17 luglio 2014

La Legge di Risonanza - Attrai ciò che sei - Legge fondamentale dell'universo

Il nostro meraviglioso Universo si dispiega maestoso in accordo ad una serie di Leggi Fondamentali. 










































Tra di esse, ne esiste una che definisce con magnifica semplicità quale tipo di Energia un corpo è in grado di assorbire dall'Universo in un qualsiasi istante t della sua esistenza. Il modello energetico che sottende questa Legge è molto semplice; ma le sue implicazioni sono così vaste, così importanti in tutti gli ambiti della nostra esistenza e del nostro personale Cammino, da meritare una attenta e profonda esplorazione: perchè l'operato di questa Legge è il maggior fattore determinante di ciò che accade, e accadrà, nella nostra Vita nella sua più completa totalità.

Questa Legge è conosciuta dalle Tradizioni Esoteriche con il nome di Legge di Risonanza.





La Legge di Risonanza ci dice che risuoniamo in base alle vibrazioni di cui siamo circondati. Dice il proverbio "Chi va con lo zoppo impara a zoppicare". Di chi ci circondiamo? Quali sono i nostri amici? Quali sono le nostre letture? Quali film guardiamo? Quali canzoni, musiche ed audio ascoltiamo?
Di quali vibrazioni ci circondiamo?

Ma c'è qualcosa in più. Siamo preparati per ricevere un determinato tipo di vibrazioni? Siamo accordati?
Una radio predisposta per ricevere in FM non riceverà in AM, proprio 
per la Legge di Risonanza. Quando si legge un libro ad esempio si comprende solamente ciò che è in risonanza con il proprio stato di coscienza o di incoscienza. Ognuno percepisce la realtà se ha sviluppato in sè le caratteristiche di risonanza necessarie per la manifestazione. Il simile attrae il simile. Possiamo attirare nella nostra realtà solo ciò con cui risuoniamo.

Se il nostro mondo fa schifo, forse è perchè risuoniamo d
a schifo. Forse il nostro corpo mentale, risuona con l'astrale e l'eterico fino al fisico per creare questa realtà.


Una delle Leggi più interessanti ma meno indagate dall'uomo, è sicuramente la legge di risonanza. Come esempio prendiamo un diapason. Esso è uno strumento di metallo, formato da un'asta e una U, creato per accordare gli strumenti musicali sulla nota "LA". Grazie alla sua forma e al suo materiale, è in grado di conservare ed emettere una vibrazione la cui frequenza corrisponde alla nota musicale "LA". Quando questi è fermo l'informazione in esso contenuta (la nota "LA") non è rilevabile ma, se viene eccitato, ecco fuoriuscire una vibrazione rilevata dal nostro udito come un ronziao.
Se con il diapason in vibrazione, toccassimo un qualsiasi oggetto, non si riscontrerebbe nessun fatto di rilievo, mentre se entrasse in contatto con un altro diapason (che ha la sua stessa costituzione) ecco che quest'ultimo inizierebbe a vibrare di conseguenza. Con questo semplice esperimento si evidenza che quando una frequenza dinamica (yang) entra in contatto con un qualsiasi cosa che contiene la stessa frequenza in forma statica (yin), per la legge di risonanza quella statica inizia a vibrare e si manifesta come suono.
Noi sentiamo per risonanza. Quando un diapason emette la sua frequenza, alcune cellule auricolari, site nell'orecchio, iniziano a vibrare con la stessa frequenza e trasmettono degli impulsi al cervello che li riconosce, così come qualsiasi altra frequenza "udibile". Questo non avviene con suoni che hanno frequenze al di sotto o al di sopra del nostro livello di risonanza uditiva. Lo stesso vale per la vista, per il tatto, il gusto e l'olfatto.
Bisogna tener conto che noi siamo composti, oltre che da un corpo fisico, anche di corpi chiamati "sottili"; quello Eterico (vitale), quello Astrale (emozioni) e quello Mentale (pensiero). La legge di risonanza funziona in egual modo in ogni dimensione, pertanto il primo punto di riflessione riguarda proprio questo: "l'ambiente che mi circonda è immenso, ma io mi accorgo solo di quello che entra in risonanza con me (5 sensi). Se sono circondato da persone mediocri o da persone stupende dipende esclusivamente se io sono mediocre o stupendo. Se sono circondato da cose belle o brutte dipende esclusivamente se sono bello o brutto, se lo sono dentro o fuori o... tutti e due.

Nessun commento:

Posta un commento

Questo post ti è stato utile?
Mi aiuteresti a far Crescere questo Blog ?
Puoi Commentare , Condividere e anche fare una piccola Donazione


Clicca su post più vecchi

Clicca          su       post più vecchi

VEDI TUTTO IN VERSIONE WEB

VEDI TUTTO IN VERSIONE WEB

26 motivi per aderire al PROGETTO 21 e alla sua "Scuola del Fai da te"

  26 motivi per aderire al progetto 21 e alla sua Scuola del Fai da te    Il "progetto21" è il ventunesimo progetto di utilità soc...

INTEGRATORI

BENESSERE

Macrolibrarsi

Scrivi a Raymond Bard @: raymondbard@hotmail.it

Nome

Email *

Messaggio *

POST PIÙ POLOLARI DEGLI ULTIMI 7 GIORNI