Visualizzazione dei post in ordine di pertinenza per la query denaro. Ordina per data Mostra tutti i post
Visualizzazione dei post in ordine di pertinenza per la query denaro. Ordina per data Mostra tutti i post

03 gennaio 2014

Il Dio denaro ha molti discepoli servitori sentinelle - Individui capaci di ogni bassezza umana!!

Il  Dio denaro ha molti discepoli e servitori....

Molti individui tra noi capaci di ogni bassezza umana!!


Molti tra noi hanno una vera e propria malattia....


Questa malattia provoca una fortissima dipendenza.... (molto più forte di qualsiasi droga esistente).





Il denaro è la bacchetta magica delle persone egoiste e cattive...

Perchè persone cattive ed egoiste?
Perchè tutte le volte che un uomo  desidera più denaro....
crea  povertà e dolore a chi ne ha meno....

Molti sanno benissimo che il denaro compra oggetti e persone... Il denaro realizza progetti e  sogni... 

Vi svelo un segreto matematico:  Non esiste persona ricca al mondo senza che (direttamente o indirettamente)  abbia generato povertà e infelicità altrui...



 Il grande potere del denaro è generato dall'enorme richiesta e desiderio che ognuno di ha...

Molti tra noi amano il denaro, amano e imitano chi lo possiede, studiano strategie e metodi per  averne sempre più...

Molti tra noi egoisticamente ogni giorno compiono azioni e comportamenti per avere sempre più profitti...

Molti tra noi hanno come scopo di vita l'accumulo di denaro...

Molti tra noi sono infelici,tristi,nervosi,cattivi,violenti perchè non hanno abbastanza denaro...

Il denaro non basta mai....  

Molti tra noi amano il denaro dimenticandosi dei veri valori umani sentimentali interpersonali ambientali.


Quando finiremo di venerare il denaro
.... i cattivi perderanno il loro potere !!!

Tieniti alla larga di chi ama il denaro...

Prima o poi ti pugnala alle spalle....

La vera ricchezza è dentro te...



Ricerca nel mio sito denaro:


http://www.raymondbard.com/search?q=denaro


http://www.raymondbard.com/2012/11/i-soldi-non-ci-servono-piu-e-la.html


https://www.facebook.com/pages/La-Peggiore-Dipendenza-Esistente-Il-Profitto-Economico-Che-Uccide/136232123197051?fref=ts




Vi potrei elencare migliaia di bassezze che fa l'uomo per denaro e profitto...

Ma se volete potete inserire nei commenti alcuni vostri esempi:


- Lavoro 12 ore al giorno per avere una paga più alta.
- Parlo male della  concorrenza per avere più clienti.
- Percepisco soldi in nero facendo il mio secondo lavoro
- In cambio di bustarelle mance regali e favori ometto valutazioni mediche.
- Se faccio la spia o invento qualcosa a discapito del mio collega avrò una promozione o il capo un giorno mi darà un'aumento di stipendio.
- Per mille euro trasporto scarico e nascondo rifiuti tossici industriali.
- Per denaro sposo un uomo che non amo.
-Per denaro testimonio contro al mio collega che l'azienda ha licenziato ingiustamente.
- Senza denaro non posso difendere il mio mio cliente.
- Se avessi più denaro avrei più donne e farei più sesso.
- Per diventare ricco cerco operai e manovali a 4 euro l'ora e se potrei li pagherei anche 2 euro.
- Per denaro potrei truffare anziani e persone deboli.
- Per denaro spaccio droghe altri veleni.
- Per denaro tradisco amici e parenti.
- Voglio avere tanti soldi per dimostrare se sono migliore.
- Il denaro mi rende potente e superiore agli altri.
- Chi non ha denaro è uno stupido e un'incapace.
- Seguo e imito chi ha molto denaro anche se è disonesto tanto lo fanno tutti.
- ......... 

17 maggio 2013

Smettere di lavorare: Perché è Meglio Vivere Senza Soldi

Smettere di lavorare: Perché è Meglio Vivere Senza Soldi: Perchè i soldi sono alla base della nostra infelicità. Vivere senza soldi . Nel caso non lo aveste notato, il mondo è diventato un l...


Oggi vorrei raccontare l’odio e la miseria che il sistema monetario ha generato e analizzare i motivi per i quali per vivere felici bisogna avere pochi soldi.


PERCHÉ IL BARATTO E' MIGLIORE DEL DENARO


Tutti sappiamo che prima dell'introduzione del denaro lo scambio di merci era la pratica più diffusa, ilbaratto consisteva principalmente nello scambiare un oggetto per un altro, in questo modo il valore di un bene era in qualche modo fissato e dipendeva esclusivamente dalla necessità dell’acquirente. Era il singolo, in base alla propria necessità, a determinare quanto (per lui) un oggetto poteva valere.

Il denaro invece non è in grado di rispettare il valore di una merce; il semplice fatto di utilizzarlo come oggetto di scambio (cartamoneta, oro ecc…) ne aggiunge utilitàaumentandone quindi il valore stesso. Questa utilità inoltre è influenzata dall'uso e dall’importanza che una determinata società (ma anche una certa fascia sociale) attribuisce al denaro; di conseguenza, sebbene le merci di scambio siano reali, l’introduzione del denaro ne altera il valore.

Succede quindi che per comperare un chilo di pomodori a Milano servono più soldi che se li acquistassi a Parma, perché in questi due luoghi al denaro viene riconosciuto un valore diverso.
E’ da questo semplice concetto che nascono le disparità tra le classi sociali, dal valore variabile del denaro.


IL DENARO CREA DISUGUAGLIANZA E INGIUSTIZIA


Proprio grazie alla variabilità del valore del denaro, oggi nel mondo non solo la ricchezza sta nelle mani di una manciata di persone, ma chi possiede i soldi, possiede anche il potere di mettere in ginocchio intere Nazioni.

La dipendenza delle persone, e quindi degli Stati, dal denaro, è totale: Se vivi in un miniappartamento a Milano, lavori, paghi l’affitto e vai in vacanza il 15 di agosto è tutto ok; se un giorno perdi il lavoro e quindi non possiedi più denaro sei finito, perché il tuo stile di vita, le tue capacità e persino il luogo in cui vivi, non ti permettono di procacciarti i beni primari senza la mediazione del denaro. Banalmente non potrai coltivare un orto, allevare animali, raccogliere l’acqua da un ruscello ecc…
E’ quindi evidente il nostro stato di sottomissione nei confronti dei soldi; il denaro è così importante per noi che è diventato un “valore” al pari della felicità o dell’amore.

Le Nazioni, per saziare il loro bisogno di denaro, attuano politiche di sfruttamento nei confronti dei paesi più poveri, per il reperimento di risorse naturali e stipulano accordi che calpestano i diritti delle persone. Allo stesso tempo non hanno interesse nell’investire o stipulare accordi con quegli Stati che non sono in grado di contribuire all’economia mondiale, aumentando di fatto il divario sociale ed economico in tutto il Mondo.

Le differenze sociali e degli interessi economici sono i principali fondamenti delle guerre, il denaro genera la guerra, vivere senza soldi annullerebbe questi mali.


IL DENARO CREA DEBITO E DISOCCUPAZIONE


Oggi, quasi tutti i Paesi del Mondo hanno enormi debiti che li costringono a contrarre prestiti  al fine di far quadrare i bilanci, ho già ampiamente spiegato perchè il debito di uno Stato non sia sanabile e sia destinato a crescere sempre, di conseguenza prima o poi ogni Nazione attuerà tagli o aumenterà le tasse per uscire dall’inevitabile crisi economica alla quale è destinata.

Togliere soldi alle persone tassandole, ovviamente, significa mettere in crisi le aziende e diminuire così i posti di lavoro, creando disoccupazione povertà e diminuendo il nostro stato sociale e la qualità della vita di milioni di persone.

In questo sistema il lavoro retribuito è l'ossigeno del sistema monetario, senza di esso il debito è destinato ad aumentare ancora, in un ciclo di crisi e apparenti riprese economiche, che porteranno inevitabilmente ad un collasso monetario globale, esattamente come sta succedendo oggi con l’Euro.

IL DENARO LIMITA IL PROGRESSO


In un Mondo dove il denaro è di importanza vitale, anche la ricerca scientifica ne è condizionata, basti pensare al settore farmaceutico dove sono le grandi case a sostenere la ricerca e a guidarla verso i canali più redditizi, limitandone libertà e potenzialità.

Professionisti talentuosi e altamente qualificati sono attratti da stipendi generosi per sviluppare prodotti di consumo redditizi. Allo stesso tempo giovani promesse che non hanno accesso al denaro, non avranno mai la possibilità di sviluppare le proprie potenzialità attraverso un’istruzione adeguata.

Nuove e utili invenzioni non raggiungeranno mai il pubblico a causa di brevetti depositati da multinazionali che hanno il chiaro intento di bloccare la concorrenza anziché migliorare le vita delle persone. Contemporaneamente le grandi aziende immettono sul mercato prodotti incompatibili con quelli della concorrenza, al fine di produrre una propria linea di accessori che obblighino l’acquirente a ricercare oggetti della stessa marca, limitando la diffusione della tecnologia in nome del profitto.

Potrebbe interessarti: Strategie per Smettere di Lavorare

COME VIVERE FELICI CON POCHI SOLDI


Mark Boyle vive in un caravan parcheggiato in una fattoria alle porte di Bristol, un giorno ha fatto una lista delle cose che ha comperato, e poi ha stabilito che sarebbe stato in grado di autoprodursi tutto; da quel giorno ha deciso di vivere senza soldi.

Non è necessario fare una scelta così estrema per distaccarsi dal meccanismo del denaro e migliorare la propria vita, quello che conta è cercare di ridurre al massimo l’utilizzo che quotidianamente facciamo deisoldi e soprattutto l’importanza che attribuiamo ad essi. Vivere con poco significa dover lavorare poco e allo stesso tempo aumentare le proprie capacità al fine di autoprodursi il necessario.

Quando si è indipendenti niente ci può schiavizzare perché nessuno dei bisogni che abbiamo dipendono più dal bisogno di fare soldi.

25 maggio 2013

Tutta la verità sul denaro - i drogati disposti a tutto - Raymond Bard










Dopo una vita cosi ampia e vissuta intensamente di pensieri ed esperienze ho capito che il denaro non serve a niente anzi distrugge dentro chi lo possiede, prosciugando la sua umanità e sensibilità verso gli altri.

Il denaro è solo un'illusione  temporanea.

Alcuni illusi pensano che il denaro dia  felicità...
Non dà felicità
Il denaro da potenza e prepotenza verso tutti coloro che ci credono e ne sono alla ricerca.

Cioè:  Col denaro Puoi ottenere ciò che vuoi fin quando trovi dall'altra parte gente disposta a fare  di tutto per quello !!!
Certamente più ignoranti,disinformati e disagiati trovi e più sarai potente verso di loro.

Certamente i disinformati vedono la carta colorata come un Dio e la persona ricca come l'intermediario!!

Avete mai chiesto a chi il denaro ce l'ha veramente?


Pensate che chi ha più di voi sia più felice?
Pensate chi ha più di voi non soffra e faccia sacrifici per avere di più?



Es: Avete comprato sicuramente nella vostra vita più di un'auto, più di un cellulare o più di una casa, ecc.  Quanto tempo è durata quella felicità?
un mese? un anno?

Provate ad aprire armadi e cassetti di casa vostra e provate a guardare quante felicità finite...
Cellulari da 200 o più  euro come rottami, vestiti desiderati e pagati  ormai vecchi e fuori moda, auto rottamate, ecc.



Il denaro Serve sono a far muovere grandi  masse di ignoranti per aumentare la produttività del superfluo a scopi di profitto economico, tutto questo a discapito della  libertà e della qualità della felicità?

La potenza che da il denaro è solo illusoria
Il denaro è una droga
Il denaro compra tutto ciò che ci dà una felicità momentanea
Il denaro è nemico dell' altruismo della fratellanza, della creatività, della felicità a lungo termine.
Il denaro crea dipendenza e assuefazione, ecco perchè non basta mai e il drogato è disposto anche ad uccidere.

Ho conosciuto e analizzato molti ricchi (non i soliti finti ricchi o gli arricchiti)  che si sono svegliati dall'illusione e vorrebbero uscire dal meccanismo.....

Non è facile convertire patrimoni e denari in ciò che hanno perso da tempo.
Loro  hanno perso l'amore,  gli affetti,  la libertà, l'altruismo, l'amicizia e il sorridere per le piccole cose ecc.
Egli vivono in un mondo Razionale e calcolatore in un mondo che alla fine li farà ammalare e poi morire  da soli o accompagnati da finte lacrime.

Io non ho mai pensato di togliere o rubare ai ricchi per dare ai poveri..
Ma di far fruttare dei beni materiali di alcune persone con la comunità...
Certamente solo per coloro che meritano ciò a quelle persone che hanno queste doti tutte insieme ALTRUISMO - CREATIVITA' - POSITIVITA' - GENIALITA' - FRATELLANZA.

Alcune immagini che vi faranno pensare:
















14 novembre 2014

LE PERSONE CHE AMANO IL DENARO MI FANNO SCHIFO - DENARO=DIAVOLO


Ho allenato per anni persone che amavano e possedevano tanto denaro.....
Il personal trainer conosce molto bene la persona a cui fa da angelo custode...
Pubblico questa foto perchè in qualche decennio ho visto troppo...
Ho visto troppo con una mente attenta e profonda....

Il denaro è il vero legame col diavolo
Il denaro prima dà la finta felicità e poi la malattia
Il denaro vi rende ciechi e soli
Il denaro vi rende insensibili fuori e dentro
Il denaro vi rende ansiosi di possedere quello che non avete..
Il denaro vi farà perdere la famiglia gli amici e l'amore vero..

Solo quei pochissimi ricchi fuori e sensibili dentro capiscono bene le mie parole....
Solo chi ha frequentato persone veramente ricche può capire che la ricchezza non è felicità..
Solo chi ha visto soffrire i ricchi conosce veramente cosa vuol dire solitudine e vuoto interiore..

 Adesso parliamo di questa immagine

Questa immagine da fastidio a molti...... 
Viviamo in un mondo dove chi trae profitto dal denaro vi convince che senza di esso siete nulla!!!

Certo tutti veniamo schiacciati per colpa del denaro e dai suoi servitori... 

ma molti a sua volta lo fanno ad altri...  
e così si consolano....
Perciò è una ruota che gira e non si ferma mai.....  
Anzi si ferma quando giocando con denaro e l'egoismo finisci nella buca della malattia e sei solo....
Questo è l'unico aspetto o inganno della vita dove l'uomo è incapace o distratto dal prevenire....
Auguri e buona competizione......
Per chi ha capito clicchi mi piace e condivida.... 
Perchè come dice la sfortuna.... oggi a me e domani...... a.....



ECCO CHI RAPPRESENTO 
DI CHI SONO IL PORTAVOCE

24 maggio 2013

SCAMBIO - Metto a disposizione la mia conoscenza ed esperienza nella progettazione,costruzione e aiuto messa in opera di impianti di irrigazione automatica di giardini, prati, orti, serre e la realizzazione di laghetti artificiali auto pulenti con cascate d'acqua e pesci.



Realizzare dei piccoli paradisi per poi metterci gli angeli si può !!

Dopo circa 20 anni di studi,sperimentazioni e pratiche mi piacerebbe fare ciò che mi riesce meglio degli altri e senza fini egoistici e di lucro.

Dopo una vita cosi ampia e vissuta intensamente di pensieri ed esperienze ho capito che il denaro non serve a niente.
Il denaro è solo un'illusione  temporanea.

Alcuni illusi pensano che il denaro dia  felicità...
Avete mai chiesto a chi ce l'ha veramente?


Pensate che chi ha più di voi sia più felice?
Pensate chi ha più di voi non soffra e faccia sacrifici per avere di più?



Es: Avete comprato sicuramente nella vostra vita più di un'auto, più di un cellulare o più di una casa, ecc.  Quanto tempo è durata quella felicità?
un mese? un anno?

Provate ad aprire armadi e cassetti di casa vostra e provate a guardare quante felicità finite...
Cellulari da 200 o più  euro come rottami, vestiti desiderati e pagati  ormai vecchi e fuori moda, auto rottamate, ecc.



Il denaro Serve sono a far muovere grandi  masse di ignoranti per aumentare la produttività del superfluo a scopi di profitto economico, tutto questo a discapito della  libertà e della qualità della felicità?

La potenza che da il denaro è solo illusoria
Il denaro è una droga
Il denaro compra tutto ciò che ci dà una felicità momentanea
Il denaro è nemico dell' altruismo della fratellanza, della creatività, della felicità a lungo termine.
Il denaro crea dipendenza e assuefazione, ecco perchè non basta mai e il drogato è disposto anche ad uccidere.

Ho conosciuto e analizzato molti ricchi (non i soliti finti ricchi o gli arricchiti)  che si sono svegliati dall'illusione e vorrebbero uscire dal meccanismo.....

Non è facile convertire patrimoni e denari in ciò che hanno perso da tempo.
Loro  hanno perso l'amore,  gli affetti,  la libertà, l'altruismo, l'amicizia e il sorridere per le piccole cose ecc.
Egli vivono in un mondo Razionale e calcolatore in un mondo che alla fine li farà ammalare e poi morire  da soli o accompagnati da finte lacrime.

Io non ho mai pensato di togliere o rubare ai ricchi per dare ai poveri..
Ma di far fruttare dei beni materiali di alcune persone con la comunità...
Certamente solo per coloro che meritano ciò a quelle persone che hanno queste doti tutte insieme ALTRUISMO - CREATIVITA' - POSITIVITA' - GENIALITA' - FRATELLANZA.

Si inizia così...

Si creano dei piccoli paradisi contribuendo con ciò che si ha dentro conoscenza ,esperienza ,manualità......
Per maggiori info scrivetemi.
Raymondbard@hotmail.it


La mia idea di oggi!!



Mi piacerebbe mettere a disposizione la mia conoscenza ed esperienza
nella progettazione,costruzione , aiuto messa in opera di impianti di irrigazione automatica di giardini, prati, orti, serre e la realizzazione di laghetti artificiali auto pulenti con cascate d'acqua e pesci.

Non è il mio lavoro,ma un hobby creativo che mi ha sempre appassionato.

Disponibilità in base alla distanza da Trezzo sull'adda - MI














10 novembre 2012

Vivere secondo natura - Progetto Venus italia


“Nella società d’oggi, raramente si sente qualcuno parlare del progresso del suo Paese o della sua società in termini di benessere fisico, felicità, fiducia o stabilità sociale. Piuttosto, le misure ci vengono presentate per mezzo di astrazioni economiche”.
“Quando riflettiamo sul concetto originale del cosiddetto sistema capitalista del libero mercato, come introdotto dai primi filosofi dell’economia come Adam Smith, vediamo che l’intento originale del mercato era basato su beni di scambio reali, tangibili, utili alla vita. Adam Smith non avrebbe mai immaginato che  il più redditizio settore economico del pianeta sarebbe stata l’arena del trading finanziario, il cosiddetto investimento, dove lo stesso denaro viene semplicemente guadagnato dal movimento di altro denaro, in un gioco arbitrario, che non possiede alcun merito produttivo per la società. Il denaro è trattato come una merce, in sé e di per sé. Oggi, in tutte le economie del mondo, al di là del sistema sociale che rivendicano, il denaro è perseguito per fare altro denaro e nient’altro. L’idea che il sistema ci propaganda è che la mera ricerca egoista di questa merce fittizia, in qualche modo, manifesterà magicamente benessere e progresso umano e sociale. La realtà, invece, è che l’interesse per l’incentivo monetario è completamente scollegato dall’interesse per la vita ed il benessere collettivo” .
[tratto dal video Zeitgeist - Moving Forward, 2011]
Abbondanza globale. È questo quello che otterremmo, se agissimo tutti con responsabilità, preservando e condividendo le risorse che ci offre questo pianeta. Abbondanza globale, non solo per pochi ma per l’intera civiltà umana, altro che fame, guerre, fast food tossici ed inquinamento ambientale.
Esiste la possibilità di cambiare lo stato attuale delle cose, in tutto il mondo. Si tratta di cominciare a lavorare per un obiettivo comune, senza fini finanziari o scopi egoistici, per creare un nuovo sistema sociale ed economico, un sistema basato sulla gestione delle risorse, la cui unica funzione sia raggiungere e mantenere il benessere sociale collettivo e che non preveda alcun sistema monetario di mercato, nessun denaro, perché, semplicemente, non ce ne sarebbe bisogno.
Il sistema di cui parlo non è uno scherzo, né un sogno od un’utopia, è reale e fattibile, ne hanno discusso scienziati, sociologi, medici ed ingegneri, come il designer e futurista statunitense Jacque Fresco, padre del famoso Progetto Venus, che vi presento in questo articolo.
Un’economia basata sulle risorse, un sistema sociale che riconosce l’efficienza della tecnologia e della meccanizzazione e che prescinde dalla necessità di possedere un sistema finanziario e quindi denaro: queste le fondamenta del Venus Project. Che cos’è? Un modello di società perfetta? È un vero e proprio esempio concreto, che dimostra quale sia l’alternativa al sistema sociale, economico, politico e finanziario in cui viviamo oggi.
Il progetto del prof. Fresco si fonda su un concetto chiave, la cosiddetta “economia basata sulle risorse”, un approccio basato sulla preservazione e la gestione responsabile delle risorse e dei processi della Terra, il cui fine è prendersi cura dell’umanità nella su interezza, nel modo più efficiente e sostenibile possibile.Il Venus Project  ha progettato quelle che potrebbero essere le città del futuro, le case, i mezzi di trasporto e le maniere più efficienti di utilizzare le fonti energetiche rinnovabili, secondo i seguenti capisaldi:
  • le risorse del mondo sono patrimonio comune di tutte le persone;
  • eliminare i confini artificiali che mantengono separate le persone;
  • sostituire le economie nazionaliste basate sul denaro con un’economia basata sulle risorse;
  • bonificare e ripristinare l’ambiente naturale;
  • ridisegnare le città, i sistemi di trasporto e le industrie, in modo che siano efficienti, puliti ed in grado di servire comodamente le esigenze di tutte le persone;
  • superare il concetto di Governi (locali, nazionali o sovranazionali) come mezzo di gestione sociale;
  • condividere l’applicazione di nuove tecnologie a beneficio di tutte le nazioni;
  • sviluppare ed utilizzare fonti d’energia rinnovabili;
  • incoraggiare la creatività come stimolo per uno sforzo costruttivo;
  • superare il nazionalismo, il fanatismo ed il pregiudizio;
  • eliminare l’elitarismo;
  • utilizzare metodologie di ricerca scientifica accurata e non opinioni causali;
  • prepararsi intellettualmente ed emotivamente per i cambiamenti e le sfide che ci attendono
[Se volete approfondire, a parte trovare diversi .pdf del Venus Project in coda a questo articolo, visitate il sito THE VENUS PROJECT].
Un sistema come quello progettato dal futurista Fresco, è disegnato con l’unico obiettivo di assicurare il benestare di tutti gli uomini sulla Terra. Nessuna costrizione o sottomissione ad una dittatura privata, che obbliga a svolgere un lavoro che non piace e nessuna lotta con debiti che non esistono.
Un sistema come questo non è solo un sogno ma la necessaria evoluzione del sistema attuale in cui stiamo vivendo, per evitare l’autodistruzione della specie umana e del pianeta. La nostra società attuale si basa sull’incentivo monetario, sulla credenza che se non esistesse alcuna forma di pressione esterna che facesse lavorare la gente, tutti resteremmo con le mani in mano a far nulla, diventando una massa informe e pigra. Non è così. Perché? “Perché il sistema di lavoro che abbiamo oggi è di fatto il generatore della svogliatezza, non il suo risolutore”.
Se riusciremo mai a creare e vivere in una società come quella proposta dal Progetto Venus, sono sicuro e penso che anche voi capirete il perché, che la gente si offrirebbe volontaria a dare il suo apporto allo sviluppo quotidiano della società in cui vive e di cui è parte, per mantenerla e migliorarla.
“Ricordate quando eravamo bambini? Eravamo pieni di vita ed interessati ad imparare cose nuove ogni giorno, creare ed esplorare. Con il tempo, il sistema ci ha spinti a concentrarci su come fare soldi, limitandoci, rendendoci ruote di un ingranaggio, che manda tutti i frutti all’1% che comanda. La gente non è di fatto motivata da una ricompensa monetaria quando si tratta di ingegnosità e di creare. La creazione stessa è la ricompensa. Il denaro serve da incentivo solo per azioni ripetitive e banali; quando si tratta di innovare, ovvero fare l’uso giusto della mente umana, l’incentivo monetario è un provato intralcio, che interferisce e distrae dal pensiero creativo. Il denaro è un falso incentivo e causa cento volte più distorsione che contributo”.
Attorno alla concezione di sviluppo ed evoluzione dell’umanità, in quest’ottica di salvaguardia e preservazione dell’ambiente, della razza umana ed animale, promossa dal Venus Project, è nata anche una corrente di pensiero, conosciuta dal 2008 con il nome di Zeitgeist.
Queste le parole di Jacque Fresco, intervistato a proposito del suo Venus Project: “non c’è nessuna filosofia o punto di vista, sia esso religioso, politico, scientifico od ideologico, con cui qualcuno non sarebbe in disaccordo. Il Progetto Venus non è né utopico, né orwelliano, non riflette sogni idealisti impraticabili ma presenta obiettivi raggiungibili, che richiedono solo l’applicazione intelligente di quello che già sappiamo. Le uniche limitazioni sono quelle che ci imponiamo noi stessi. Tutte le tecnologie presentate nel Progetto Venus si possono costruire con quello che sappiamo oggi. Ci vorrebbero circa dieci anni per cambiare la faccia della terra, per rifare nel mondo un secondo Giardino dell’Eden. La scelta sta a voi: la stupidità di una corsa agli armamenti nucleari, lo sviluppo di armi, cercare di risolvere i problemi politicamente, votando questo o quell’altro partito politico… tutta la politica è intrisa di corruzione! Lasciatemelo dire ancora una volta, il comunismo, il socialismo, il fascismo, la sinistra, la destra vogliono solo dominare gli esseri umani. A tutte le organizzazioni che credono nel migliorare la vita dell’uomo, dico: non ci sono problemi neri o polacchi, ebrei o greci o problemi delle donne. Ci sono problemi umani! Ho paura di vivere nella società in cui viviamo oggi, il capitalismo era una gran cosa circa 35 anni fa (negli anni Quaranta, ndr), quella era la fine della sua utilità. Ora dobbiamo cambiare il modo di pensare o moriremo”.
Certo, il Progetto Venus può sembrare, a tratti, esagerato… ma la sua concezione e la linea di pensiero che ne sta alla base ci devono servire, quantomeno, come ispirazione. Pensare che un futuro prosperoso per tutta l’umanità sia possibile non basta, dobbiamo cominciare a costruirlo.
La necessità attuale è quella di definire un nuovo modello socio-economico, prendendo spunto dalle idee del prof. Fresco, ad esempio, che sono in contrapposizione al modello monetario e politico in cui viviamo oggi. La crisi, le rivoluzioni e l’ingigantimento dei problemi attuali, quali le guerre e la fame, hanno già dimostrato che il modello attuale di società è superato. Dobbiamo fare il prossimo passo verso l’evoluzione.
Considerare il mondo come un unico sistema e la specie umana come una sola famiglia: questa è la chiave, non è filosofia fricchettona o politica, è il semplice saper vivere non solo pensando a sé stessi. Oggi,  tutti i Paesi dovrebbero imparare a condividere le risorse e le idee e trovare soluzioni che siano d’interesse collettivo, sempre.
Molti di voi l’avranno percepito, altri no… ma guardatevi attorno, riconoscerete che il piede si è già alzato per compiere la prima falcata.
Tratto da:http://buenobuonogood.wordpress.com/2011/07/01/venus-project-futuro-e-futuribile/

“I soldi non ci servono più” è la dichiarazione d’indipendenza dell’era contemporanea.


 “I soldi non ci servono più” è la dichiarazione d’indipendenza dell’era contemporanea.


consumismo

“Bisogna cercare di spiegare perché il mondo attuale, che è orribile, non è nient’altro che un momento nel lungo evolversi della storia, che la speranza è sempre stata una delle forze diominanti delle rivoluzioni e delle insurrezioni e di come tuttavia sento la speranza come mia concezione di ciò che verrà” [Jean-Paul Sartre]
“I soldi non ci servono più” è la dichiarazione d’indipendenza dell’era contemporanea. È il risultato del riconoscimento del fallimento del sistema economico e politico che si è sviluppato nel corso degli ultimi decenni, che ha disatteso tutte le promesse fatte ai cittadini e che oggi sta, lentamente ma definitivamente, morendo.
In Europa, Spagna, Italia, Inghilterra, Francia, Germania, Grecia, Portogallo sono tutte nazioni in crisi, stanno vivendo un processo di rottura e cambiamento con quello che, fino a qualche mese fa, era il sogno americano di ognuna di queste nazioni, quel progetto di benessere propagandato dai politici, quel sistema che tanto volevano far apparire forte e sicuro.
Sono cominciate le rivoluzioni. Dal Medio Oriente, all’Africa, all’Europa, presto toccherà anche agli Stati Uniti d’America. I popoli che hanno vissuto in maniera più violenta gli abusi di potere ed i soprusi della classe politica mondiale, sono insorti per primi e hanno segnato l’inizio di una nuova Era per tutta l’umanità.
Da queste rivolte, sta rinascendo la coscienza di tutti i cittadini del mondo, la consapevolezza che il sistema politico è servo di un malefico sistema finanziario che, a sua volta, non è nient’altro che un perfido gioco per adulti, un gioco da tavola in cui si crea e si muove denaro, solo per giustificare l’unico vero obiettivo da raggiungere: il potere, il potere di fare quello che si vuole e come lo si vuole, il potere di fare le leggi e dell’essere legittimati di decidere sulla vita degli altri uomini, senza dare valore a parole come morale, etica, rispetto o condivisione.
Il denaro è la vera piaga dell’uomo, la più grave e violenta di tutti i tempi ed è ciò che dovrà venir estirpato, se si vorrà salvaguardare e preservare la vita su questo pianeta. Estirpare il denaro significa realizzare un ulteriore, importantissimo, passo del processo evolutivo, significa rendere realtà ciò che solo pensavamo fosse un sogno, una favola, un desiderio irrealizzabile: la fine del mandato del denaro.
Il sistema finanziario sta già morendo, attraverso i suoi sudditi ha cominciato a scalpitare, gridare, far forza come non mai, mostrare il peggio di sé, senza accontentare con mezze misure e sorrisi, arrabbiandosi ed agitandosi… ma sta solo tentando di contrastare un destino a cui non potrà sottrarsi.
L’umanità sta maturando e presto potrà vivere senza denaro, strapperemo le banconote e metteremo le monete nei musei. Anche se in molti non ne siamo ancora consapevoli o convinti, il giorno in cui non ci sarà più bisogno del denaro è vicino. Magari è questione di mesi, anni o decenni (se sopravviveremo, ndr) ma questo è il futuro: la morte del denaro e delle banche. Quando avverrà, in quel giorno così beato, l’umanità avrà raggiunto il più alto livello di evoluzione e sviluppo di questo tempo.
Attualmente stiamo vivendo il periodo più turbolento di questo cammino evolutivo, le carte del nemico non sono mai state così scoperte e tutti, anche i più scettici San Tommaso, possono vedere e comprendere chiaramente che il benessere collettivo non è mai stato l’obiettivo del sistema politico-economico d’Occidente o d’Oriente ed il falso benessere propagandato attraverso i consumi e  le promesse sono sempre stati specchi per le allodole.
In questi giorni, le allodole si stanno ricordando di saper volare e d’essere creature libere e semplicemente si stanno riprendendo questo loro diritto: il mondo è loro, nessuno le potrà più ingabbiare. I cittadini stanno scendendo in piazza con l’intenzione di restarci fino a che non sarà più necessario protestare per la difesa dei diritti fondamentali delle persone, in nessun angolo del mondo.
L’ora delle battaglie più grandi è già cominciata, ne siamo testimoni e partecipanti, in decine di Paesi si sta già lottando con i denti contro il sistema finanziario, il subdolo nemico che ha creato quello che è il nazismo dei giorni nostri, il sistema consumista.
“Il nazismo è stato vinto grazie al sacrificio dei nostri fratelli e delle nostre sorelle della Resistenza e delle Nazioni Unite contro le barbarie del fascismo – scrive Stéphane Hessel, diplomatico francese e co-redattore della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo del 1948 – però questa minaccia non è svanita del tutto e la nostra collera rispetto la ingiustizia continua intatta. Appelliamo ad una insurrezione pacifica contro i mezzi di comunicazione di massa, che non propongono altro orizzonte ai giovani che il consuimo di massa, il disprezzo verso i più deboli e verso la cultura, l’amnesia generalizzata e la competizione ad oltranza di tutti contro tutti. La prima decade del XXI secolo è stato un periodo di retrocesso […]. Il potere del denaro non era mai stato così grande, insolente, egoista con tutti, dai suoi propri servi fino alle sfere più alte dello Stato. Le banche, privatizzate, si preoccupano prima di tutto dei loro dividendi e degli altissimi stipendi dei loro dirigenti, però non dell’interesse generale. Non era mai stata così importante la distanza tra i più poveri ed i più ricchi, ne così incoraggiata la competitività e la corsa per il denaro. Attualmente in Europa ed in tutto il mondo, banchieri e uomini di finanza, gli indiscutibili colpevoli della crisi, si sono messi in salvo e continuano a vivere come sempre, senza grandi perdite. In cambio, le loro vittime non hanno recuperato il lavoro, né quello che era il loro livello di benestare” [fonte: ¡Indignaos!, Stéphene Hessel, 2011].
È vergognoso continuare a tollerare la situazione attuale: mentre metà mondo muore di fame e l’altra metà si ribella in piazza contro i politici e l’economia internazionale, i politici, i re, i principi ed  i banchieri godono da soli delle ricchezze di tutti. Queste persone sono quelle che decidono se la polizia deve sparare sulla folla, quelli che decidono quanti soldi pagare il tuo contributo alla costruzione del loro impero industriale, quelli che ti salassano e ti frustano a suon di tasse e ti prendono in giro con le promesse, quelle che uccidono l’ambiente e ne vanno orgogliosi, quelli che giocano a fare i re e le regine, quelli che hanno trovato nel consumo di massa il modo di farti addormentare contento, con l’ultimo modello di I-pod tra le mani, per non farti sentire il bisogno di scendere in piazza, per farti sentire realizzato, completo ed al passo coi tempi.
Svegliati, ebete!
Matteo Vitiello
Tratto da:http://buenobuonogood.wordpress.com/2011/06/28/i-soldi-non-ci-servono-piu/

01 maggio 2014

Ho creato anni fà queste due pagine su facebook guardate quante membri hanno aderito - Secondo voi la grande massa è pronta a un mondo fatto di altruismo e amore verso gli altri ?


Ho creato anni fà queste due pagine su facebook guardate quante membri hanno aderito...

Secondo voi la grande massa è pronta a un mondo fatto di altruismo e amore verso gli altri ?

Pensate veramente che chi si ribella all'attuale governo lo faccia per desiderio di giustizia o perchè solo oggi hanno le tasche vuote...?

Molte tra queste persone se oggi godrebbero loro di alcuni benefici e favoritismi ... avrebbero rinunciato per desiderio di giustizia?

Sono sicuro che le cose si sistemeranno....
Ma tra  i nuovi onesti si nascondono ancora i discepoli e i servitori del dio denaro...







https://www.facebook.com/pages/Potrebbe-Crollare-L-Economia-E-Scomparire-Il-Denaro-Io-Sono-Ricco/516361301761808


Questa pagina è rivolta a coloro che hanno arricchito il loro sapere, la loro conoscenza e la loro predisposizione alla sopravvivenza anche senza l'aiuto di padroni...
L'uomo forte e vero non ha bisogno di denaro e ricchezze per mostrarsi...












---------------------------------------------------------------------------------------------------


https://www.facebook.com/pages/La-Peggiore-Dipendenza-Esistente-Il-Profitto-Economico-Che-Uccide/136232123197051



Informazioni

La peggiore droga esistente è il desiderio cronico di denaro...
Descrizione
LA PEGGIORE MALATTIA di questo MONDO E' LA SETE DI DENARO... UNA SETE CHE CREA UNA DIPENDENZA SEMPRE più crescente e pericolosa ...

Una malattia antica ancora difficile da accettare, individuare e curare,
IL MALATO è fortemente DIPENDENTE da questa sete di denaro e potere e PER PROCURARSI DENARO E PROFITTI E' CAPACE DI tutto: UCCIDERE, CREARE DISASTRI, GUERRE, MALATTIE, INFORMAZIONI DISTORTE, COMPLOTTI, SOFFERENZA DEI PROPRI SIMILI COMPRESE LE PERSONE CHE GLI VOGLIONO DEL BENE COME MEMBRI DELLA SUA STESSA FAMIGLIA e amici cari....

QUESTA grave MALATTIA NON E' CONOSCIUTA COME TALE E NON è NEANCHE COMBATTUTA DA NESSUNO...
ANZI E' L'ASPIRAZIONE DI MOLTI... l'ASPIRAZIONE DEGLI ESSERI POVERI E BRUTTI DENTRO.... che hanno bisogno di apparire ciò che non sono e ciò che non potranno essere.... Fin QUANDO amerete il denaro gli darete potere... ed alimenterete ogni bassezza nel mondo.
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Immagini a cui molti sono allergici:















Da oggi avrò ancora più Nemici...

Ma spero che chi la pensa come mè...
 mi sostenga con commenti positivi 
e si iscriva al mio Blog..

Clicca su post più vecchi

Clicca          su       post più vecchi

Top Benessere con il tuo personal trainer olistico

  Chi cerca trova...  raymondbard@hotmail.it 

Macrolibrarsi

Scrivi a Raymond Bard @: raymondbard@hotmail.it

Nome

Email *

Messaggio *