TRADUTTORE

Le campane tibetane vibrazioni cellulari e frequenze benefiche - Suoni Sacri




Il corpo umano è un insieme di vibrazioni e onde, e se gli organi sono sani, vibrano alla giusta frequenza, mentre quelli ammalati hanno una frequenza disturbata.



Secondo la Tradizione indiana il cosmo ha avuto origine dal suono che è una forma di energia molto potente. Il suono originario è l’OM, il suono sacro primario ed il primo movimento vibrazionale da dove veniamo ed al quale ritorneremo.
Perciò la musica che è in grado di risvegliare la coscienza del sé con le vibrazioni sonore primordiali è considerata sacra ed in particolare quella delle campane tibetane ci fa entrare in contatto con la parte più profonda di noi stessi favorendo uno stato di benessere e di meditazione, permettendoci di ritrovare quella sensazione di unità tra corpo e spirito che ci appartiene ma che spesso dimentichiamo.


Le campane tibetane

Sono formate con una lega derivante dalla fusione di sette metalli che corrispondono simbolicamente a ciascuno ai sette pianeti del sistema solare ed il loro suono è in grado di armonizzare i sette centri energetici – chakra – a seconda della nota prevalente e delle sue armoniche. Il suono caratteristico di ciascuna campana  varia in base alla proporzione dei componenti della lega, alla forma ed allo spessore; e viene provocato da un batacchio di legno con il quale si possono esercitare dei rintocchi o una vibrazione sonora continua facendolo girare lungo il bordo della campana. Sebbene ciascuna campana tibetana emetta una o 2 note prevalenti, esse riproducono la vibrazione dell’OM (il mantra originario) che si è propagato al momento della nascita dell’universo.
Secondo la simbologia cosmica le relazioni tra i 7 metalli ed i pianeti è la seguente:









Le frequenze vibrazionali naturali

Lo studio delle frequenze vibrazionali ha portato ad alcune interessanti considerazioni.
Il nostro corpo nel suo stato più naturale e rilassato vibra ad una frequenza fondamentale che va dai 7,8 agli 8 cicli al secondo (Hertz); la Terra vibra anch’essa alla frequenza fondamentale di circa 8 cicli al secondo (la cosiddetta risonanza Schumann). Per tale ragione il nostro organismo e la Terra sono in sintonia vibrazionale e questa sintonia è ancora più evidente al livello del sistema nervoso quando si raggiunge lo stato meditativo di serena vigilanza durante il quale vengono emesse onde alfa con frequenza di circa 8 cicli al secondo. Anche le campane tibetane emettono onde alfa simili alle onde cerebrali con frequenze comprese tra gli 8 e i 12 Hertz, ed hanno una configurazione regolare e sincronizzata; ciò spiega il loro effetto riarmonizzante.
Per comprendere meglio il fenomeno si consideri che le onde cerebrali possono emettere quattro frequenze distinte ognuna delle quali corrisponde a determinati stati di coscienza:
onde beta: sono prodotte dal cervello in stato di veglia;
onde alfa: sono prodotte dal cervello in stato di calma e meditazione;
onde teta: corrispondono allo stato di dormiveglia o sonno leggero;
onde delta: sono associate al sonno profondo.
Da questa suddivisione appare chiaro che l’emissione di onde alfa (con frequenze dagli 8 ai 12 Herz) da parte delle campane tibetane è in grado di favorire lo stato di coscienza che conduce alla calma ed alla meditazione.


Suonoterapia con le campane tibetane

Secondo la medicina tradizionale ogni malattia nasce da una disarmonia fra il corpo e lo spirito (mente), come ad esempio nel caso di traumi fisici e morali che rompono l’equilibrio psico-fisico.
Infatti,  il corpo umano è pervaso di onde di energia che si propagano tra gli organi e che fanno vibrare l’organismo come uno strumento musicale. Se le frequenze delle vibrazioni si distorcono  in alcune regioni corporee a causa di disturbi psico-fisici si determinano degli accumuli e blocchi energetici; le campane possono riportare in armonia l’organismo riequilibrando i chakra corrispondenti perché producono un campo vibrazionale armonico che entra in risonanza con il nostro corpo riarmonizzandolo.  Per i suoi effetti benefici il massaggio sonoro con le campane tibetane  (suono terapia) è sempre più adoperato e garantisce un rilassamento profondo e totale dell’organismo, in quanto, essendo il corpo umano composto in prevalenza di acqua, la vibrazione raggiunge ogni piccola parte del corpo, anche in profondità.
I principali vantaggi sulla salute mediante il massaggio sonoro sono: stimolare l’energia vitale, favorire il rilassamento, combattere l’insonnia, migliorare la concentrazione, sincronizzare gli emisferi cerebrali, migliorare la respirazione.
Queste considerazioni sulla suonoterapia ci permettono di comprendere meglio quanto sia importante l’effetto dell’ambiente sonoro in cui viviamo abitualmente.


Funzioni psichiche evolutive

1 Meditazione

2 Produrre un profondo rilassamento

3 Ottenere una migliore chiarezza mentale grazie all’insorgenza di onde alfa e tetha

4 Ristabilire un soddisfacente equilibrio emozionale

5 Energizzare l’organismo

Funzioni terapeutiche

6 Ristabilire un sano equilibrio del sonno

7 Aiutare a risolvere problemi di ansia e nervosismo

8 Aiutare a risolvere problemi legati alla contrazione muscolare

9 Aiutare a risolvere problemi di natura psicosomatica

10 Aiutare la concentrazione

11 Stimolare il sistema immunitario

12 Normalizzare la pressione sanguigna

13 Stimolare la diuresi e il processo depurativo

14 Miglioramento dei tempi di convalescenza

15 Aumento della sincronia cardio-respiratoria

Altre applicazioni:

16 Gravidanza e parto

17 Purificare, armonizzare ed energizzare ambienti abitativi e lavorativi

Terapia del suono

Risuonando con il suono eterno del pianeta e aggiungendo gioia e melodia con la vita delle persone in tutto il mondo, le campane tibetane sono eccellenti strumenti di guarigione meditativa, sono terapeutiche e guidano i ricercatori nella loro trasformazione verso l’illuminazione spirituale, svolgendo un ruolo positivo e altamente efficace nel trattamento di qualsiasi disturbo medico. La terapia guaritrice con le Campane tibetane è una modalità scientifica e provata, ed è stata accolta con grande approvazione in Europa, Oriente e Stati Uniti negli ultimi 2-3 decenni. Sta diventando il precursore della terapia del suono in tutto il mondo.





Lo stress quotidiano ci rende inclini alla malattia e altera la qualità della nostra vita. Attraverso il massaggio sonoro tali tensioni e blocchi di mente, corpo e anima possono essere leggermente allentati. La terapia con il Massaggio Sonoro delle Campane stimola il cervello ad apportare modifiche che aumentano le nostre capacità, curando i disordini da stress nei seguenti casi:

1) Disintossica fino al livello di cellule ed ossa.

2) sonno più profondo, più profondo.

3) Sincronizza gli emisferi destro e sinistro.

4) Aumenta la capacità di apprendimento.

5) Aiuta la gestione o risoluzione di problemi di apprendimento, ADD, ADHD, autismo.

6) Approfondisce gli stati meditativi.

7) Riqualifica del corpo / mente per far andare via lo stress e guarire se stessi.

8) Riequilibra i Chakras.

9) Realizzazione della “risposta di rilassamento” senza sforzo.

10) Guarisce traumi passati emotivi e superamento dei modelli di comportamento limitanti.

11) Sollievo dal mal di testa, affaticamento, insonnia, problemi mestruali, disturbi digestivi, squilibri emotivi, dolori muscolari e delle giunture.


Alcuni benefici del massaggio sonoro con le ciotole tibetane:  

Riduzione dello stress attraverso il rilassamento profondo e rilascio di endorfine

Libera da traumi emotivi bloccati nel subconscio

Profondo effetto sui meridiani dell’agopuntura

Attiva i meccanismi di auto-guarigione all’ interno del corpo

Promuove un sonno più profondo, Sollievo dal mal di testa, affaticamento, insonnia, disturbi digestivi,

dolori articolari o muscolari, disturbi mestruali, emotivi squilibri

Armonizzazione Aura

Bilanciamento dei Chakra


L’effetto più evidente delle Campane è il rilassamento profondo che possono produrre. Le persone che le sperimentano, entrano in stato di profondo rilassamento in soli cinque o dieci minuti. Per il miglior risultato ci si sdraia in una posizione comoda, e si posiziona la ciotola sul petto o sulla schiena (vicino al chakra del cuore). Si consiglia di mettere un tappetino antiscivolo sotto la ciotola, in modo da non farla scivolare. Poi percuotiamo la ciotola. Ci vuole un po’di pratica per colpire la campana ad angolo retto. Dato che la ciotola è così vicino alle vostre orecchie, si potranno sentire anche i suoni più bassi. La cosa più importante è che si può sentire la vibrazione fisica della ciotola nel vostro petto, e da lì diffondersi in altre parti del corpo. Alcune persone sentono le vibrazioni passare attraverso le loro gambe. Il petto essere una camera d’aria, agisce come un risonatore, e le onde sonore che viaggiano per il corpo sono un massaggio fine per tutte le cellule e gli organi. In più il suono captato dal orecchie lascia entrare le onde cerebrali in uno stato di rilassamento. A secondo della forma del nostro corpo, si potrebbe desiderare di rialzare la testa un po’, altrimenti la campana potrebbe scivolare verso il viso. Ascoltiamo le onde sonore, i suoni inferiori e superiori e lasciamoci guidare in un oceano di suono. Dopo un po’ ci si può dimenticare di colpire di nuovo la ciotola.


Sin dai tempi più remoti, la musica e il canto sono stati riconosciuti come strumenti terapeutici e spirituali da molte culture. Come tutto l'Universo, anche il corpo umano è in stato di vibrazione: sia a livello eterico che fisico, possiede una certa frequenza. 

La ricerca sugli EEG (elettroencefalogramma) ha rivelato che il suono attiva i livelli profondi della coscienza, favorendo così il miglioramento della salute energetica e fisica di chi sceglie questo tipo di trattamento. Le armoniche, infatti, allineano il corpo eterico e fisico integrandolo a più alti livelli di consapevolezza. Ascoltando il suono di risonanza continuiamo a ricordare la nostra capacità innata di vivere nuovi livelli di conoscenza, migliorando il bagaglio della nostra personalità. 

A Bali, Indonesia, il “gamelang“, il gong ed il tamburo sono utilizzati nei riti religiosi, mentre gli shamani nativo-americani usano la tonalità vocale e la vibrazione sonora ripetuta, nelle cerimonie sacre, per reintonare lo squilibrio dello spirito, delle emozioni o del corpo fisico. I sacerdoti dell’antico Egitto sapevano usare i suoni vocali per far risuonare i loro centri energetici o chakras. C’è un collegamento diretto fra le differenti parti del corpo e alcuni suoni specifici. Questa tecnica sembra estremamente antica, tuttavia la pratica di curare attraverso il suono, va ancora più indietro nel tempo, almeno fino al periodo di Atlantide, dove la potenza del suono era sapientemente unita alla potenza del cristallo, ai fini della cura.
Sembra che la profezia degli indiani “Hopi” (“la venuta del popolo dell’arcobaleno”) si stia compiendo, attraverso i custodi delle campane di cristallo. Questa saggezza antica è emersa per guarire ed elevare la coscienza dell’universo con i toni puri del cristallo. Il sensitivo americano, Edgar Cayce e Rudolf Steiner, l’antroposofo tedesco, educatore, filosofo e mistico, previdero entrambi che i “toni puri” sarebbero stati usati usati per la guarigione prima della conclusione di questo secolo. Anche Nostradamus previde la cura del cancro con il tono puro entro il 1998. I toni puri creati con le campane di cristallo, sono l’adempimento di questa profezia.
Ma che cos’è la musica dai toni puri e che cosa la rende uno strumento così potente di guarigione? La musica delle campane di cristallo (che emettono toni puri) è una forma di medicina vibratoria, che convalida che tutto nell’universo vibra. La frequenza a cui un oggetto o una persona vibra naturalmente, è chiamata risonanza. I chakras, le ossa e gli organi nel corpo, possiedono tutti una frequenza di risonanza differente. Quando un organo o una parte del corpo sta vibrando male o non armoniosamente, è definito in “facilità di dissonanza” o malattia. Un corpo è in una condizione sana quando ogni cellula, ogni organo, crea una risonanza che è in armonia con il “Tutto che è”. Immaginate la malattia come un’orchestra in cui, ad un tratto, uno dei suoi componenti comincia a stonare!
La medicina vibratoria è basata sull’idea che tutta la dissonanza, sia caratterizzata dal blocco dell’energia nei “canali” ad un certo livello, cioè dentro le “nadi”, le arterie, le vene, i nervi. Quando c’è un blocco, l’organo in questione smette di vibrare ad una frequenza naturale provocando un qualche tipo di malattia.Tuttavia, attraverso il suono e la luce si possono rompere, dissolvere e liberare questi blocchi, i quali hanno origine nel nostro corpo eterico o energetico. Dato che il suono può essere tradotto in colore, esso può dunque anche “essere visto come frequenza visibile”, che a sua volta, influisce sulla condizione emotiva della persona e il suo stato di salute.
Si parte dal fotografare l’aura della persona tramite una fotografia Kirlian, in modo da verificarne lo spettro visivo. Questo viene poi tradotto in spettro uditivo o frequenza, permettendo di decidere l’intervento più appropriato.Ci sono sette note musicali, (sette frequenze) che corrispondono ai sette colori fondamentali dell’arcobaleno. Queste sono collegate con i sette chakras principali, che a loro volta corrispondono a differenti zone del sistema endocrino ghiandolare.
Il tono puro delle campane di cristallo produce un campo sano vibratorio, che fa risuonare i chakras del corpo e la zona fisica corrispondente. Per chiarire il concetto, diremo che la risonanza (in fisica) è la capacità di un corpo di vibrare, risuonare a sua volta, in presenza di un determinato suono. E’ una legge di natura. Una serie di “esposizioni” facilita quindi il riequilibrio del ricevente, riportandolo gradualmente e nuovamente ad un livello elevato di luminosità eterica (risonanza naturale). Il quarzo di silicio contiene lo spettro completo dei colori fondamentali, che portando la luce pura attraverso il suono nuovamente entro l’aura umana, guarisce chi l’ascolta. L’effetto è moltiplicato mentre le campane di cristallo vengono suonate. Il cristallo stabilizza, amplifica e trasmette il tono puro. Ecco perché il cristallo di silicio è usato in tutti i nostri sistemi di telecomunicazione più avanzati. Come una radiotrasmittente potente, le campane di cristallo trasmettono l’energia nella zona circostante la persona, modificandone i corpi sottili.

Colpire e strofinare

In linea di massima ci sono due modi per fare suonare la vostra ciotola. La si può colpire lateralmente come un gong, e la si può strofinare intorno al bordo con l'apposito legno. Generalmente le ciotole di grandi dimensioni sono fatte per essere colpite, mentre le ciotole di medie e piccole dimensioni si possono sia colpire che strofinare intorno al bordo. Chiaramente le variabili dimensioni e peso vanno ad incidere sulla scelta del metodo ideale.

Campane piccole
Le campane piccole vanno sempre tenute nel palmo della mano, facendo bene attenzione di tenere le dita bene aperte in modo da lasciare la campana più libera possibile. Vanno colpite appena sotto la bordatura esterna col legnetto e, se la campana è di buona qualità è possibile farla suonare anche strofinandola sul bordo. Per fare andare in risonanza una campana piccola strofinandola sul bordo, si raccomanda l'uso del legnetto solamente con la parte di legno, non con la parte rivestita. Come la fisica insegna, con questo tipo di campana non si possono ottenere suoni profondi o vibrazioni rilevanti, ma il risultato sarà un bel suono cristallino ed acuto.

Campane medie
Per le campane medie, come per le piccole, bisogna sempre tenere la campana nel palmo della mano il più svincolata possibile. Vanno colpite col legnetto e, DEVONO tutte suonare strofinandole sul bordo con la parte del legno non rivestita. Da questa misura in su, se la campana è di buona qualità, è possibile ottenere la risonanza anche strofinandole con la parte scamosciata che riveste metà legnetto. In questo caso si avrà un suono meno acuto e la campana vibrerà molto.Non dimentichiamo che alcune ciotole sono più reattive e iniziano a cantare al minimo tocco del legnetto, mentre altre sono lente a partire ed hanno bisogno di dolci "coccole", questo è assolutamente normale per prodotti artigianali.

Campane di grandi dimensioni
Alcune ciotole sono così grandi che può essere scomodo, se non impossibile, tenerle sulla mano, l'unica alternativa per poterle suonare è quindi di appoggiarle su un cuscino. Queste campane offrono la più svariata scelta per quanto riguarda le tecniche di suono. Dalla percussione con speciali legni ricoperti di feltro o con le mazzette da gong, allo strofinamento con spessi legni che devono essere completamente ricoperti per evitare "grattate" o saltellamenti dovute alle forti vibrazioni. Il suono sarà ovviamente il più basso e profondo che si può ottenere.
Con queste campane è anche possibile fare esperienze riempiendo la ciotola con acqua. In questo modo si potranno modificare le tonalità ed osservare zampilli, molto interessante sarà anche potere osservare le onde superficiali del liquido creare forme geometrice simmetriche, simili ad un Mandala.

Note

- Durante la rotazione del legno sul bordo esterno si consiglia mantenere un angolo di inclinazione del legnetto di circa 45 gradi e di accompagnare il medesimo in un movimento costante tipo compasso.

- Lo strofinamento porta la campana a vibrare, quindi è consigliato applicare una pressione progressiva verso il centro della ciotola mano a mano che il suono aumenta. Questo per evitare il saltellamento fastidioso del legnetto che porta la campana a stridere, e per raggiungere il rendimento massimo.

- A volte, un leggero colpetto prima di fare scorrere il legno attorno al bordo, può facilitare l'entrata in risonanza della ciotola.

- Le campane emettono una frequenza e di conseguenza una nota fondamentale. E' difficile attribuire ad una ciotola una nota dominante ben precisa visto il subentro di varie armoniche. Per le campane antiche il discorso è diverso. Questi ormai introvabili oggetti portano nelle loro pieghe, nelle loro bordature dei segreti di fabbricazione ormai andati persi nel tempo ed offrono una pulizia di suono unica ed ineguagliabile, mantenedo anche fino allo smorzamento totale la stessa frequenza di partenza. Le note che io attribuisco ad ogni mia campana vengono identificate misurando la prima frequenza emessa dopo una percussione sul bordo esterno.







Clicca su post più vecchi

Clicca          su       post più vecchi

FORMAZIONE - LEARNING - Scegli in cosa vuoi essere il migliore

Corso Marketing Management Generale

OCCASIONE LAST MINUTE SOLO PER GLI ISCRITTI A QUESTO BLOG

OGGI SCONTI

I post + cliccati della settimana

Collaborare

Collaborare

Dona a chi impiega il suo tempo per gli altri con amore e altruismo. dona per alimentare il bene.

ATTENZIONE A TUTTI I SITI INTERNET

COMPRESO QUESTO...
ATTENZIONE Le informazioni contenute in questo sito(anche se selezionate con attenzione) come in tantissimi altri siti internet,sono di carattere informativo e generico, pertanto devono solamente essere usate a scopo didattico e NON per diagnosi su se stessi o su terzi, NON per scopi terapeutici, NON per automedicazione. In NESSUN CASO le informazioni presenti in questo sito si sostituiscono al parere di un medico. Pertanto si esortano i visitatori a rivolgersi IN OGNI CASO al proprio medico per avere dei pareri seri e professionali sul proprio stato di salute e sulle eventuali terapie da adottare. I gestori del sito non si assumono responsabilità per danni, di qualsiasi natura, che l'utente, attingendo le informazioni da questo sito, potrebbe causare a se stesso a o terzi, derivanti da uso improprio o illecito delle informazioni riportate in questo sito, o da errori e imprecisioni relativi al loro contenuto, o da libere interpretazioni, o da qualsiasi azione che l'utente del sito possa intraprendere autonomamente e disgiuntamente dalle indicazioni del proprio medico curante.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.