26 marzo 2013

Ecco come si forma la cellulite e come combatterla - Corrado Guerrato Personal Trainer


La Cellulite, può essere combattuta definitivamente solo da uno stimolo ormonale inverso. Allenandosi e stimolando il testosterone, ormone androgeno, con effetto opposto all'ormone estrogeno..., Solo uno stimolo di tale ormone ne garantirà la sua scomparsa. Con attivià predisposte a tale scopo, dando lo stimolo muscolare e accellerando il metabolismo. Ricordando che 1 kg di massa magra brucia dalle 60 alle 100 Calorie all'ora x tutte le 24 ore, " anche a riposo" a differenza del grasso ke ne brucia solamente da 2 a 4. Di conseguenza non occorre essere scienziati per capirlo, ma solo, semplicemente informarsi. Le attività atte sono quelle anerobiche (Palestra pesi in stile Fitness) seguite subito dopo dalle aerobiche. E non il contrario. L'accumulo di grassi a livello dei glutei e delle cosce è fisiologico. La donna accumula delle riserve ai fini riproduttivi. 

La cellulite deriva da un processo infiammatorio delle cellule sottocutanee. In parole povere, ogni cellula genera in continuazione dei rifiuti chiamati CATABOLITI (dal greco kata-ballein=gettare via), che dovrebbero venire immediatamente assorbiti dal circolo linfatico. Se questo processo non funziona correttamente, cioè non elimina queste impurità, con il passare del tempo si crea un ristagno delle sostanze cataboliche e la cellula, trovandovisi immersa, per difendersi, si infiamma.

L’insieme di milioni di cellule infiammate, provoca i classici pannelli adiposi. Ecco apparire gli estetismi localizzati normalmente su glutei, fianchi e gambe ma, soprattutto, i disturbi circolatori con sensazione di pesantezza e gonfiori, sempre agli arti inferiori.

La cellulite subisce anche un’evoluzione nel tempo, passando attraverso tre stadi. Nel primo è EDEMATOSA cioè caratterizzata da gonfiore diffuso per accumulo di liquidi ristagnanti che, si avvertono al tatto. Nel secondo stadio è FIBROSA, in quanto la pelle è dura al tatto e presenta noduli diffusi: ecco a voi la famosa "buccia d’arancia". Nel terzo ed ultimo stadio è SCLEROTICA, cioè indurita, ed assume, invece, l’aspetto a "materasso", presentando avvallamenti e gonfiori molto evidenti, provocando, dolori agli arti inferiori che si accentuano pizzicando la parte colpita. Questi tre stadi non equivalgono alle fasce di età; tuttavia in tarda età è più probabile soffrire di cellulite sclerotica.

Tuttto ciò è aggravato dallo stile di vita, la mancanza di esercizio idoneo e le abitudini alimentari. Prestando attenzione a queste ultime e migliorando le nostre abitudini, è già possibile ottenere dei buoni risultati contro la cellulite. Per non dire sterminarla definitivamente. Dopo anni di esperienze la garanzia è assoluta.

REGOLE ALIMENTARI CONTRO LA CELLULITE:

Tenendo conto che la lotta contro la cellulite richiede tanta disciplina, perché deve essere continua e costante nel tempo.

Da evitare assolutamente:
affettati e insaccati vari, Specie quelli grassi e salati.
carne grassa 
cibi in scatola 
salatini 
superalcolici 
bibite, zuccherate e gassate 
salse, maionese, burro 
cibi fritti 
pasticcini e merendine 
snack con conservanti e non dietetici

Da preferire:

frutta fresca 
verdura fresca cruda a pranzo e cotta la sera x favorire la peristalsi intestinale
olio d'oliva crudo 
pasta e riso con sughi non pasticciati 
pane integrale, pane d'avena, riso integrale, patate americane, fiocchi d'avena cotti.
funghi 
fruttosio x zuccherare
pesce fresco 
carne magra 
frumenti e cereali integrali
yogurt e latte magro 

Da dosare:

sale - meglio evitare i dadi perché contengono molto sale e non permettono di dosarne la quantità 
zucchero
caffè 
Inoltre: Bere molta acqua (con rapporto sodio potassio simile." NB: ne esiste solo un tipo" farò il nome in messaggi privati) per eliminare le tossine - minimo 1,5 litri al giorno..., Meglio 3 litri distribuiti x tutto l'arco della giornata.

Da ricordare

Non basta applicare le regole qui sopra. Bisogna anche prestare attenzione al modo in cui si preparano i cibi. Le verdure vanno mangiate crude o cotte e non saltate nell'olio, la carne alla piastra è da preferire alla carne cotta in olio d'oliva.

Perché soprattutto frutta e verdura fresca contro la cellulite?

Frutta e verdura purificano; inoltre sono ricche di sali minerali e potassio, sostanze importanti per le vene, e per combattere la ritenzione idrica, al contrario del sodio. Sono poi particolarmente ricche di potassio: le banane, gli agrumi, il melone, le patate e i pomodori. I frutti di bosco, come mirtilli ad esempio, contengono poi i bioflavonoidi che aiutano la microcircolazione. Ottimo anche l'ananas, ricco di fibre. 

Per eliminare defnitivamente la cellulite occorre affrontarla in diversi modi: meno calorie dannose, più esercizio anaerobico in palestra e quindi pesi, con esrcizi atti alla stimolazione del metabolismo, seguiti da aerobica, camminate, nuoto ecc... Quindi Squat Sumo. Stacco da terra sumo, Squat Bulgaro, Affondi camminado con calcio indietro, e tanti altri. E' importante anche allenare la parte alta del corpo. Unendo il tuto ad una dieta appropriata e bilanciata col 40% di carboidrati complessi, 40% di Proteine nobili, e il 20% di grassi insaturi e omega 3. E il gioco è fatto. 




https://www.facebook.com/corrado.guerrato

Nessun commento:

Posta un commento

Questo post ti è stato utile?
Mi aiuteresti a far Crescere questo Blog ?
Puoi Commentare , Condividere e anche fare una piccola Donazione


Clicca su post più vecchi

Clicca          su       post più vecchi

VEDI TUTTO IN VERSIONE WEB

VEDI TUTTO IN VERSIONE WEB

INTEGRATORI

BENESSERE

Macrolibrarsi

Scrivi a Raymond Bard @: raymondbard@hotmail.it

Nome

Email *

Messaggio *

POST PIÙ POLOLARI DEGLI ULTIMI 7 GIORNI