Alla vigilia di Natale alla stazione di Milano offerta a un senza tetto e riflessioni


24 Dicembre offerta a un signore senza tetto .... 

alla stazione di Milano 

era un italiano.... 

in poche parole ho capito molto di lui... 

Era stanco e se non chiudeva gli occhi lo avrei 

intervistato chiedendogli il suo passato..

Nella foto non si vede ma dietro di me c'era il mondo...  

un via... vai... di belle persone tutte vestite bene con 

valige e bei regali in mano....

Oggi alla stazione tante persone e vip...

10 minuti prima mio nipote si è fatto delle foto con un 

calciatore del milan e una velina..... 


E 10 minuti dopo mi sono sentito uno stronzo...

continuavo a pensare che gli avrei potuto dare più 

denaro... Sicuramente a lui serviva per vivere....

Invece a me  qualche soldino è servito dopo per 

qualche regalino.....

Ancora adesso ci penso....

Qualche 10 euro a lui gli avrebbero dato la felicità.....

Mentre qualche 10 euro in un regalino fra qualche 

giorno si trova in un armadio o nella spazzatura...


I suoi occhi e la sua voce non li dimenticherò mai...



La crisi è la più grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi.- Albert Einstein

LA CRISI

Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose.

La crisi è la più grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi.

La creatività nasce dall'angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura.

È nella crisi che sorge l'inventiva, le scoperte e le grandi strategie.
Chi supera la crisi supera se stesso senza essere "Superato".


Chi attribuisce alla crisi i suoi fallimenti e difficoltà, violenta il suo stesso talento e da più valore ai problemi che alle soluzioni.

La vera crisi, è la crisi delle'incompetenza.
L'inconveniente delle persone e delle Nazioni è la pigrizia nel cercare soluzioni e vie d'uscita.

Senza la crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia.

Senza crisi non c'è merito.
È nella crisi che emerge il meglio di ognuno, perché senza crisi tutti i venti sono solo lieve brezze.

Parlare di crisi significa incrementarla e tacere nella crisi è esaltare il conformismo, invece, lavoriamo duro.

Finiamola una volta per tutte con l'unica crisi pericolosa,
che è la tragedia di non voler lottare per superarla.


-- Albert Einstein

YIN -YANG E PSICHE -LA MENTE UMANA FRONTIERA TRA REALTÀ E FANTASIA, TRA IL MONDO DELLA MATERIA E QUELLO DELLO SPIRITO.


TRATTO DAL BLOG :YIN 陰 - YANG 陽 UNIVERSALE: YIN-YANG E PSICHE:
NATURA E PSICHE


YIN-YANG E PSICHE


NATURA E PSICHE
le nostre caratteristiche psichiche hanno delle profonde radici con l'ambiente in cui siamo cresciuti, come una pianta che assorbe dal terreno i minerale che vi soggiacciono. Tutto influisce in noi, ma sta poi a noi stessi con la consapevolezza orientare queste forze.
Importante guardare la natura, le stagioni, le nostre emozioni e sottoporle ad una tavella in cui possiamo vedere a cosa corrispondono i movimenti del Yin - Yang in quel terminato momento. 
Se volete conoscere una persona fino infondo non potete fare a meno di conoscere il luogo dove è nato e cresciuto.

LA MENTE UMANA FRONTIERA TRA REALTÀ E FANTASIA, TRA IL MONDO DELLA MATERIA E QUELLO DELLO SPIRITO. 
La mente è l'incontro dell'energia dello spirito con quella del fisico, è il modo in cui le potenze dell’anima (intelletto e volontà) decodificano ed assimilano le energie. Il cuore nostro funziona come un campo MAGNETICO: se lo carichi solo di negatività la mente magnetizza solo forze negative e si diventa duri, insensibili, indifferente, immorali, ecc … ma se lo carichi soltanto con energia positiva la mente diventa molle, quindi sei una persona delicatissima, ipersensibile e permalosa, debole, timida e rigida. Dovete caricarvi alla pari, un po’ di dolce e un po’ di amaro … NON RINUNCIATE MAI A NESSUNO DI QUESTI ELEMENTI. Non esiste giusto o sbagliato, esiste il diverso; non esiste il giudizio assoluto, esiste l'opinione. Non prendiamocela se qualcuno la vede differentemente da noi, se te la prendi non sei sicuro di quello che pensi e cerchi nell'approvazione dell‘altro la tua sicurezza. Se siamo realmente sicuri di ciò che pensiamo, non abbiamo alcun bisogno di imporlo agli altri come se fosse verità assoluta. Chi impone, è tutto tranne che sicuro della propria verità...



YIN INCONSCIO (CUORE DA BAMBINO)
YANG CONSAPEVOLE (CERVELLO DI ADULTO)
Il Yang è l'apparenza esterna della realtà creata dal nostro guardo percependo al di fuori consapevolmente i fenomeni esterni ;
Il Yin è l'apparente realtà interna creata dalla consapevolmente analizzi ed intuizione personale all'interno di se stessi.
Se adeguatamente studiata questa doppia visione trova equilibrio, senza dover proiettare le nostre ombre nella realtà di luce esteriore e viceversa, liberandoci della falsità dei condizionamenti.
Insieme, rappresentano la misura della realtà inconscia , che può essere meglio percepita attraverso il mito e la lettura degli archetipi in confronto con l'inconscio collettivo comune a tutti gli esseri umani (per ciò vi rimando al nostro album mitologia ed archetipi). Il simbolismo mitologico da solo trascende tutti i concetti e ci introduce in una visione intuitiva comune.
 









Si tratta di una facoltà al di sopra della logica, una facoltà per la quale il simbolo, il mito, il paradosso, l'enigma, il lato artistico e romantico di una data situazione, sono pane quotidiano, è un aspetto femminile, per questo il sacro è femmineo. La seconda facoltà, Binà, risiede a sinistra, e costituisce la capacità di afferrare il lampo di Chokhmà e di dargli forma e concretezza, spiegandolo ed analizzandolo secondo concetti logici. Grazie a Binà, le rivelazioni di Chokhmà vengono assimilate dall'intelletto, trasmesse e comunicate, trasformate in progetti pratici e concreti. Binà è raziocinio, linguaggio, rigorosità e senso pratico, è la rudezza maschile. Per quanto il Creatore ci abbia fatto in modo tale da poter usarle entrambe, ogni essere umano è più incline ad utilizzare una o l'altra delle due facoltà descritte. Inoltre, l'intera società moderna occidentale ha una spiccata preferenza per le funzioni tipiche dell'emisfero sinistro che si polarizza di più sulla materia, mentre quelle destre hanno uno spiccato gusto per lo Spirito. Dovete sviluppare tutti e due gli emisferi e poi collegarli tramite un PONTE: l'unione tra cielo e terra, corpo ed anima, materia e spirito, realtà e fantasia... La consapevolezza che vi risiede ha il compito di mostrare come i loro due modi di percepire il mondo non siano affatto contradditorio e mutuamente esclusivi, ma complementari e reciprocamente necessari. L'organo capace di collegare questi due emisferi è il terz'occhio, l'Illuminazione, è quella potenza dell'anima grazie alla quale è possibile unificare pensiero ed emozione, cuore e cervello. Chi divide questi due emisferi è il DIAVOLO (separatore, divisore, colui che crea conflitto), chi li unisce è l'angelo dell'amore, ciò che noi chiamiamo DIO (l'integrità, il Tutto).


LA DUALITÀ E' UN MODO DI VEDERE LA REALTÀ - DUALISMO OCCIDENTALE PLATONICO O TAOISMO ?

TRATTO DAL BLOG: YIN é™° - YANG 陽 UNIVERSALE: Unione nella Dualità:

Unione nella Dualità 

LA DUALITÀ E' UN MODO DI VEDERE LA REALTÀ

















Angeli o\e Demoni

Senza l'angelo il vostro demone vi divora
senza il demone il vostro angelo vi deprime.
l'unione per gli apparenti contra-opposti:
contra (Yin-)
opposto (Yang +)
è il risultato della Forza Eterica Informata (l'UNO),  

che è l’Elemento costituente dell’InFinito eternamente Instabile nella sua stabilità trascendente nella sua immanente.
Infinito che viaggia nel tempo, ovunque che si rivela nello Spazio...






















LE 6 LEGGI DEL YIN-YANG

1.Ogni cosa ha il suo contrario: bianco-nero, su-giù, luce-buio, uomo-donna.
2. Non esiste Yin senza Yang e viceversa. Non esiste la notte senza il giorno, non esiste l'amore senza l'odio.
3. Se dovesse prevalete in maniera assoluta uno degli opposti, l'altro automaticamente scomparirebbe e 
di conseguenza anche l'altro. Se Esempio: non potere amare tutto altrimenti dovresti amare anche l'odio.
4. Dentro del Yin ci sono al yin secondari e dentro del Yang altri yang secondari. Quindi il freddo è secco o umido,
 il bianco è opaco o lucido.
5. Se il Yin è in eccesso lo Yang è insufficiente e viceversa, lo sbilancio dell'uno in eccesso produrrà l'insufficienza 
dell'altro .
6. Il Yin può trasformarsi in Yang e viceversa: l'albero ridotto a cenere e la cenere che diventando terra si
 trasforma in albero. L'amore che diventa odio, il demone che diventa angelo. 







SIAMO ANGELI TERRESTRI
Nella sua natura più profonda l’essere umano è sereno, profondo, disponibile, amorevole, sensibile; proprio come la natura. Quando noi seguiamo la nostra natura più profonda tutto quello che facciamo dà buoni risultati, per noi e per tutto l’universo; è la modalità del Tao. Seguendo le leggi della natura i risultati delle nostre azioni sono sempre positivi. Il Tao ci insegna ad applicare nella realtà concretamente le nostre vere potenzialità; in questo modo cresciamo anche spiritualmente. L’esercizio continuo della propria natura porta alla comunicazione perfetta con l’armonia dell’universo. Quando comunichiamo con l’universo siamo utili a noi stessi e agli altri. L’uomo partecipa attivamente alla gioia della natura. 

























LA DUALITÀ E' UN MODO DI VEDERE LA REALTÀ
NON DOVREBBE ESSERE UN MODO DI VIVERLA .
"Spazio e tempo non sono condizioni in cui viviamo,
bensì modi in cui pensiamo".
Albert Einstein

Partendo dalla constatazione iniziatica che tutto l'Universo è unitario (per usare un gioco di parole Universo = che va verso l'Uno), possiamo dedurre che a livello strettamente metafisico questa dualità non esista proprio e che quindi per raggiungere un piano superiore di consapevolezza abbiamo necessità di comprendere perché la dualità si è formata e in che modo possiamo provare a trascenderla nel nostro vissuto quotidiano. Le apparenze sensoriali sembrano dimostrare che l'Universo sia tutto fuorché unitario, in quanto le esperienze che possiamo fare sul piano incarnativo si dividono tutte in buone o cattive, piacevoli o dolorose, utili o controproducenti, stimolanti o noiose, ecc.

   Lo stato naturale è aldilà del bene e del male. Bene e male esistono per l'essere umano, lui parla, lui chiama con nomi, lui elabora concetti  e conosce per categorie. Nell'Essere non esistono categorie, è UNO, Energia significa 'in atto'. Cos'è l'energia negativa? Cos'è l'energia positiva? sono nomi che diamo perchè ci servono a comprendere la realtà.

   Tutto ciò che cade sotto il dominio dei sensi non è altro che la risultante di una realtà mentale che è stata precedentemente concettualizzata e che poi si è manifestata nella forma (non a caso è detto: "In principio era il Logos"...); possiamo quindi comprendere come la dualità nasca innanzitutto come schema mentale, come uno specifico sistema di credenze della mente egoica, cioè di quell'agglomerato di sostanza mentale in cui la monade proietta parte della sua essenza, l'ego è appunto un'emanazione della monade su di un piano più esteriorizzato, più periferico rispetto al piano dell'Unità Interna.
   Da tutto questo si evince che gli opposti sono strettamente complementari e che il problema della sofferenza, del male e della morte (cioè del lato delle tenebre rispetto al lato della luce della Vita) è mal posto nella nostra società, non è affatto un problema ma l'ingranaggio stesso della Manifestazione. In altre parole il problema non è come sconfiggere il male ma come trascenderlo facendone uso.
 












DUALISMO OCCIDENTALE PLATONICO
 
Credo che una delle più grande e fatali incongruenze occidentali Ã¨ il modo in cui noi percepiamo la natura in base al dualismo della nostra nozione del mondo materiale e quello spirituale sotto l'influenza platonica: 
per noi agire è una manifestazione della volontà (il fare, la pratica), mentre il pensare è un espressione dell'intelletto (il ragionare, la teoria). Donde spesso facciamo quello che non vogliamo, desideriamo quello che sappiamo non sia giusto, oppure promettiamo di fare e poi non compiano : tra il dire e il fare c'è di mezzo ... 
In noi esiste una scissione tra testa e cuore quindi tra teoria e pratica, tra fantasia e realtà, ma anche tra uomo e Dio, amore e sesso, cielo e terra, materia e spirito.


   Per noi dare la parola dovrebbe essere un fatto, invece a volte rimane una promessa fatta a parole senza azione, non compiuta. Soltanto le idee VISSUTE, incarnate, sono vere, vita, realtà, quindi la maturità e colmare l'abisso tra il dire e il fare, tra la conoscenza e la pratica.
Il simbolo, centrale al Taoismo, è l’esatto opposto della visione dualistica del mondo occidentale perché in questa concezione gli opposti sono solo le metà di un’unica entità, come il cielo e la terra, la luce e il buio, il maschile e il femminile,il buono e il cattivo, la teoria e la pratica.
Dire conosco una persona non è sapere solo il suo nome, ma sapere qualcosa di più intimo, viscerale, personale.

 Si parla quindi di una conoscenza affettiva, non solo razionale,
 di un sentire anche con la ragione che è sensibile e non fredda o meccanica
 ideologia, quindi è l'unione degli opposti senza per questo distruggerli.
 Ciò che resta nel cervello e non scende nel cuore si chiama politica e religione, ciò che
 dimora nel cuore alla luce del cervello si chiama finalmente vita e spiritualità.

SESSO - ENERGIA E FUSIONE CON L'UNIVERSO


TRATTO DA:YIN 陰 - YANG 陽 UNIVERSALE: Sex Apice:


SESSO -  ENERGIA E FUSIONE CON 
 L'UNIVERSO



NEL SESSO SI RITROVA PER UN ATTIMO QUELLA FUSIONE UNIVERSALE INTRAUTERINA


Il Sesso è il richiamo "verso casa" attraverso l'Unione con la nostra energia simile e complementare. La fusione di due corpi nell Amore è Energia Divina, Creazione , Amore che perde l'individualità per Unirsi in qualcosa di più grande, noi nel grembo materno eravamo FUSI e tutt'uno con questo universo materno, nel sesso ritroviamo per un attimo (coito o orgasmo) questa sensazioni di perderci in chi ci fa ritrovare: l'amato. Da sempre hanno tentato di colpevolizzare, ridicolizzare l'energia più potente che esiste al fine di togliere il potere creativo all'essere umano. Iniziare a considerare il tuo corpo come qualcosa di sacro è vitale. La parte intima è la più sacra perché è proprio li che ha luogo la riproduzione, la creazione, la rigenerazione e l'alchimia spirituale. E' da li che si diramano tutte le energie che muovono l'essere vivente. I nostri avi lo chiamavano "chakra", cioè punto d'incontro del mondo visibile con quello invisibile: il sesso non è l'abisso sudicio del corpo, ma è la soglia purissima dell'anima. Bisogna praticare un tipo di sessualità unitaria, detta anche sessualità sacra. Lo scopo di questa pratica è quello di imparare a muovere l'energia ubicata nella parte più bassa dell'essere verso l'alto, in modo da entrare così nell'infinito, nel dominio
 del tempo e dello spazio: il regno dell'Amore.


LA PICCOLA MORTE CHIAMATA ORGASMO
I francesi chiamano con grande lucidità "piccola morte" quel momento magico dell'orgasmo femminile o del coito maschile. In quell'attimo (sono secondi) il corpo raggiunge le soglie dell'anima, si colma di se, si ingolfa, tocca il Cielo con le dita per poi scendere (detumescenza) e rilassarsi. E' l'estasi della carne, ricordate che la parola estasi significa proprio ex (fuori) sistere (essere) = essere fuori di sè, avere come un transfert, per questo comunemente in quel momento si dice "VENGO". Molte volte è difficile avere un orgasmo per una donna, perchè in lei (che è dono di vita totale ... è lei a rimanere incinta) se non sente la forza di accogliere in pienezza non si lascia ANDARE quindi non VIENE. Per l'uomo invece il sesso ha un istinto più immediato di dono, per questo non fa fatica a VENIRE
 ma è quasi sempre a meta strada!!!
Per vivere quindi un rapporto in pienezza, non basta compenetrasi a livello fisico (quello è copulare, accoppiarsi, puro istinto bello sì e lecito anzi necessario, ma animale), la pienezza è quando ci si entra prima dentro l'anima dell'altro (nei pensieri, nello spirito, nel suo cuore) allora il corpo si dona come un traboccarsi in più, il sesso fisico diventa la goccia che trabocca il bicchiere pieno di Valori, piuttosto che riempire il corpo con gocce di sesso solo fisico (non lo si colma mai, ecco perché il vuoto che accompagna alla fine tanti atti sessuali).
 Nell'estasi della carne si MUORE per un attimo, ma si percepisce un altra vita: l'orgasmo come l'amore ha una dose di MORTE ... ma una morte bella, non di VUOTO ma di pienezza, svuotarsi nell'orgasmo non è rimanere sdrenati (sfogo di passione) ma colmarsi l'anima.



ORGASMO... ESTASI DELLA CARNE ... SOGLIA DELL'ANIMA ... BARLUME DEL DIVINO

Nel momento dell’orgasmo, i cinque sensi si annullano per un attimo in cui si tocca il cielo, l'apice della carne che viene sommersa in se stessa, e tu penetri nel mondo della magia, nel regno dello spirito: non sei più in grado di vedere, udire, di avvertire il gusto, di percepire il tatto, di sentire l’odore. Durante
quei secondi assaggi il gusto dell'eternità, tutto sparisce e lo spazio viene occupato totalmente dall’estasi dell carne che tocca le sue soglie dell'anima.



FUSIONE NELLA CARNE


Il sesso è un estasi della carne, come abbiamo già detto, è un fondersi, un perdersi in colui o colei dove sappiamo di ben ritrovarci in tutta la nostra pienezza perchè dall'altro conosciuti accettati voluti compresi desiderati... è un cerchio completo, come in questa foto... Dipinto di Igor Rutter (2006). Pittore russo contemporaneo. Un abbraccio che si trasforma in una fusione. Come nel simbolo dello yin e dello yang, una polarità si fonde nell'altra e viceversa.


SIETE L'IMPRONTA DI UN ATTO SESSUALE

Il sesso è una delle nostre fonti energetiche, siamo nati attraverso il sesso, inutile nasconderla, negarla, incriminarla, demonizzarla. Non combattere mai l'energia del sesso (come insegnano ingenuamente certe filosofie religioni e pratiche ascetiche) sarebbe andare contro natura. Non combatterla, ma trasformarla. Non devi pensare in termini di antagonismo, ma di amicizia. E’ la tua stessa energia. Non è qualcosa di male, di cattivo. Qualsiasi energia è neutrale, prende l'indirizzo buono o cattivo che noi li diamo. Puoi farti vivere o morire, può essere un trampolino o un ostacolo... Usata correttamente l’energia ti è amica; usala nel modo sbagliato ti è nemica. Il Tantra dice: “Sii compassionevole per ciò che riguarda il desiderio; non creare alcuna lotta. Muoviti nel desiderio con piena consapevolezza”.




IL SESSO TANTRICO etimologicamente significa trasmissione, concomitanza sincronica, è una via per ritrovare la propria autoconoscenza, la propria identità per raggiungere poi l’unione con le forze primarie del cosmo.


TRATTO DA: YIN é™° - YANG 陽 UNIVERSALE: SexTantra:

IL SESSO TANTRICO


IL SESSO TANTRICO 

Il Tantra è pienezza, la sua via non è quella della cieca sensualità solo fisica (sesso) e neppure della pura spiritualità (amore). È di entrambe. Il Tantra non crede nella filosofia dell'esclusione: crede nella filosofia dell'inclusione. Non rifiuta nulla, trasforma tutto e se rifiuti qualcosa, sarai più povero, perché qualcosa rimarrà non trasformato e la tua vita non sarà nell'estasi. Questa è la via della natura dove Tutto si trasforma e Nulla sparisce o si esclude. Trasformare non vuol dire farne a meno ma raggiungere qualcosa in più rimando con il sesso e l'amore di base naturale.
Il vero tantra non esclude quindi, come una falsa tendenza spiritualistica predica, la penetrazione e tanto meno l'orgasmo, le tecniche che si usano sono mirata a ritardare l'orgasmo per scoprire che il sesso non è soltanto copulare o scambiare sperma ed oculi il più in fratta possible, senza dialogo, senza tatto, senza scoprire altre dimensioni del corpo. 



SESSO TANTRICO
Tantra, etimologicamente significa trasmissione, concomitanza sincronica, è una via per ritrovare la propria autoconoscenza, la propria identità per raggiungere poi l’unione con le forze primarie del cosmo. Nel Tantra il corpo diventa un tempio, un veicolo per raggiungere la spiritualità, trasformandosi in un’emanazione divina che conduce alla comunione con l’universo. Il sesso nonè l'abisso infernale del corpo (come ha insegnato una depravata tendenza spiritualistica cristiana) ma è la soglia dell'anima: così come nasciamo attraverso il sesso, possiamo concentrare le energie in un atto sessuale per potenziale tutto il sistema nervosi, psichico ed emozionale, come una preghiera ed entrare in contatto con l'universo. La sessualità nel Tantra diventa energia spirituale, stimolo vitale, una forma di meditazione che conduce l’uomo e la donna verso la conoscenza e la consapevolezza dando loro inoltre la sensazione di essere in comunione con Dio.

SESSO TANTRICO E' COMPENETRARSI IN SE STESSI ATTRAVERSO L'ALTRO
il sesso vien vissuto come un atto per nascere nello spirito: In questa espansione della coscienza le donne, viste come esseri magnetici, lunari, polarità negativa (YIN) hanno un ruolo essenziale di PROCREAZIONE di luce. L’essere femminile viene trasfigurato in un simbolo vivente e in una manifestazione terrena della Madre Divina dell’Universo, mentre l’uomo incarna il Principio Maschile (YANG). La donna, che è in grado di dare la vita attraverso l’atto sacro della nascita, è IL CREATORE AMATO, l'uomo attraverso lei potenzia la sua forza di CREATURA AMANTE e tutti e due fanno nascere la CREAZIONE AMORE, che per questo deve essere onorata e rispettata. Ella attrae, assorbe e contiene le energie latenti del Cosmo; quando si unisce alla elettricità maschile, l’energia femminile diventa dinamica e positiva (Yang) conducendo a una reazione alchemica durante la quale i due partner si armonizzano su livelli multipli sviluppando capacità extra-sensoriali. L'uomo da lei acquista il grembo oscuro della femminilità e diventa YIN, quindi spirituale. La coppia che pratica l’unione sessuale tantrica, come se fosse un vero rito sacrificale, utilizza le energie fisiche dell’uomo unendole a quelle della donna per raggiungere uno stato di completa armonia con l’Assoluto.


IL VIAGGIO ANTERIORE DEL SESSO
ATTRAVERSO I 4 ORGANI VITALI:
MENTE, CUORE, STOMACO E GENITALI

il sesso nasce come appetito nello stomaco (infatti molte donne sentono alla vista dell'uomo amato o desiderato le farfalline nello stomaco). Se questa voglia viene fatta scendere senza nessun altro scopo, finisce nelle vie urinarie, quindi nell'uretra, ci si scarica come si suol fare con qualsiasi altrobisogno fisiologico (come fare la cacca o la pipi, si fa anche un coito o orgasmo) ma questo è solo istinto biologico ed animale. Se invece questa voglia sale al cuore diventa sentimento, non ancora libero ma più nobile, un emozione ma non ancora spirituale. Se poi lo si fa salire fino alla testa diventa ragione di vita ed è allora che si può fondere anche con l'amore, perchè acquista la luce della consapevolezza che libera il cuore ed umanizza l'atto genitale.


IL VIAGGIO POSTERIORE DEL SESSO
ATTRAVERSO LA COLONNA VERTEBRALE:

la colonna vertebrale è vista come l’albero della vita con le radici nel mondo sotterraneo e i rami tesi verso il Paradiso. Alla base dell’albero vertebrale si trova il Serpente del Potere, immagine simbolica del potere divino che si manifesta nella natura sessuale sia di vita che di morte. La sessualità tantrica consiste nel risveglio del serpente e nella sua ascesa controllata dalle radici dell’albero ai rami. Questo processo porta a un’illuminazione spirituale e alla liberazione finale da tutto ciò che è materiale. Quando il serpente si trova alla base dell’albero "vertebrale" si manifesta come energia sessuale; quando comincia a salire viene denominato "kundalini"; quando raggiunge la cima dell’albero diventa Spirito. Durante l’atto quindi il serpente non fa altro che svegliarsi e dirigersi verso la contemplazione del divino incarnato nella donna e nell’uomo.

NEL SESSO TANTRICO TUTTO IL CORPO E' EROTICO
Il Tantra è contemplazione, scoperta del piacere e della sincerità dei contatti più semplici. La genitalità si concentra soltanto nell'unione dei genitali, più è forte l'emozioni più ci si brucia (più l'uomo è emozionato più eiacula veloce), nel tantra invece la forza non si canalizza verso i genitali, anzi questi vengono raggiunti per ultimo, sono la ciliegia della torta. Ad esempio è importante guardare il proprio partner, toccarlo, ascoltare la sua voce, accarezzare ogni minima parte del suo corpo non solo con le mani, ma con altre parti dello stesso corpo (un massaggio con le natiche lungo la schiena per esempio, una carezza con il seno su tutto il volto del partner, ecc). È necessario raccogliersi in se stessi prima di incontrare l'altro. Si può meditare, danzare, o fare una doccia insieme; l’importante è farlo con consapevolezza, approfittare di questo momento per ritrovarsi nella propria pienezza.

LA QUIETE NEL SESSO

La coppia nel sesso tantrico come nella preghiera deve rimanere immobile e prolungare l’abbraccio così che lo scambio d’energia sia passivo e ricettivo piuttosto che attivo e d’attesa. Nulla viene fatto per far sorgere l’energia sessuale: si deve seguire solo il suo flusso naturale, senza forzature. La sensazione che si ha di solito è quella di una completa fusione di corpi, come se i due partner trascendessero le loro limitazioni fisiche e psichiche per raggiungere una felicità senza confini. La posizione più ideale è quella dell'uomo a loto e la donna nel suo bacino (chiamata madre-padre), in questa quiete ci si compenetra con lo spirito e ci si sente ad alti livello più profondi.


IL SESSO GOCCIA CHE TRABOCCA O ANNEGA ?
Incredibilmente a noi ci hanno insegnato che il sesso viene da un energia esteriore, prettamente fisica, che ingolfa il corpo e la invade poi interiormente, dunque vediamo qualcuno ci piace ci attira ne prendiamo quella passione che ci offre la divoriamo ci riempiamo dentro e poi basta... questo è il SESSO fisico, bello sì, ma è superficiale, potete anche vedere le stelle ma è superficiale lo stesso. E' fare un buco nel'acqua, non sarete mai sazi, vi porterà anche come nella droga alla dipendenza e poi alla noia e il corpo si ribella fino a diventare il contrario: frigidità e in tanti casi impotenza. Il sesso invece che nasce dal di dentro, come una fontana che poi sgorga, non ingolfa, non annoia, non uccide, il corpo trabocca dal di dentro, è un sentire la persone DENTRO l'anima e non solo nei genitali, non si può amare un corpo senza conoscerne l'anima (è illusione) senza un sentimento spirituale il sesso è un bussare una porta esteriore chiusa del corpo mentre dentro non risponde nessuno, per questo quando arrivano le prove dell'amore anche quelli che facevano sesso a scintille stellari finiscono per lasciarsi. La passione pura non regge sanamente un legame a lungo andare, soltanto il valore interiore perchè infinito tiene insieme una coppia per sempre in maniera pacifica ed armonica.

ENERGIA SESSUALE - la più potente energia generatrice


TRATTO DA: YIN é™° - YANG 陽 UNIVERSALE:  SexEnergia:

Sex Energia


Il sesso è  la più potente energia che abbiamo, non è l'unica però, ma sì la più forte. Questa energia può venire trasformata e diventare un’energia più elevata,e più in alto si muove meno rimane sessualità.  Alla fine vi è un culmine, dove questa energia diventa Compassione e Amore. Nel suo supremo fiore possiamo chiamarla energia divina, ma la radice, è nel sesso.  Per cui il sesso è il più basso, il primo livello dell’energia il divino ed il livello più alto, ma è la stessa energia a fluire.  La prima cosa da capire è che io non divido le energie, se le divido creo il conflitto. Ogni volta che dividi l’energia tu stesso ne risulti diviso e allora sarai o contro il sesso o a suo favore. 


   Io non sono ne a favore ne contro, il sesso è energia; sesso è il nome dell’energia: chiamala energia X.  Sesso è il nome di questa energia X, sconosciuta quando la usi solo come forza biologica, ma diventa Divina, una volta che è liberata dalla schiavitù della biologia, e va al di là del corpo. Il sesso va trasformato e l’unico modo possibile è essere sessuali con consapevolezza profonda, fare del sesso una meditazione. 
   Vivi la tua sessualità, con attenzione e consapevolezza di essere. Non permettere che diventi una forza inconsapevole. Non lasciarti trascinare o trattenere. Trasforma l’esperienza del sesso in meditazione, e la qualità dell’esperienza sessuale inizerà a cambiare. 
L'energia che fluiva nella sessualità, inizia a fluire verso la consapevolezza,non è il sesso che da l’estasi ma uno stato della mente privo di pensieri, Il coinvolgimento totale nell’atto che ti rendono beato … La consapevolezza è Il ponte da questo mondo a quell’altro, dall’inferno al regno dei cieli, dall’ego al divino. 





la natura ti ha dotato di un potente potere: la sessualità. La sessualità non si riduce semplicemente all'organo sessuale, ma è soprattutto energia che si esprime sotto forma di pensiero, di movimento, di sentimento e di passione. Il sesso serve per generare e rigenerare, per ricreare e per elevare spiritualmente. Il corpo della donna attrae l'uomo perchè racchiude una spirale d' energia di natura
 divina: dentro di lei giace, avvolto su se stesso, un serpente di energia. Ciò che attrae non è solamente la sua bellezza fisica ma, soprattutto l'energia che si muove dentro di lei. Si tratta di un'energia sottile, più penetrante e quindi più potente di quella maschile...
L'uomo ne sente attratto e, durante l'incontro sessuale la può sentire con maggiore intensità...
Dovrai imparare a muovere questa energia attraverso tutti gli organi del tuo corpo; essa dovrà fluire liberamente dentro di te e trasformarti dal di dentro in una donna di luce... Dovrai cercare di far nascere nell'uomo un sentimento d'amore profondo....un sentimento che dovrà essere fisico, mentale e spirituale al tempo stesso... Questo ti porterà inevitabilmente ad un nuovo stato di coscienza: l'amore. Uomo e donna si avvicinano all'amore per vie diverse: gli uomini attraverso la porta del sesso, le donne attraverso quella del cuore. L'appetito sessuale nell'uomo è molto intenso e può addirittura spingerlo alla violenza se la donna non si sottomette a lui.
Una donna che ha preso coscienza di sè non potrà mai essere violata se non vuole...
(La Profezia della Curandera - Hernàn Huarache Mamani)
 



LA CARNE GIOIOSA, LA PASSIONE SELVAGGIA,
L'ANIMA ANGELICA, IL CORPO DANZANTE


Il corpo è un essere multilingue. Parla con il suo colore e la sua temperatura,l'ebbrezza del riconoscimento,lo splendore dell'amore,le ceneri del dolore,il calore dell'eccitazione,la freddezza della mancanza di convinzione.Parla con la sua lieve danza,talvolta oscillando,talvolta agitandosi nervosamente,talvolta tremando.Parla con il battito accelerato del cuore,con il crollo dello spirito e la ripresa della speranza.Il corpo ricorda,le ossa e le giunture ricordano.....
La memoria alberga con immagini e sensazioni nelle cellule medesime.Come una spugna inzuppata d'acqua,ovunque la carne sia premuta o appena sfiorata,un ricordo può sgorgare e scorrere.
Confinare la bellezza e il valore del corpo a null'altro che a questa magnificenza significa costringere il corpo a viver senza il suo giusto spirito,la sua giusta forma,il suo diritto all'esultanza....(Clarissa Pinkola Estes-Donne che corrono coi lupi )
 









il tuo corpo un tempio,
il cui silenzio da senso
a tutti i miei rumori
addentrandomi in te
mi sento rinascere

Clicca su post più vecchi

Clicca          su       post più vecchi

Dona a chi impiega il suo tempo per gli altri con amore e altruismo. dona per alimentare il bene.

ATTENZIONE A TUTTI I SITI INTERNET

COMPRESO QUESTO...
ATTENZIONE Le informazioni contenute in questo sito(anche se selezionate con attenzione) come in tantissimi altri siti internet,sono di carattere informativo e generico, pertanto devono solamente essere usate a scopo didattico e NON per diagnosi su se stessi o su terzi, NON per scopi terapeutici, NON per automedicazione. In NESSUN CASO le informazioni presenti in questo sito si sostituiscono al parere di un medico. Pertanto si esortano i visitatori a rivolgersi IN OGNI CASO al proprio medico per avere dei pareri seri e professionali sul proprio stato di salute e sulle eventuali terapie da adottare. I gestori del sito non si assumono responsabilità per danni, di qualsiasi natura, che l'utente, attingendo le informazioni da questo sito, potrebbe causare a se stesso a o terzi, derivanti da uso improprio o illecito delle informazioni riportate in questo sito, o da errori e imprecisioni relativi al loro contenuto, o da libere interpretazioni, o da qualsiasi azione che l'utente del sito possa intraprendere autonomamente e disgiuntamente dalle indicazioni del proprio medico curante.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.