CONSULENZA

CONSULENZA TELEFONICA con Raymond Bard
Ogni giorno dalle 19 alle 20 sabato e Domenica dalle 10 alle 12
(Solo per gli iscritti e chi si iscrive a questo sito Internet)
Come fare: Effettua libera donazione tramite ricarica telefonica Wind al numero 3202181316 poi invia un messaggio per appuntamento telefonico.
A fine conversazione vi sarà chiesta una libera donazione in base al gradimento tramite bonifico bancario.



TRADUTTORE

I Film che ti aprono la mente sulla realtà apparente - Consigliati da Raymond Bard

I Film che ti aprono la mente sulla realtà apparente 
Se hai una mente profonda e una grande cultura capirai molte verità apparentemente nascoste.....
















Equilibrium
« Nei primi anni del XXI secolo, scoppiò una terza guerra mondiale. Quelli di noi che sopravvissero, capirono che l'umanità non ne avrebbe potuto sopportare una quarta. Che la nostra natura mutevole, semplicemente non poteva esser più messa a rischio. Così abbiamo creato un nuovo braccio della legge: il Cleric Grammaton, il cui unico compito consiste nel cercare e nello sradicare la vera fonte della crudeltà dell'uomo nei confronti dell'uomo stesso. La sua capacità di provare emozioni. »
(Proemio dal film Equilibrium)
Nell'anno 2072, una specie di città-stato chiamata Libria, vive sotto ilregime di un carismatico e misterioso dittatoreIl Padre. Dopo uno spaventoso conflitto nucleare che ha quasi spazzato via la specie umanadal pianeta, i pochi superstiti hanno deciso di creare un nuovo ordine e sradicare la guerra conducendo la sua origine alle capacità di provareemozioni: l'eliminazione delle emozioni dall'animo dell'uomo avrebbe cancellato anche l'aggressività e gli istinti ad essa collegati. Così ogni cittadino è tenuto per legge ad assumere quotidianamente una droga, ilProzium che inibisce le emozioni. Insieme ai sentimenti, viene eliminato qualsiasi tipo di oggetto che possa ricondurre l'uomo a ricordare la civiltà del passato: sono vietati (per la loro capacità di suscitare o far ricordare le emozioni) i libri, la musica, i giocattoli. Inoltre chi viene scoperto in possesso o legato a gente che contrasta questo sistema può andare incontro alla pena capitale.
Al fine di sorvegliare l'ordine costituito è stato posto il Tetragrammaton, a metà tra polizia segreta e ordine monastico, con i suoi micidiali Cleric (chierici) addestrati alle discipline di combattimento più raffinate, come il letale kata della pistola (Gun Kata).[1] John Preston è il migliore tra i Cleric, ma anch'egli si mette in discussione dopo aver ucciso il proprio collega per averlo sorpreso a leggere un libro di poesie di Yeats.
+++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++


Dark City 
John Murdoch si risveglia nella vasca da bagno di un hotel, egli sembra soffrire di amnesia. Dopo essersi vestito e sistemato, riceve una telefonata da parte del Dottor Schreber, che gli ordina di fuggire immediatamente dall'hotel, per via di alcuni uomini che lo inseguono. Durante la telefonata, John scopre il cadavere di una donna con degli strani simboli a spirale intagliati sulla pelle e un coltello sporco di sangue. Scappa dall'albergo quando arrivano tre sinistri uomini con abiti e cappelli neri, gli Stranieri. Sforzandosi, John si ricorda del proprio nome e ritrova la moglie Emma. Nel frattempo viene braccato anche dall'Ispettore Frank Bumstead, dato che viene accusato di aver compiuto una serie di omicidi, che John (per via dell'amnesia) non ricorda. Mentre è perseguito dagli Stranieri, John scopre di possedere poteri psicocinetici come loro, che sfrutta per la sua fuga.
Mentre si muove per le vie della metropoli, che è sempre immersa in un tetro ed inquietante ambiente notturno, John scopre che tutti i cittadini cadono in uno stato comatoso a mezzanotte in punto (l'ora in cui gli Stranieri fermano il tempo e alterano il paesaggio urbano, così come l'identità delle persone e i loro ricordi). John, attraverso indizi in suo possesso e dei confusi flashback, scopre che l'oscura città in cui vive era un tempo un paese costiero chiamato "Shell Beach". I suoi tentativi di uscire dalla metropoli per andare a Shell Beach sono ostacolati dalla mancanza di informazioni affidabili da parte degli individui che incontra sul suo cammino. Intanto, nel quartier generale degli Stranieri, questi, indagando sul fatto che un umano possieda i loro stessi poteri, iniettano i veri ricordi di John nella mente di un loro uomo, Mister Hand, per poterlo rintracciare ed eliminare.
Nel frattempo John si incontra con Bumstead, che riconosce la sua innocenza e ammette di avere delle domande circa la vera natura della città. I due si incontrano col Dr. Schreber, il quale spiega che gli Stranieri sono in realtà dei parassiti extraterrestri che vivono prendendo possesso dei cadaveri umani. Con la loro coscienza collettiva, gli Stranieri compivano esperimenti umani per analizzare l'individualità di ogni persona, nella speranza che alcune informazioni estorte da loro potesse favorire la sopravvivenza della propria razza. Viene poi spiegato come un'anomalia nel potere degli Stranieri abbia svegliato John durante il processo di mezzanotte e gli abbia conferito i suoi poteri, nel momento stesso in cui il Dr. Schreber gli stava impiantando nuove memorie da assassino. I tre si mettono a cercare insieme Shell Beach, della quale tutto ciò che rimane è solo un cartellone pubblicitario che si trova ai margini della città. Frustrato, John sfonda la parete, rilevando un portale per il cosmo. I tre vengono affrontati dagli Stranieri, incluso Mr. Hand, che tiene in ostaggio Emma. Durante la lotta che segue Bumstead, insieme ad alcuni Stranieri, cade nel portale, rivelando che tutta la metropoli è in realtà un'immensa colonia spaziale circondata da un campo di forza.
Gli Stranieri portano John nel loro quartier genereale sotterraneo, dove ordinano a Schreber (in realtà loro alleato) di imprimergli la propria memoria collettiva, convinti che John contenga la risposta definitiva ai loro esperimenti. Schreber invece li tradisce iniettando nella mente di John falsi ricordi della sua infanzia a Shell Beach, tutti i dati delle macchine degli Stranieri e tutte le abilità dei suoi poteri. John così si risveglia e, scatenando i suoi poteri, affronta il leader degli Stranieri, Mr. Book, riuscendo infine a sconfiggerlo in un furibondo duello che distrugge la base degli Stranieri. Dopo la sconfitta degli Stranieri, Schreber rivela a John che la vera personalità di Emma è stata distrutta e che non può essere riprestinata. John allora si inoltra nei macchinari appartenuti agli Stranieri e così riprogramma l'intera colonia spaziale dandole l'aspetto di Shell Beach. Mentre John si reca alla cittadina incontra un morente Mr. Hand e gli rivela che gli Stranieri hanno cercato nel posto sbagliato, cioè la mente, per capire l'umanità.
Il film termina con John che arriva alla soleggiata Shell Beach attraversando una porta e incontra al molo Emma, che ora ha assunto la nuova identità di "Anna". I due si mettono a camminare per il paese, iniziando una nuova vita.

++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

« Matrix è ovunque. È intorno a noi. Anche adesso, nella stanza in cui siamo. È quello che vedi quando ti affacci alla finestra, o quando accendi il televisore. L'avverti quando vai a lavoro, quando vai in chiesa, quando paghi le tasse. È il mondo che ti è stato messo davanti agli occhi per nasconderti la verità. »
(Morpheus a Neo)
« Credi sia aria quella che respiri ora? »
(Morpheus a Neo)
Il programmatore di computer Thomas Anderson vive segretamente come hacker, sotto lo pseudonimo di "Neo". Un giorno gli compaiono sul monitor alcune criptiche frasi riguardo a un indefinito "Matrix". Desideroso di scoprire cosa sia, dopo aver avuto un incontro con alcuni agenti, viene condotto dal misterioso Morpheus, il quale gli offre la possibilità di conoscere la verità riguardo Matrix. Neo accetta. Dopo aver ingerito una pillola rossa, si sveglia bruscamente nudo in un alloggiamento riempito di liquido, con il corpo collegato a tubicini e cavi elettrici, i quali portano a una torre dove sono posti altri "baccelli" identici a quello in cui è lui.
I cavi sono scollegati e Neo è recuperato da Morpheus che lo porta a bordo del suo hovercraft volante, il "Nabucodonosor". I muscoli atrofizzati di Neo, che fino ad allora non aveva mai usato, vengono ricostruiti, e successivamente Morpheus gli spiega la situazione. Per quanto ne possa sapere Morpheus l'anno potrebbe benissimo essere o il 2099, il 2199 o forse di più (neanche negli altri film sarà rivelato l'anno esatto ma, vista l'esistenza di almeno altre 6 Matrix, si può supporre che sia molte migliaia di anni avanti nel futuro), e l'umanità sta combattendo contro le macchine intelligenti che ha costruito all'inizio del ventunesimo secolo. Il cielo è coperto di nubi nere generate dagli esseri umani nel tentativo di tagliare il rifornimento di energia solare alle macchine. Le macchine hanno risposto usando gli stessi esseri umani come fonte di energia, "coltivando" innumerevoli persone dentro baccelli e utilizzando il calore prodotto dai loro organismi come fonte di energia.
Il mondo nel quale Neo ha abitato fin dalla nascita in realtà è Matrix, una realtà simulata (definita da Morpheus stesso una neuro-simulazione interattiva) costruita su modello del mondo del 1999, sviluppata dalle macchine per poter tenere sotto controllo gli umani. Morpheus e la sua squadra sono un gruppo di esseri umani ribelli che liberano i prigionieri di Matrix e li reclutano nella loro resistenza contro le macchine. Dentro Matrix, essendo consapevoli che è una diversa realtà, sono in grado di piegare le leggi della fisica, dotandosi così di abilità che nel nostro mondo possono apparire super-umane (come, per esempio, fare lunghissimi salti, velocizzare fino all'inverosimile il proprio corpo, camminare sui muri, ecc.). Morpheus crede che Neo sia "l'Eletto", colui che, essendo in grado di decodificare Matrix, concluderà la guerra contro le macchine.
Neo viene quindi addestrato per diventare un membro del gruppo. Un collegamento nella parte posteriore del suo cranio, precedentemente utilizzato da Matrix per connettere il suo cervello alla realtà virtuale, permette di "caricare" nozioni direttamente nella sua mente. Impara numerose arti marziali e dimostra le sue abilità nel kung fu combattendo contro Morpheus in una realtà virtuale simile a Matrix, impressionando la squadra con la sua velocità. Un ulteriore addestramento introduce Neo ai pericoli di Matrix. Le lesioni subite all'interno della realtà virtuale sono riflesse nel mondo reale: se si è uccisi in Matrix, anche il corpo fisico morirà. Viene avvertito della presenza degli Agenti, "programmi-sentinella" potenti e veloci, capaci di apparire in qualunque luogo prendendo possesso del corpo di altre persone presenti in Matrix, il cui scopo è quello di eliminare tutte le minacce nella dimensione spazio-temporale di Matrix.
Una rappresentazione testuale di Matrix
Il gruppo successivamente entra in Matrix e porta Neo nell'appartamento dell'Oracolo, la donna che predisse l'arrivo di un Eletto. Lei confida a Neo che egli ha "il dono", ma che sembra stia aspettando qualcosa, forse una nuova vita. Neo interpreta questo come la convinzione che egli non sia l'Eletto. L'Oracolo aggiunge inoltre che Morpheus crede in lui ciecamente, tanto che giungerà a sacrificare la propria vita per salvarlo. Ritornando alla linea telefonica che serve a loro come uscita di sicurezza da Matrix, il gruppo viene braccato da Agenti e ufficiali di polizia: Morpheus si fa catturare per far portare in salvo Neo dalla squadra. Il gruppo è stato tradito da un suo membro, Cypher (che preferiva ritornare alla sua precedente vita in Matrix, facendosi riprogrammare la memoria e rimanendo nell'ignoranza, piuttosto che affrontare le difficoltà della vita reale), che consegna il leader del gruppo Morpheus agli Agenti in cambio di un ritorno permanente in Matrix.
Il traditore uccide tutti i membri della squadra tranne Neo, Trinity, Tank (che, immediatamente dopo, eliminerà lo stesso Cypher colpendolo con un fascio di energia sprigionato da un'arma ad alto potenziale) e Morpheus, il quale viene imprigionato in un palazzo all'interno di Matrix. Gli Agenti tentano di ottenere da Morpheus informazioni riguardo ai codici di accesso dell'ultimo rifugio degli esseri umani, Zion, una città costruita nel profondo del sottosuolo, vicino al centro della terra. Neo e Trinity ritornano dentro Matrix e, dopo aver affrontato numerosi scontri a fuoco con le guardie, riescono a salvare il loro capo. Neo, inoltre, diventa più abile nella manipolazione della struttura di Matrix, riuscendo addirittura a schivare le pallottole sparategli da un Agente. Morpheus e Trinity, quindi, usano il telefono di una cabina telefonica della metropolitana per uscire da Matrix, e lo stesso si appresta a fare Neo. Ma prima che riesca a uscire da Matrix, Neo viene bloccato dall'Agente Smith ed obbligato a combattere. I due si fronteggiano in uno scontro di arti marziali e proprio quando Neo sembra esser riuscito a sconfiggerlo, l'Agente prende possesso di un altro corpo per salvarsi. Quindi Neo scappa fuori dalla stazione della metropolitana.
Mentre Neo attraversa la città braccato dagli Agenti in cerca di un altro telefono per uscire da Matrix, nel mondo reale alcune "sentinelle" (dette anche "seppie", macchine assassine che perlustrano i cunicoli del sottosuolo terrestre alla ricerca di umani) convergono sulla posizione del Nabucodonosor. Neo finalmente raggiunge il telefono, ma viene ucciso dall'Agente Smith. A bordo del Nabucodonosor, Trinity bisbiglia all'orecchio del corpo ormai privo di vita di Neo che l'Oracolo le aveva confidato che si sarebbe innamorata dell'Eletto, e che ora lei si era innamorata di lui. Trinity si rifiuta di credere alla morte di Neo e lo bacia. Il cuore di Neo ricomincia a battere ed all'interno di Matrix egli si risveglia; gli Agenti gli sparano nuovamente, ma lui, alzando il palmo della mano, blocca le pallottole a mezz'aria: è la prova definitiva che lui è l'Eletto.
Neo poi vede Matrix come realmente è: nient'altro che verdi linee di codice di programmazione. L'Agente Smith fa un ultimo tentativo di attaccarlo fisicamente, ma i suoi pugni vengono tutti bloccati, e finalmente Neo riesce a distruggerlo, entrando dentro di lui e facendolo esplodere. Gli altri due Agenti (Agenti Brown e Jones), spaventati alla vista della potenza acquisita da Neo, fuggono e, in seguito, Neo ritorna nel mondo reale. Proprio in quell'istante, nel mondo reale, le "sentinelle" (che nel frattempo avevano provocato una breccia nello scafo della nave) vengono distrutte dall'arma ad impulsi elettromagnetici del Nabucodonosor. Infine, nella scena finale del film, Neo, introdottosi nuovamente dentro Matrix, fa una telefonata (da un telefono pubblico) in cui promette alla gente imprigionata che "tutto è possibile". Infine, riattacca la cornetta del telefono e vola via nel cielo sopra la città.

++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
Hannon Fuller, famoso programmatore, è stato ucciso e ha lasciato l'unica traccia sul proprio delitto all'interno del mondo virtuale che ha creato e che stava sperimentando. Tale mondo è una proiezione di realtà virtualeimmersiva ambientata nella Los Angeles del 1937 in cui ogni giocatore, dopo aver impersonato un alter ego di quel mondo, interagisce con gli altripersonaggi creati da unità cibernetiche che li rendono pensanti. I personaggi di tale mondo, vere e proprie intelligenze artificiali, non ricordano nulla di ciò che hanno fatto nel lasso di tempo in cui vengono "pilotati" dai giocatori reali, attribuendo il tutto ad amnesie.
Il suo collega, Douglas Hall, svegliandosi con la camicia sporca di sangue, decide di investigare sul mistero che avvolge la morte di Fuller. A complicare la situazione interviene uno dei personaggi della realtà virtuale, il barista Jerry, alter ego del programmatore Jason Whitney. Il barista, nella realtà virtuale, intercetta una lettera che Fuller aveva lasciato nel mondo virtuale per Hall. Jerry leggendo la lettera comprende di essere solo una simulazione creata da un computer, provando per questo forte disagio.
Fuller lasciando in eredità la sua grande azienda al collega Hall, sposta su quest'ultimo i sospetti della polizia. Quando il detective Larry McBain chiede ad Hall di farsi portare nella casa di Fuller, appare Jane la figlia di Fuller, figlia della quale Hall ignorava completamente l'esistenza. Hall decide di provare il gioco e di andare ad incontrare in esso l'alter ego di Fuller. La prima sessione di gioco risulta infruttuosa, ma durante la seconda decide di far rivivere all'alter ego del collega morto gli avvenimenti da lui vissuti durante le sue sessioni di gioco. Nella svolgersi della "normale" sessione, Hall incontra il barista Jerry che dopo essere scappato ricompare alle spalle di Hall raccontando il contenuto della lettera. Dopo una lotta negli scantinati del club in cui Fuller andava a "divertirsi", Whitney risveglia dalla sessione Hall mentre stava per essere affogato da Jerry in una piscina.
La polizia, nel frattempo, scopre che Jane Fuller non è chi dice di essere, il suo aspetto corrisponde infatti a Natasha Molinaro, cassiera di un supermercato.
Hall decide a sua volta di provare ciò che il barista Jerry aveva menzionato parlando della lettera e scopre così l'agghiacciante verità: il mondo reale in cui egli crede di vivere è in realtà anch'esso una simulazione, che ha ricreato al suo interno un altro gioco con una simulazione. In pratica il mondo reale è nel futuro (scopriremo in seguito l'anno, il 2024), che ha creato una realtà virtuale ambientata negli anni novanta, che a sua volta ha ricreato una realtà virtuale ambientata nella Los Angeles del 1937.
Natasha Molinaro non ha memoria di alcuna interazione con le azioni di Jane Fuller ma soffre di amnesie temporanee, Jane programmatrice reale del mondo all'esterno di quello di Hall, rivela all'uomo di essere lui l'assassino: egli era infatti l'alter ego del reale marito di lei, David, che servendosi di Hall uccide Fuller. Jane è impaurita dal comportamento del marito, e si innamora della sua immagine virtuale, Hall. Infatti è David ad aver ucciso Fuller poiché da unità cibernetica aveva capito la verità, ossia quella di essere solo la proiezione di un gioco (questo era il messaggio che Fuller aveva lasciato a Hall nel gioco, ma che era stato intercettato dal barista Jerry, che lo aveva malinterpretato, scoprendo che era il suo mondo, la Los Angeles del 1937, ad essere una realtà virtuale).
Jason decide di immergersi anche lui nel gioco, incarnandosi nel barista Jerry Ashton: quest'ultimo ha appena rapito John, l'alter ego di Douglas negli anni 30. Al momento della disconnessione (appena dopo essere stato investito da un'auto nel mondo degli anni 30) il barista prende le veci del collega informatico Jason. Jerry si incontra con Hall (negli anni 90), che gli spiega di essere anche lui in una simulazione, ma rimane ucciso dopo che in Hall si inserisce David, che inizia a perseguitare la moglie Jane con l'intenzione di ucciderla per il suo adulterio con l'alter ego Hall. A salvarla è il detective McBain, avvertito dalla stessa Jane, arrivando in tempo per uccidere Douglas.
David si risveglia nel 2024, ma è Douglas che lo anima ora, a causa di un cambio di personalità avvenuto un istante prima della morte della sua proiezione virtuale, come era già avvenuto per Jerry Ashton. Douglas scopre che Fuller altro non era che la modellazione del padre di Jane, assieme alla quale inizia la sua nuova vita nella Los Angeles del 2024.
++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

Clicca su post più vecchi

Clicca          su       post più vecchi

FORMAZIONE - LEARNING - Scegli in cosa vuoi essere il migliore

Corso Marketing Management Generale

OCCASIONE LAST MINUTE SOLO PER GLI ISCRITTI A QUESTO BLOG

OGGI SCONTI

I post + cliccati della settimana

Collaborare

Collaborare

Dona a chi impiega il suo tempo per gli altri con amore e altruismo. dona per alimentare il bene.

ATTENZIONE A TUTTI I SITI INTERNET

COMPRESO QUESTO...
ATTENZIONE Le informazioni contenute in questo sito(anche se selezionate con attenzione) come in tantissimi altri siti internet,sono di carattere informativo e generico, pertanto devono solamente essere usate a scopo didattico e NON per diagnosi su se stessi o su terzi, NON per scopi terapeutici, NON per automedicazione. In NESSUN CASO le informazioni presenti in questo sito si sostituiscono al parere di un medico. Pertanto si esortano i visitatori a rivolgersi IN OGNI CASO al proprio medico per avere dei pareri seri e professionali sul proprio stato di salute e sulle eventuali terapie da adottare. I gestori del sito non si assumono responsabilità per danni, di qualsiasi natura, che l'utente, attingendo le informazioni da questo sito, potrebbe causare a se stesso a o terzi, derivanti da uso improprio o illecito delle informazioni riportate in questo sito, o da errori e imprecisioni relativi al loro contenuto, o da libere interpretazioni, o da qualsiasi azione che l'utente del sito possa intraprendere autonomamente e disgiuntamente dalle indicazioni del proprio medico curante.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.