METODO PILATES SCHEDE ESERCIZI E VIDEO - I MIGLIORI SCELTI DAL PERSONAL TRAINER OLISTICO RAYMOND BARD


L’inventore del metodo Pilates, nacque nel 1880 in Germania nei pressi di Dusseldorf.  era un ragazzo di struttura fisica piuttosto gracile e fisicamente esile. Preoccupato dalla possibilit√† di contrarre la tbc, si dedic√≤ duramente alla pratica del Body Building tanto che all'et√† di 14 anni fu chiamato a posare per la realizzazione delle carte anatomiche del corpo umano. Joseph ha dedicato la sua vita all’allenamento fisico diventando un forte culturista, tuffatore, sciatore e ginnasta.

Si dedic√≤ inoltre con particolare interesse allo studio dell’anatomia e della biomeccanica muscolare avvicinandosi anche alle arti orientali. 
Nel 1912, all’et√† di 32 anni si trasfer√¨ in Inghilterra dove lavor√≤ come pugile, animatore da circo e trainer di difesa personale per la polizia inglese. 
Con lo scoppio della Prima Guerra Mondiale fu internato con altri connazionali per un anno nel Lancaster lavorando come infermiere in un ospedale. Durante questo periodo non si perse d'animo ed organizz√≤ l'allenamento proprio e dei suoi compagni di prigionia, raffinando in tal modo i suoi principi sulla salute e sul Body Building. 
Il suo metodo di allenamento che riabilitava anche soldati infermi ebbe molto successo nel momento in cui scoppiò un influenza epidemica nel 1918 che uccise migliaia di inglesi ma nessuno dei ricoverati nel suo reparto e persone che si sottoposero al suo trainer fisico si ammalarono con l'influenza assassina.
Pi√Ļ tardi venne trasferito sull'Isola di Man dove trov√≤ una realt√† completamente differente da quella che aveva precedentemente vissuto nel Lancaster: soldati reduci dalla battaglia menomati dalle ferite, allettati dalle malattie, immobilizzati da tempo. Decise cos√¨ di darsi da fare utilizzando le molle dei letti di ospedale dei pazienti con lo scopo di aiutarli a ritrovare e mantenere il tono muscolare, mentre erano ancora allettati, inizi√≤ la progettazione e la costruzione di una serie di macchinari per la rieducazione e la riabilitazione dei reduci feriti.
A guerra finita torn√≤ poi in Germania dove continu√≤ a ideare attrezzature per la rieducazione, di cui alcune sono ancora in uso tutt’oggi. Ad Amburgo and√≤ a lavorare per la polizia locale come addestratore fisico delle reclute e dell’intero corpo di polizia. Al di l√† del suo impegno creativo, la sua professione lo port√≤ ad Amburgo a lavorare per la polizia locale come addestratore fisico delle reclute e dell’intero corpo di polizia.
Nel 1925 l'insegnamento del metodo Pilates divenne importante per il governo tedesco che invit√≤ J.H. Pilates a seguire personalmente il piano di allenamento del nuovo esercito tedesco. 

Nel 1926 la svolta professionale, quando decise che era tempo di partire per gli Stati Uniti d’America di trasferirsi l√¨, e sulla nave transatlantica per New York conosce la sua futura moglie Clara. Giunto a New York, J.H. Pilates apr√¨ uno studio e cominci√≤ a codificare la sua tecnica; la prima parte era incentrata esclusivamente sul Mat Work, ovvero una serie di esercizi eseguiti a corpo libero su di un materassino ("mat") .Josef, frequentando gli ambienti dello spettacolo fece la conoscenza di Rudolph von Laban, ideatore della Labanotation, una delle forme di registrazione scritta di balletto pi√Ļ rinomate del mondo, il quale incorpor√≤ parte del lavoro di Pilates nell’impostazione del proprio insegnamento.
In seguito, altri importanti personaggi della danza presero il Metodo Pilates come
riferimento per il loro allenamento di base.
Il metodo Pilates fece ingresso nel mondo della danza instaurando un rapporto destinato a durare fino ad oggi. Presto i coniugi Pilates ebbero nel loro studio di New York un grande numero di ballerini newyorkesi. Il coreografo Gorge Balanchine si allenava da Joe. Pilates divenne popolare perfino oltre i confini dellagrande mela.
Successivamente i suoi allievi Carola Trier e Bob Seed aprirono uno studio proprio.
Quando Josef Pilates mor√¨ nel 1967 non lasci√≤ alcuna testimonianza scritta per la successione al lavoro Pilates a parte duelibri"Your health" (1932) e "The return to life trought contrology" (1945).

Questo programma venne codificato in un libro chiamato Contrology, nome originario che lui stesso coniò per la sua tecnica.
Il lavoro comunque non si ridusse alla codificazione degli esercizi, ma si estese al perfezionamento di particolari attrezzi. Come risultato di questa idea nacque lì Universal Reformer, l'attrezzo che a tutt'oggi è parte centrale del metodo Pilates. Durante il suo lavoro altri attrezzi furono inventati così come altri esercizi per il Mat Work.
J.H. Pilates morì attorno agli anni Sessanta; tra i primi allievi, Romana Kryzanowska rilevò lo studio di J.H. Pilates a New York, mentre altri, come Ron Fletcher e Kathy Grant, aprirono nuovi studi. Clara continuò la sua opera nello studio di New York affiancandosi a Romana Kryzanowska, contribuendo a diffondere il metodo nel mondo.












@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@
@@@@@@@@@@@@@@@@@@@
@@@@@@@@@@@@
@@@@@@@@


-----------------------------------------------------------------------------------------------------

The Hundred - il cento

La maggior parte dei sistemi di esercizi inizia con un riscaldamento, e il Pilates non fa eccezione. The Hundred fa pompare il sangue in tutto il corpo e sincronizza l'attività muscolare e il battito cardiaco. I movimenti vigorosi delle braccia e la respirazione coordinata aiutano il corpo a espirare pienamente "strizzando i polmoni".
--------------------------------------------------------------------------------------

Roll up


Il Roll Up è un esercizio per rafforzare la muscolatura addominale. Durante la fase di arrotolamento e srotolamento delle vertebre si esegue un movimento segmentale.

-----------------------------------------------------------------------------------



Single leg circles

OBIETTIVI: stabilizzazione del bacino (escursione minima del cerchio), mobilizzazione dell'anca (escursione massima del cerchio).
 PRINCIPALI MUSCOLI COINVOLTI: addominaliquadricipitiileopsoas.




<p style="display: none;"><cite><a href="http://www.my-personaltrainer.it/video-pilates/single-leg-circles.html">Single Leg Circles - Esercizi Pilates</a></cite> da http://www.my-personaltrainer.it/video-pilates/single-leg-circles.html</p>
 Rolling Like a Ball
(rotolare come una pallina)
OBIETTIVI: automassaggio della colonna vertebrale.

PRINCIPALI MUSCOLI COINVOLTI: addominali













-----------------------------------------------------------------------------

Single Leg Stretch

OBIETTIVI: stabilizzazione del bacino, rafforzamento dei muscoli addominali e dei flessori del collo.
 PRINCIPALI MUSCOLI COINVOLTI: addominali, quadricipitiileopsoas e flessori del collo.
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 Double Leg Stretch


OBIETTIVI: stabilizzazione del bacino, rafforzamento dei muscoli addominali e dei flessori del collo.

PRINCIPALI MUSCOLI COINVOLTI: addominaliquadricipitiileopsoas e flessori del collo.

<p style="display: none;"><cite><a href="http://www.my-personaltrainer.it/video-pilates/double-leg-stretch.html">Esercizio Pilates: Double Leg Stretch</a></cite> da http://www.my-personaltrainer.it/video-pilates/double-leg-stretch.html</p>

<p style="display: none;"><cite><a href="http://www.my-personaltrainer.it/video-pilates/single-leg-stretch.html">Esercizio Pilates: Single Leg Stretch</a></cite> da http://www.my-personaltrainer.it/video-pilates/single-leg-stretch.html</p>

<p style="display: none;"><cite><a href="http://www.my-personaltrainer.it/video-pilates/double-leg-stretch.html">Esercizio Pilates: Double Leg Stretch</a></cite> da http://www.my-personaltrainer.it/video-pilates/double-leg-stretch.html</p>

<p style="display: none;"><cite><a href="http://www.my-personaltrainer.it/video-pilates/single-leg-stretch.html">Esercizio Pilates: Single Leg Stretch</a></cite> da http://www.my-personaltrainer.it/video-pilates/single-leg-stretch.html</p>

<p style="display: none;"><cite><a href="http://www.my-personaltrainer.it/video-pilates/single-leg-stretch.html">Esercizio Pilates: Single Leg Stretch</a></cite> da http://www.my-personaltrainer.it/video-pilates/single-leg-stretch.html</p>
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Single straight leg o Hamstring pull 


Obiettivi: 
Rinforza i muscoli addominali
Sviluppa la stabilità della regione pelvico - lombare
Migliore la flessibilità degli ischiocrurali e dei flessori dell'anca
Muscoli coinvolti:Addominali

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Double Straight Leg Stretch 

Obiettivi: 
Rinforza i muscoli addominali
Sviluppa la stabilità della regione pelvico - lombare
Migliore la flessibilità degli ischiocrurali e dei flessori dell'anca
Muscoli coinvolti:Addominali

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Criss Cross



Muscoli coinvolti: Addominali obliqui

Obiettivi: 
Rinforzare gli addominali obliqui
Sviluppare stabilità pelvica e rotazione del dorso

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

                          Spine Stretch

---------------------------------------------------

Open Leg Roker

----------------------------------------------
CORKSCREW
----------------------------------------------
THE SAW
------------------------------------
SWAN DIVE
---------------------------------------------
SINGLE LEG KICK
-----------------------------------------------------
DOUBLE LEG KICK
------------------------------------------------------
NECK PULL
-----------------------------------------------
SERIE SIDE KICKS
--------------------------------------
SERIE TEASER
---------------------------------------
SEAL
-------------------------------------
-----------------------------------------
------------------------
-------------------
---
-


@@@@@@@@@@@@@@@@@

I MIGLIORI VIDEO AL MONDO

Joseph Pilates Classical Mat Exercises 

--------------------------------------------------------------------------------

Pilates: esercizi per allenamento completo per dimagrire, lezioni in italiano da fare a casa gratis

---------------------------------------------------

"Joe in the Snow" - Inspired by Joseph Pilates Outdoor Workouts

------------------------------------------

Pilates in spiaggia tecnica e fluidit√†  eccellenti


------------------------------------------------

Darien Gold presents The Original Pilates Intermediate Mat Repertoire DVD Sampler


----------------------------------------------------
CONDIVIDETE....
GRAZIE,,












Link utili:


<p style="display: none;"><cite><a href="http://www.my-personaltrainer.it/video-pilates/rolling-like-a-ball.html">Esercizio Pilates n°5: Rolling Like a Ball</a></cite> da http://www.my-personaltrainer.it/video-pilates/rolling-like-a-ball.html</p>

<p style="display: none;"><cite><a href="http://www.my-personaltrainer.it/video-pilates/rolling-like-a-ball.html">Esercizio Pilates n°5: Rolling Like a Ball</a></cite> da http://www.my-personaltrainer.it/video-pilates/rolling-like-a-ball.html</p>

5 commenti:

  1. RESPIRAZIONE
    "Sgonfiare correttamente i polmoni è un'arte di per sè e questo passo finale nella corretta respirazione è il meno capito" J.H. Pilates

    Il ritmo naturale del respiro aumenta la fluidità del movimento e stabilisce il ritmo dell'esercizio. Joseph Pilates aveva capito il collegamento fra inspiazione ed espirazione. Sapeva che una completa espirazione facilita una piena inspirazione che permette di aumentare l'apporto di osssigeno alle cellule e così eliminare maggiormente le tossine. Respiri pieni e profondi aumentano esponenzialmente l'efficacia degli esercizi. Praticate ed insegnate l'espirazione completaper stimolare la resapirazione, facilitare il supporto centrale ed intensificare il movimento.

    RispondiElimina
  2. I 6 PRINCIPI DEL PILATES

    Concentrazione

    "Concentratevi sui corretti movimenti ogni volta che fate esercizi in modo da non farli in modo sbagliato e così perdere tutti i benefici vitali del loro lavoro" J.H. Pilates

    La nostra mente controlla il nostro corpo; quindi , per fare i movimenti in modo corretto, dobbiamo concentrarci attentamente. Joseph Pilates credeva che questa profonda concentrazione avrebbe portato a padroneggiare i movimenti finchè non fossero diventati automatici e ben radicati e che la concentrazione mirata avrebbe aumentato la propriocezione totale del corpo. Come aveva ragione! Questa concentrazione o focalizzazione interiore è una componente primaria del Pilates che lo separa dalla callistenia.

    Centralità

    "Un' unica trinità di corpo mente e spirito equilibrati..." J.H. Pilates

    La centralità è il punto foclae di tutti gli esercizi di Pilates, e tutti i movimenti vengono dal centro, non attrverso di esso. Imparate come lavorare utilizzando la linea centrale del corpo come un punto di riferimento, e imparate come far partire i movimenti dal centro del corpo e portali verso la periferia.

    Controllo

    "La padronanza della mente sul completo controllo del corpo" J.H. Pilates

    L'arte e la scienza del controllo portano insieme tutte le parti della mente e del corpo in una esperienza fisica di movimento. Pilates credeva che l'esercizio senza controllo non avrebbe raccolto i benefici degli esercizi stessi. Nel Pilates ogni movimento è importante ed è coordinato, efficiente ed uniforme (scorrevoli). Per raggiungere la maestria nel Pilates dovrete controllare ogni parte del corpo in ogni momento.

    Precisione

    "La teoria del controllo non è un sistema di esercizi fatto a caso pensato solo per aumentare i muscoli" J.H. Pilates

    La precisione si crea sulla concentrazione e sul controllo. Nel Pilates non conta solamente quello che si fa ma come si fa. Ogni movimento ha uno scopo, ogni suggerimento o istruzione è importante perchè l'esecuzione dell'esercizio abbia successo. Il movimento preciso in relazione alla struttura fisica e all'anatomia di ignuno è corretivo e produce risultati significativi. Il Pilates classico usa poche ripetizioni e una grande varietà di movimenti, così che la precisione può essere praticata senza sforzo e può essere frequentemente rinforzata. Lavorare con la precisione aiuta a rieducare schemi errati di movimento permettendo un corretto allineamento e aiutando a prevenire infortuni.

    Fluidità del Movimento

    "E' stato concepito per scaldare e allungare i muscoli ed i legamenti così che il vostro corpo sarà flessuoso come quello di un gatto...." J.H. Pilates

    Quando il Pilates viene svolto correttamente √® leggero e fluido. L'obiettivo finale √® muoversi con maggiore grazia e facilit√† durante gli esercizi ed anche nel passaggio fra un esercizio e l'altro. La maggiore flessibilit√† ed il controllo creati aumentano le possibilt√† di movimento e permettono di effetuare gli esercizi con maggiore fluidit√†. Lavorare con la fluidit√† di movimento facilita la traslazione dei movimenti pilates nella vita quotidiana. In pi√Ļ la creazione di un movimento fluido vi aiuter√† ad evitare che si formino punti di tensione e a sciogliere quelli che possono essere gi√† presenti.

    Respirazione

    "Sgonfiare correttamente i polmoni è un'arte di per sè e questo passo finale nella corretta respirazione è il meno capito" J.H. Pilates

    Il ritmo naturale del respiro aumenta la fluidità del movimento e stabilisce il ritmo dell'esercizio. Joseph Pilates aveva capito il collegamento fra inspiazione ed espirazione. Sapeva che una completa espirazione facilita una piena inspirazione che permette di aumentare l'apporto di osssigeno alle cellule e così eliminare maggiormente le tossine. Respiri pieni e profondi aumentano esponenzialmente l'efficacia degli esercizi. Praticate ed insegnate l'espirazione completaper stimolare la resapirazione, facilitare il supporto centrale ed intensificare il movimento.

    RispondiElimina
  3. I BENEFICI DEL PILATES

    - Sviluppa la forma fisica in tutti i suoi aspetti: forza ,flessibilità,velocità,coordinazione, resistenza
    - Aumentare la forza muscolare senza creare un eccesso di massa muscolare
    - Facilita il funzionamento degli organi interni.
    - Aiuta a costruire un corpo longilineo e tonificato, con gambe snelle e addominali piatti.
    - Mantiene in ottimo stato muscoli e scheletro.
    - Aiuta a prendere coscienza del proprio corpo
    - Si impara a respirare in maniera corretta e si ottiene una maggiore capacità di coordinamento fisico e mentale.
    - Migliora il controllo, la sensibilità, l'equilibrio e la postura
    - Maggiore elasticità muscolare e abilità articolare fino al miglioramento della capacità cardiovascolare e respiratoria.
    - Aiuta a diminuire la tensione muscolare e mentale allontanando la stanchezza.

    RispondiElimina
  4. Dietro al metodo pilates c'è una profonda filosofia dello stile di vita che lega la mente il corpo lo spirito prima negli esercizi e poi nella vita di ogni giorno... Questa metodo è stato ideato da un uomo creativo e geniale dopo essersi avvicinato e capito profondamente le discipline e le filosofie orientali...
    Non esiste equilibrio tra mente e corpo senza aver cancellato dalla mente vecchi schemi mentali e cattivi automatismi quotidiani.. Il metodo pilates nasce prima dal cuore e poi la mente lo perfeziona sempre con il consenso del cuore.

    RispondiElimina
  5. Dietro al metodo pilates c'è una profonda filosofia dello stile di vita che lega la mente il corpo lo spirito prima negli esercizi e poi nella vita di ogni giorno... Questa metodo è stato ideato da un uomo creativo e geniale dopo essersi avvicinato e capito profondamente le discipline e le filosofie orientali...
    Non esiste equilibrio tra mente e corpo senza aver cancellato dalla mente vecchi schemi mentali e cattivi automatismi quotidiani.. Il metodo pilates nasce prima dal cuore e poi la mente lo perfeziona sempre con il consenso del cuore.

    RispondiElimina

Questo post ti ha dato informazioni utili ?
Un tuo commento mi aiuta a migliorare e nel proseguire la mia Mission.
Ti ringrazio inoltre se vorrai iscriverti nel mio blog e condividere questo articolo nei tuoi social.

Clicca su post pi√Ļ vecchi

Clicca          su       post pi√Ļ vecchi

Dona a chi impiega il suo tempo per gli altri con amore e altruismo. dona per alimentare il bene.

ATTENZIONE A TUTTI I SITI INTERNET

COMPRESO QUESTO...
ATTENZIONE Le informazioni contenute in questo sito(anche se selezionate con attenzione) come in tantissimi altri siti internet,sono di carattere informativo e generico, pertanto devono solamente essere usate a scopo didattico e NON per diagnosi su se stessi o su terzi, NON per scopi terapeutici, NON per automedicazione. In NESSUN CASO le informazioni presenti in questo sito si sostituiscono al parere di un medico. Pertanto si esortano i visitatori a rivolgersi IN OGNI CASO al proprio medico per avere dei pareri seri e professionali sul proprio stato di salute e sulle eventuali terapie da adottare. I gestori del sito non si assumono responsabilità per danni, di qualsiasi natura, che l'utente, attingendo le informazioni da questo sito, potrebbe causare a se stesso a o terzi, derivanti da uso improprio o illecito delle informazioni riportate in questo sito, o da errori e imprecisioni relativi al loro contenuto, o da libere interpretazioni, o da qualsiasi azione che l'utente del sito possa intraprendere autonomamente e disgiuntamente dalle indicazioni del proprio medico curante.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicit√† . Non pu√≤ pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non √® responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilit√† di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.