22 dicembre 2013

Test di valutazione della fatica cardiaca sul tapis roulant su un soggetto con Sindrome da stanchezza cronica, Fibromialgia, Rigidità muscolare cronica.


Test di valutazione della fatica cardiaca sul tapis roulant su un soggetto con Sindrome da Stanchezza Cronica, Fibromialgia, Rigidità muscolare cronica.



Test eseguito su un tapis roulant Technogym e cardio frequenzimetro polar

Il soggetto ha già praticato degli allenamenti mirati da circa un mese con frequenza bisettimanale un ora per seduta allenante.
Il soggetto:
età: 42 anni
peso: 60 kg
Patologie: Sindrome da stanchezza cronica, Fibromialgia, Rigidità muscolare cronica.
Farmaci: (terapia del dolore) palexia 150 mg  ore 8,  palexia 100 mg ore 18
Sintomi: 
1)Rigidità muscolare, 
2)Difficoltà alla deambulazione oltre i 50 minuti,poi deve riposarsi qualche minuto ogni 15 minuti.(dolore ai fasci plantari e agli arti inferiori)
3) Autonomia fino a 8 ore dal risveglio notturno per poi riposarsi dormendo almeno 90/120 minuti nel pomeriggio, per poi proseguire il resto della giornata.

Giorno del test:
22-12-2013 ore 11,30.
Prima del test assunzione di 3 grammi di carnitina.

Dopo il test per evitare devastanti dolori da microtraumi e per affrettare il recupero 2 grammi aminoacidi essenziali e 4 grammi di aminoacidi ramificati.

Inizio test
- Riscaldamento 5 minuti di cyclette a bassa intensità

Camminata veloce:

-Tapis a velocità di 6 km/h al 4° minuto  Battiti cardiaci al minuto 112

-Tapis a velocità di 6,5 km/h al 4° minuto  Battiti cardiaci a 121

-Tapis a velocità di 7 km/h al 4° minuto  Battiti cardiaci a 133

Corsa lenta:

-Tapis a velocità di 7,5 km/h al 3° minuto  Battiti cardiaci a 140

-Tapis a velocità di 8 km/h al 3° minuto  Battiti cardiaci a 148

Defaticamento (camminata)

-Tapis a velocità di 5,5 km/h al 4° minuto  Battiti cardiaci a 111.

Recupero attivo tra le prove: 
circa 2 minuti su cyclette a bassissima intensità.

------------------------------------------

Valutazione del test: Buona capacità cardiaca alla fatica !

Questi test vengono fatti periodicamente per verificare il miglioramento del soggetto alla fatica..

Ad esempio se il soggetto migliora vedrete che la frequenza cardiaca media si abbasserà alle diverse velocità di andatura...

Cioè, riferito al dato sopra, il soggetto alla velocità di 6 chilometri orari se avrà fatto un miglioramento,  il suo cuore batterà meno veloce di 112 battiti al minuto.

Cos'è l'allenamento o il lavoro aerobico
Si può definire qualsiasi sforzo superiore ad un paio di minuti lavoro aerobico, in quanto se l’intensità fosse più elevata l’attività verrebbe bloccata dalla sovrapproduzione di acido lattico e diverrebbe anaerobico a causa dello sforzo richiesto e quindi non potrebbe più essere sostenuta utilizzando il sistema aerobico.
Vediamo ora alcuni tra i benefici che porta un mirato allenamento per il sistema cardiovascolare:
  • Riduzione dei battiti cardiaci a riposo in risposta alla maggior quantità di sangue espulsa in un cuore allenato;
  • Riduzione dei battiti cardiaci sotto sforzo per gli stessi motivi di cui sopra;
  • Diminuzione della pressione sanguigna;
  • Riduzione della massa grassa per la spesa energetica richiesta dall’esercizio stesso;
  • Miglior funzionalità del cuore, in quanto l’esercizio aumenta le dimensioni di quest’ultimo per effetto diretto sulle cavità dello stesso a causa dell’adattamento imposto dal questo tipo di esercizio;
  • Maggior trasporto di ossigeno per aumento dell’emoglobina (la proteina del sangue che trasporta l’ossigeno);
  • Aumento della densità ossea per aumentato deposito di minerali nelle ossa, questo fattore è però legato al tipo di esercizio adottato (per esempio la corsa aumenta la densità ossea nelle ossa degli arti inferiori, in quanto la parte superiore non ha un impatto diretto nell’ esercizio).
  • Si può concludere affermando che l’allenamento aerobico influenza il corpo umano in diversi modi, sia a livello metabolico, sia a livello strutturale e fisiologico.
  • L‘attività aerobica prolungata e di media intensitá (dai 30 ai 60 minuti al 70% del battito cardiaco massimo) aiuta ad ossigenare  tutti i tessuti del corpo e sopratutto riduce gli ormoni dello stress, creando una condizione di maggior resistenza alla fatica, favorisce il riposo notturno. 




Tabella di riferimento standard per individuo  in base all'età.


Link utili:










1 commento:

  1. Dopo questo allenamento test non sono più riuscito ad eseguirne altri per i seguenti motivi:

    1) recupero di forze ed energie lungo.
    2) Chi ha questo tipo di salute non ha una vita semplice deve lottare ogni giorno non solo con la sua malattia ma anche con molte persone cattive..

    - Datori di lavoro insensibili dove non potendo più sfruttare il dipendente cercano in tutti i modi di licenziarlo..
    - Ricerca di medici competenti, onesti che non cercano di fare ricchezze sui malati.
    . Giorni di dolore e poca forza
    - Impossibilità di far valere la propria invalidità non perchè non la si ha ma perchè i servi del dio denaro o del dio profitto occultano e omettono...
    Per maggiori informazioni o se sei l'ultimo giornalista sulla terra che vuole pubblicare qualcosa di utile e necessario....

    RispondiElimina

Questo post ti ha dato informazioni utili ?
Un tuo commento mi aiuta a migliorare e nel proseguire la mia Mission.
Ti ringrazio inoltre se vorrai iscriverti nel mio blog e condividere questo articolo nei tuoi social.

Clicca su post più vecchi

Clicca          su       post più vecchi

VITAMINA C e ZINCO tutto quello che pochi sanno

  CERCA LE MIE PUBBLICAZIONI A RIGUARDO  DAL 2010 A OGGI  https://www.google.com/search?q=vitamina+C+Raymond+Bard&gs_ivs=1 Vitamina C Pu...

Macrolibrarsi

Scrivi a Raymond Bard @: raymondbard@hotmail.it

Nome

Email *

Messaggio *