisico che incide sulle normali attività della vita quotidiana e sul lavoro.

Molti differenti fattori possono scatenare una sindrome fibromialgica o cfs e simili . Per esempio eventi stressanti di tipo cronico sono quelli per la maggiore.
Stress lavoro correlato,mobbing e altre violenze psico fisiche.
Cioè ingiustizie subite ingiustamente a lungo termine e senza via d'uscita per la vittima

Queste patologie che si affronteranno hanno origine in molti casi proprio da uno stress legato al lavoro e alle condizioni in cui viene espletato.

Molte di queste malattie nascono dall’incontro di alterata suscettibilità personale con fattori ambientali; saranno pertanto considerati  le variabili  biologiche, psicologiche e  ambientali.

Lo studio con RNM funzionale (Nebel MB, Gracely RH. Neuroimaging of fibromyalgia. Rheum Dis Clin North Am 2009;35:313-27) ha posto in evidenza, nei pazienti con FM ed in quelli con sindrome da sensibilità centrale, un’ aumentata concentrazione di neurotrasmettitori eccitatori (sostanza P, glutammati, fattori di crescita neuronale) mentre  i livelli di serotonina e di norepinefrina -  neurotrasmettitori inibitori - sono ridotti a livello delle vie discendenti spinali antinocicettive.
Inoltre sono state documentate
  • ridotto potere analgesico degli oppioidi endogeni
  • disregolazione dei sistemi dopaminergico e beta-adrenergico; a questo sarebbe da attribuirsi anche  la sintomatologia cardiovascolare che spesso è presente nella FM
  • attivazione delle cellule della glia
  • anomalie dell’ormone della crescita
  • anomalia delle fibre nocicettive che trasformerebbero un dolore acuto in dolore cronico
  • Lo stress: nelle sue varie espressioni agisce come momento scatenante e perpetuante le modificazioni funzionali dei neuroni corticotropino dipendenti dell’asse neuroendocrino e del sistema immunitario - particolarmente le citochine - (Van Houdenhove B, Luyten P. Beyond dualism: the role of life stress in chronic pain. Pain 2005;113:238-9: 21. Tamiverdi F, Karaca Z, Unluhizarci K, Kelestimur F. The hypothalamo-pituitary-adrenal axis in chronic fatigue syndrome and fibromyalgia syndrome. Stress 2007;10: 13-25). Un crescente numero di indagini che dimostra  come questi sistemi interagiscano con la fisiopatologia del dolore, l’ astenia, l’ipotensione arteriosa primaria,i disturbi del donno, l’ansia.  L’elevata odierna incidenza di patologa stress-correlata riflette il disadattamento del sistema di difesa anti-stress a fronte dell’ alta e progressiva incidenza di situazioni stressanti (di ogni tipo) della vita quotidiana.


Fonti:



Sono molto graditi i vostri commenti :

2 commenti:

  1. Magari qualcuno ascoltasse noi fibromialgici, a volte non abbiamo neppure la forza per lottare tra dolori e medicinali che ci annientano. Ma siamo solo malati immaginari per lo Stato... La fibro non è neppure degna di essere annoverata tra le malattie per il sistema sanitario italiano!intanto visite specialistiche e medicinali mi vengono prescritti da dottori... E io pago ...

    RispondiElimina
  2. Verissimo, per molti è difficile vivere, quei pochi che non hanno ancora perso il lavoro soffrono ogni giorno maledettamente per non perderlo... perchè se lo perderanno non ritroveranno mai un'altro lavoro dato che non rientrano nelle categorie protette e non sono tutelati da nessuno...
    Molte volte penso che i farmaci sedanti per il sistema psico-nervoso e muscolare servino a tenere buoni calmi e addormentati i pazienti generatori di lamentele ...
    Infatti molti rinunciano a lamentarsi e cadono in una depressione profonda...

    Chiedo cortesemente di organizzare propaganda in ogni modo...
    Tutti devono sapere...
    Dimenticavo questa malattia (multi-sistemica)insieme ad altre causate da un sovraccarico del sistema nervoso sarà la malattia del futuro...

    Raymond Bard Istruttore di fitness e benessere anche per fibromialgici.

    RispondiElimina

Spero che l’articolo che ho scritto ti abbia dato delle informazioni utili.
Ti sei iscritto a questo blog?
Mi farebbe molto piacere ricevere un tuo commento. Mi aiuta nel proseguire il mio lavoro di diffusione di nuovi modi per stare bene e vivere serenamente.
Ti ringrazio inoltre se vorrai iscriverti nel mio blog e condividere questo articolo sui social.
Translate in Italian language.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Clicca su post più vecchi

Clicca          su       post più vecchi

Dona a chi impiega il suo tempo per gli altri con amore e altruismo. dona per alimentare il bene.

ATTENZIONE A TUTTI I SITI INTERNET

COMPRESO QUESTO...
ATTENZIONE Le informazioni contenute in questo sito(anche se selezionate con attenzione) come in tantissimi altri siti internet,sono di carattere informativo e generico, pertanto devono solamente essere usate a scopo didattico e NON per diagnosi su se stessi o su terzi, NON per scopi terapeutici, NON per automedicazione. In NESSUN CASO le informazioni presenti in questo sito si sostituiscono al parere di un medico. Pertanto si esortano i visitatori a rivolgersi IN OGNI CASO al proprio medico per avere dei pareri seri e professionali sul proprio stato di salute e sulle eventuali terapie da adottare. I gestori del sito non si assumono responsabilità per danni, di qualsiasi natura, che l'utente, attingendo le informazioni da questo sito, potrebbe causare a se stesso a o terzi, derivanti da uso improprio o illecito delle informazioni riportate in questo sito, o da errori e imprecisioni relativi al loro contenuto, o da libere interpretazioni, o da qualsiasi azione che l'utente del sito possa intraprendere autonomamente e disgiuntamente dalle indicazioni del proprio medico curante.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.